Bitcoin conviene più dell'oro? Attenzione al segnale che annuncia il rally della quotazione BTC

Bitcoin conviene più dell'oro? Attenzione al segnale che annuncia il rally della quotazione BTC

Secondo Brian Kelly della BKCM LLC molti player abbandonano le posizioni sull'oro e scelgono di investire sul Bitcoin

CONDIVIDI

E' meglio investire in Bitcoin o sull'andamento della quotazione oro? Una domanda come questa è quasi un classico per i traders che sono divisi tra materie prime e criptovalute. Non è un mistero che secondo molti analisti ci sarebbe addirittura un rapporto tra il prezzo del BTC e la quotazione dell'oro. Di Bitcoin e oro è tornato a parlare nel corso della Crypto Finance Conference che si è tenuta in Svizzera, mister Brian Kelly, fondatore e CEO della società di investimento BKCM LLC. Kelly ha inserito le sue osservazioni sul rapporto tra BTC e oro in un'ottica molto particolare: quella delle previsioni sul possibile andamento della quotazione Bitcoin. Secondo Kelly sarebbe in corso, oramai da alcuni mesi, un progressivo abbandono delle posizioni sull'oro da parte dei grandi players a vantaggi delle posizioni sulle criptovalute. Per farla breve molti grandi investitori starebbero spostando capitale dall'oro, tradizionale valuta rifugio, alle crypto con netta posizione predominante del Bitcoin. Quello che sa avvenendo tra oro e Bitcoin è dovuto a motivi ben precisi. Secondo Kelly oggi molti investitori sembrano preferire investire su un asset non correlato e volatile che sia capace di essere al tempo stesso bene rifugio e bene da cui trarre un certo profitto. Il Bitcoin corrisponde perfettamente a questo identikit. 

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Logicamente questo spostamento dall'oro alle criptovalute è molto di più di un semplice fatto rappresentando invece un chiaro segnale. Secondo Kelly, infatti, quello che avviene oggi sul BTC dimostra che il prezzo attuale del Bitcoin di meno della metà di quello che dovrebbe realmente essere. Kelly ritiene che il BTC, nelle sue quotazioni attuali, sia sottovalutato. Il prezzo del BTC oggi non rispecchia i suoi valori attuali. Partendo da queste due considerazioni le previsioni sul Bitcoin eleborate da Kelly ed annunciate nel corso della citata Crypto Finance Conference non possono che essere positive. Attenzione, però, a non lasciarsi trasportare dall'entusiasmo scegliendo di andare long quasi a senso unico. Kelly, infatti, ritiene che nel breve termine la quotazione BTC possa scendere addirittura fino a 1500 dollari (quindi meno della metà del valore attuale) per poi risalire rapidamente fino a doppio delle quotazioni attuali (mentre è in corso la redazione del post il prezzo del Bitcoin è pari a 3800 dollari, l'8 per cento in meno rispetto alla rilevazione precedente). 

Ma che livello di affidabilità hanno le previsioni sul Bitcoin di Kelly? Questo manager è da sempre ottimista sul BTC ma ha il merito di non essersi mai spinto troppo in là con le stime. Ben il 60 per cento delle previsioni sulle criptovalute elaborate da Kelly si sono rivelate esatte nel passato. Sarà anche il caso di questa volta? 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+