Ripple crollo da paura ma entrare a questi prezzi è un affare

Il crollo della quotazione di Ripple ha scompaginato i piani di tutti quei crypto-investitori che si attedevano un Ferragosto tranquillo. Le ultime ore per il prezzo di XRP sono state decisamente incandescenti. XRPUSD è infatti precipitata fino a quota 0,25 prima di provare un rimbalzo che si è alla fine tradotto in un riagganciamento, senza tanta convinzione, di quota 0,26.

Mentre è in corso la scrittura del post, il prezzo di Ripple si muove in area 0,262 dollari, con una flessione dello 0,52 per cento rispetto al dato precedente. Questa flessione è il segno tangibile della fase difficilissima che XRP ha attraversato. 

Il nuovo crollo di Ripple può essere imputabile solo in parte alla correzione ribassista che ha caratterizzato un pò tutte le criptovalute a partire dal Bitcoin (che oggi però recupera mettendo a segno un rialzo dell’1,25 per cento che vale il ritorno al di sopra dei 10mila dollari). In realtà per spiegare il tracollo di XRP non è sufficiente citare il solito contesto generale. Alla base del sell-off, infatti, c’è la caduta di alcuni importanti supporti tecnici. Rompendo al ribasso quota 0,3 dollari, infatti, Ripple ha aperto la porta ad un ulteriore calo che, effettivamente, si è poi verificato. Secondo alcuni analisti l’RSI di XRP è crollato in condizioni di ipervenduto raggiungendo un livello che non si era mai visto da dicembre 2018.

Siamo qundi dinanzi ad una fase storica anche perchè come rilevato dall’analista Akash Girimath il prezzo di XRP è tornato ai livelli di un anno fa ossia ad 14 agosto del 2018. Ripple ha praticamente cancellato tutto quello che era avvenuto nel corso dell’ultimo anno. L’aspetto più singolare è che il ritorno di XRPUSD in area 0,25 sia avvenuto a distanza perfetta di un anno. 

Il crollo di Ripple è ovviamente una notizia negativa ma da ogni crisi può arrivare un’importante occasione. Proprio a causa del forte ribaso rimediato nelle ultime ore, XRP potrebbe ora tornare ad essere molto appetibile. E’ lo stesso Girimath ad affermare che la quotazione di Ripple potrebbe segnare un aumento del 100 per cento già nelle prossime settimane. Sarà vero? Nel trading comprare quando i prezzi sono bassi puntanto poi su un apprezzamento è sempre un’ottima strategia ma, nel caso di XRP, non manca chi nutre qualche dubbio. 

Il trader Peter Brandt afferma che su XRP è in corso una manipolazione di mercato il cui obiettivo è quello di mantere i prezzi in area 0,24. Nel caso in cui questo gioco non dovesse reggere, allora sarebbe anche possibile un crash di Ripple. 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo