Colosso asset management compra Bitcoin: assist per andare long nel trading online?

C’è una notizia che da alcune ore circola negli ambienti dei crypto-investitori. Uno dei più grandi colossi dell’asset-management a livello mondiale, Stone Ridge, ha comprato ben 10.000 mila Bitcoin per un valore pari a circa 115 milioni di dollari (considerando quello che è l’andamento del cross BTCUSD attualmente). Stando a quanto comunicato dalla stessa società compratrice, l’operazione è avvenuta per il tramite della New York Digital Investement Group che attualmente si trova in pancia asset per complessivi 1 miliardo di dollari. 

Fin qui la notizia ufficiale. Ma perchè questa news dovrebbe interessare chi fa trading su BTCUSD? Il motivo è facilmente intuibile. Se a comprare Bitcoin sono dei semplici investitori, la notizia non interessa più di tanto ma se invece ad acquistare BTC è addirittura un fondo di asset management come Stone Ridge, allora l’interesse del mercato cresce rapidamente. Non è necessario essere dei super-esperti in criptovalute per comprendere che la mossa del fondo potrebbe determinare una impennata del prezzo del Bitcoin rispetto ai valori attuali (grafico in basso). 

Detto in parole povere, la mossa di Stone Ridge potrebbe essere un assist per andare long sul cross BTCUSD. Prima di scendere nel dettaglio ricordo che per investire in Bitcoin non è per forza necessario acquistare crypto-asset. Se il tuo interesse è solo quello di sfruttare le notizie (come quella riguardante la mossa dell’asset management) per speculare sull’andamento della quotazione Bitcoin, allora puoi operare attraverso i Contratti per Differenza. Scegliendo un broker affidabile come eToro (qui trovi le opinioni) avrai la demo gratis per imparare a comprare e vendere CFD BTCUSD. eToro, inoltre, ti consente anche di copiare dai traders più bravi attraverso il Copy Trading, innovativo strumento di social trading che è punto di forza del broker multi-asset. 

Trading CFD su Bitcoin: copia le strategie dei traders più bravi >>> clicca qui

eToro Bitcoin%20%281%29

L’annuncio della mossa di Stone Ridge è stato accompagnato da una dichiarazione del CEO Robert Gutmann che, appena due giorni fa, aveva dichiarato a Forbes che molte persone stanno rivedendo il loro portafoglio di investimento alla luce di quella che è l’attuale situzione della “salute pubblica“. Detta con altre parole, è in corso una straformazione nella composizione dei portafogli dovuta alla fase delicatissima in atto sui mercati. 

La discesa in campo dell’asset management Stone Ridge non è stato un caso isolato. Nel periodo compreso tra agosto e settembre, Michael Saylor, numero uno di MicroStrategy, aveva comprato 425 milioni di dollari in Bitcoin dichiarando poi che nel momento in cui miliardi di dollari sono fermi nei bilanci della banche, asset manager ma anche casse pensione e compagnie di assicurazione inizieranno per forza di cose a migrare veros il Bitcoin. E’ in quel momento che in tanti si renderanno conto dell’importanza di spin-off come la New York Digital Investement Group

FED stamperà 5000 miliardi di dollari nel 2021?

Non sono solo le mosse dei fondi di asset management sul Bitcoin a spingere a considerare la possibilità che i prezzi della regina delle criptovalute siano destinati a salire nel prossimo futuro. Anche le mosse della Federal Reserve, infatti, sembrano convergere verso questo scenario. Nei giorni scorsi negli ambienti della comunità dei crypto-investitori si è molto discusso su un nuovo studio secondo il quale la Federal Reserve il prossimo anno potrebbe emettere qualcosa come 5000 miliardi di dollari. 

Si prospetta, quindi, una nuova inondazione di carta ma, del resto, è questa la sola mossa che la banca centrale Usa può fare per arginare la grave emergenza causata dal coronavirus. Cosa determinerà tutto questo? Ovviamente una corsa verso i beni rifugio a partire dall’oro. Non è un caso che proprio oggi stia circolando un report di Societe Generale all’interno del quale si afferma che il rally dell’oro è destinato a proseguire proprio perchè le banche centrali, in una situazione come questa e con i tassi di interesse praticamente a zero, non potranno far altro che stampare. 

Non solo oro, però, tra i beni rifugio. Anche il Bitcoin potrebbe trarre beneficio da questo scenario. A tal riguardo, ad avere le idee molto chiare è Max Keiser che su Twitter, appena pochi giorni fa, affermava: “L’oro va bene ma è il Bitcoin il cavallo più veloce della corsa“.

Insomma dalle mosse dei fondi alle prospettive delle banche centrali, di motivi per investire sul Bitcoin ve ne sono più di uno. Ricordo che per imparare a fare trading su BTCUSD copiando le strategie dei traders più bravi puoi usare la comoda demo eToro (qui il link ufficiale).

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.