Prezzo Bitcoin previsioni secondo semestre 2021

Il periodo compreso tra aprile e giugno 2021 è stato, per il Bitcoin, il peggior trimestre dal lontano 2018. Alla luce di questa performance deludente, quali sono le previsioni sul prezzo Bitcoin che adesso si possono fare sul secondo semestre 2021? Ci sarà un rimbalzo, oppure il trend negativo è destinato a proseguire con conseguente ulteriore erosione del livello di market cap? In questo post proveremo a dare una risposta a questa domanda. 

Quando si parla di previsioni Bitcoin è necessario partire dall’analisi storica. Nel secondo trimestre 2021, la quotazione Bitcoin ha registrato un calo del rendimento di ben il 40 per cento (grafico in basso).

 

Plus500 Trading CTA

I precedenti storici dicono che l secondo trimestre dell’anno è sempre stato un momento di forza per la criptovaluta. In ben 6 secondo trimestri su 8 complessivi, il Bitcoin ha registrato una performance positiva come del resto è possibile constatare analizzando il grafico.

I motivi alla base dell’andamento negativo tenuto nel 2021 dal Bitcoin sono molteplici: la stretta cinese sul mining è stato uno dei fattori fondamentali alla base del crollo del valore del BTC. Se alla repressione della Cina sull’attività di estrazione si uniscono poi i dubbi di numerosi investitori istituzionali, ecco spiegata la portata del sell-off. Questa la situazione di partenza. Cosa attendersi nei prossimi mesi?

Prima di iniziare a parlare di previsioni Bitcoin per il secondo semestre 2021, ricordiamo che, a prescindere da quella che è la direzione delle stime, è sempre possibile investire sul Bitcoin (sia al rialzo che al ribasso) attraverso il CFD Trading. Fondamentale è la scelta del broker. Noi di Borsa Inside consigliamo di privilegiare solo intermediari che offrono strumenti operativi efficaci. Ad esempio eToro (leggi qui la recensione completa) fornisce a tutti i suoi clienti il Copy Trading grazie al quale è possibile investire in Bitcoin copiando le strategie dei traders più bravi

Impara a fare trading sul Bitcoin con eToro>>>attiva un conto demo gratuito e utilizza il Copy Trading per copiare

Top Traders

Prezzo Bitcoin previsioni secondo semestre 2021: opinioni di IntotTheBlock

Gli analisti di IntotTheBlock si sono occupati delle previsioni Bitcoin per il secondo semestre 2021. Secongo gli esperti, è innegabile che la stretta cinese sarà la causa della più grande mingrazione di hash-power che la storia ricordi. L’Hash rate ha registrato un calo del 40 per cento solo nel mese giugno. La flessione monstre di questo indicatore è fondamentale poichè, secondo molti esperti, il tasso hash di una blockchain va sempre associato alla sicurezza. Più l’hash rate è alto, maggiore è il livello di sicurezza della blockchain sottostante. Oggi abbiamo a che fare con un hash rate basso. 

Per quanto concerne le vendite dei miners, oggi i flussi di cassa degli estrattori sono solo il 6 per cento. Ciò implica che dietro alla recente vednita ci siano state forti speculazioni e prese di profitto. Nonostante la migrazione del mining dalla Cina abbia determinato molte preoccupazioni, è innegabile che adesso il Bitcoin stia andando verso un “futuro più decentralizzato e resiliente“.

L’laltro grande fattore che ha impattato sull’andamento negativo del prezzo del Bitcoin nel secondo trimestre 2021 è stata la deludente domanda istituzionale. Se fino allo scorso anno le varie aperture agli investimenti in Bitcoin condotte da grandi players come BlackRock, Morgan Stanley e JP Morgan avevano spinto in alto il valore del BTC, nel secondo trimestre una maggiore freddezza da parte dei big, ha causato il crollo dei valori del BTC. 

Secondo gli analisti lo snodo fondamentale sono le misure adottate da Tesla. E’ stato il dietrofront della società di Musk sull’uso del Bitcoin, a paralizzare il sentiment positivo. Risultato: la dimensione media delle transazioni da parte degli istituzionali è stata molto alta nei medi di aprile e giugno e da allora ha iniziato a calare. Tutto questo indica che siano in corso attività speculative tra gli istituzionali con l’obiettivo di ridurre le posizioni in Bitcoin. 

Rispetto ai massimi che sono stati raggiunti a febbraio, il valore totale delle transazioni ha evidenziato un calo del 61,7 per cento. Nel secondo semestre 2021 è possibile che, a causa dello sblocco di 140.000 BTC, possa esserci un ulteriore calo. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.