Il via libera della SEC agli ETF Bitcoin (che poi, in realtà, sarebbe un ETF con sottostante Futures Bitcoin) ha messo in moto tutto l’universo degli strumenti finanziari che consentono di investire nelle valute digitali. Non c’è quindi nulla di cui stupirsi se il noto Grayscale avrebbe immediatamente colto l’assist offerto dalla SEC per convertire i suoi Trust su Bitcoin (GBTC) in ETF Bitcoin.

Le grandi manovre di Grayscale, però, non si esaurirebbero qui. Se da un lato il Trust Bitcoin è destinato ad una metamorfosi (dopo circa 8 anni dal suo lancio), altri trust sarebbero già pronti per essere immessi sul mercato. Stando ad alcune indiscrezioni di stampa, infatti, Grayscale sarebbe pronto a lanciare trust su Stellars Lumens, Zcash e Horizen

E’ evidente che la strategia di Grayscale sia quella di utilizzare lo strumento dei trust per consentire di investire in quelle criptovalute che non sono negoziabili (almeno per adesso) attraverso gli ETF. 

Strutturalmente, infatti, il trust non è un ETF ma, secondo quanto affermato da Grayscale in merito, si tratta comunque di un prodotto esclusivo che è strutturato in modo simile ai prodotti di investimento sulle materie prime come ad esempio SPDR Gold Trust.

In pratica un trust (prima Bitcoin, ora Stellar Lumens, Zcash e Horizen) può essere ritenuto una sorta di ETF con sottostante fisico. Uno strumento interessante ma, come vedremo tra poco, poco adotto agli investitori retail che invece sembrano apprezzare soprattutto la comodità del trading online grazie alle proposte di broker come ad esempio eToro che non solo permettono di investire sulle criptovalute ma che consentono anche di copiare i traders migliori attraverso strumenti avanzati come il Copy Trader.

Impara a copiare i traders migliori sulle criptovalute con il Copy Trader eToro>>>clicca qui per la versione demo

Come funzionano i trust Grayscale sulle criptovalute 

All’epoca il trust sul Bitcoin venne denominato Grayscale Bitcoin Trust e quindi va da sè che i nuovi strumenti di investimento pronti ad essere immessi sul mercato siano denominati, rispettivamente, Grayscale Zcash Trust, Grayscale Stellar Lumens Trust e Grayscale Horizen Trust. Come il loro antenato, tutti questi strumenti riflettono il prezzo delle criptovalute sottostanti. 

Stando a quanto riportato dalla società emittente le tre criptovalute citate sarebbe state già elencate sono state elencate nell’OTCQX Best Market con i simboli ticker ZCSH, GXLM e HZEN, rispettivamente. Grazie a questi tre nuovi strumenti di investimenti, gli investitori interessati potranno aprire un’esposizione ai token senza bisogno di investire in modo diretto vale a dire senza necessità di comprare in senso fisico Stellar Lumens, Zcash e Horizen. 

Grayscale avrebbe anche messo in evidenza che i requisiti di registrazione presso la SEC non hanno alcuna influenza verso i tre nuovi trust.

Come nel caso del Grayscale Bitcoin Trust (ora avviato ad essere convertito in ETF), per fare trading su questo genere di strumenti è necessario un investimento di 50 mila dollari. Se le regole sono le stesse del GBTC allora dovrebbe essere prevista sui tre nuovi trust anche una commissione annuale del 2 per cento che matura giornalmente. 

La somma minima necessaria per investire è decisamente alta ed è per questo motivo che i trust di Grayscale sono rimasti quasi un prodotto di nicchia per investire in criptovalute.

Del resto il mercato di oggi si caratterizza per la presenza di piattaforme multifunzionali come ad esempio eToro (leggi qui la recensione completa) che consentono di speculare sugli asset digitali con un deposito minimo iniziale di appena 50 dollari. Il successo di broker come eToro è anche dovuto alla straordinaria intuizione della demo gratuita grazie alla quale è possibile fare pratica con soldi virtuali (fino a 100 mila euro) prima di iniziare ad investire con denaro reale. 

Trading online sulle criptovalute: con eToro la demo da 100.000€  è gratis>>> clicca qui

Per completezza ricordiamo che altri prodotti di investimento in criptovaluta offerti da Grayscale includono Bitcoin, Ether, Bitcoin Cash, Ethereum Classic e Litecoin.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.