Criptovalute nel caos: Terra perde 98%, Bitcoin e Ethereum rischiano effetto domino?

L’agonia di Terra (LUNA) prosegue inesorabile e apre dubbi inquietanti sulle prospettive del settore criptovalute. In un contesto generale caratterizzato dal consolidamento del sentiment negativo, la vulnerabilità dei crypto-asset è ora palese a tutti. Quanto sta accadendo a Terra (LUNA) è un pò la sintesi della fase di crisi del comparto. Il prezzo di Terra in meno di una settimana ha mandato in fumo ben il 98 per cento del suo valore. Si tratta di deprezzamento che, anche a voler abbracciare le più rosee aspettative, è ben difficile da colmare. 

La catastrofe di Terra ha avuto inizio con la perdita dell’ancoraggio al dollaro da parte della stablecoin di riferimento Terra/USD (UST). Dopo essere precipitata fino a 0,3 dollari, UST è riuscita a risalire portandosi a 0,575 dollari. Il tentativo di recupero, però, non si è esteso dalla stablecoin alla criptovaluta LUNA che, come detto, resta nel baratro anche oggi. 

Crollo di LUNA può innescare un effetto domino? 

Molti analisti ritengono che il suicidio di UST sia oramai irreversibile e che la spirale autodistruttiva innescatasi a seguito della perdita dell’ancoraggio al Dollaro, abbia messo fuorigioco Terra (LUNA). Secondo altri esperti, invece, lo spazio per una ripartenza c’è ancora ma è necessario un miglioramento del sentiment complessivo di mercato. Francamente crediamo sia difficile stabilire chi abbia ragione poichè la situazione in atto sul settore è davvero molto complicata. 

Noi crediamo che piuttosto che interrogarsi su cosa potrà accadere a Terra adesso, sia il caso di guardare alle ripercussioni su tutto il settore. Le criptovalute a maggiore capitalizzazione (Bitcoin e Ethereum) sono in crisi da settimane a causa dell’andamento negativo di Wall Street (Nasdaq in primo luogo) e del boom dell’inflazione. Il rischio è che la crisi di Terra possa rafforzare ancora di più la spinta ribassista sul settore delle criptovalute. 

Il fatto è che Terra UST è la terza blockchain al mondo non una rete qualsiasi. UST viene usata per sostenere la diffusione dell’omonima stablecoin, la quale fino a pochi giorni fa non aveva problemi a mentere ancorato ad 1 dollaro il suo valore grazie alla riserva rappresentata da alcuni algoritmi. Tale riserva non è una valuta fiat o meglio ancota l’oro ma Bitcoin e Luna. Quest’ultima viene creata e distrutta alla luce di quello che è l’andamento del prezzo. In questi ultimi giorni a causa del tracollo di Terra sono state distrutte quasi tutte le altcoin Luna. E’ stato questo passaggio a determinare un tracollo che poi si è esteso alle già fragili crypto a maggiore market cap a partire da Bitcoin, Ethereum e Tether.

Quale è il rischio a questo punto? Lo scenario peggiore è che il collasso della terza blockchain al mondo possa far saltare in aria l’intera architettura delle criptovalute creando un effetto domino su tutto il settore. Un segnale che ha aggiunto preoccpazione alla preoccupazione si è avuto anche oggi: Tether, la stablecoin più importante, ha perso la parità con il dollaro. La tensione è quindi altissima. 

Se vuoi entrare sul mercato delle criptovalute in questa fase, affidati solo a broker autorizzati come eToro (qui la recensione). Scegliendo questa piattaforma puoi investire anche al ribasso. Scopri come fare aprendo un conto demo gratuito con il quale ti puoi esercitare senza rischi.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e iniziare a fare trading sulle criptovalute>>>

Crollo Terra Luna: opinioni degli analisti

Anche secondo il broker XTB, il tracollo della criptovaluta Terra Luna non ha fatto altro che scuotere ancora di più l’intero segmento delle criptovalute.

Nonostante Terra Luna non sia la sola criptovaluta a franare (in realtà è tutta la top 100 degli asset digitali a registrare un calo compreso tra il 30 e il 50 per cento con la capitalizzazione di mercato che è precipitata a $ 1,19 trilioni, il caso di Terra è l’esempio del tracollo di tutto un settore.

Il violento ribasso ha scosso la fiducia degli investitori in criptovalute e ha addirittura causato ripercussioni sulla più importante stablecoin, USDT, la quale, travolta dall’incertezza ha perso il rapporto 1:1 con il dollaro americano. Visto che la situazione appare in continua evoluzione, non è da escludere che si possa essere anche un riallineamento nel settore delle criptovalute.

In un contesto fortemente incerto, hanno concluso gli esperti di XTB, il solo aspetto su cui non ci sono dubbi è il fatto che tutti gli asset risk-on sono stati travolti dal peggioramento delle condizioni economiche globali e dal boom dell’inflazione. Anche le borse crollano ma il tracollo della criptovalute sembra fare più notizia. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.