Coinbase: la SEC non ha nessuna intenzione di stabilire regole chiare per il mercato crypto

Aggiornamento del

Coinbase, il noto exchange di criptovalute, ha accusato la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti (SEC) di ignorare deliberatamente la sua richiesta di adottare regole chiare per il mercato delle criptovalute, anche se la decisione non è stata resa pubblica.

Nella sua ultima presentazione al Third Circuit of the U.S. Court of Appeals, Coinbase ha anche citato i commenti pubblici precedentemente espressi dal presidente della SEC, Gary Gensler, affermando che “le parole e le azioni della SEC e del suo presidente non lasciano dubbi sui piani dell’agenzia”.

Coinbase ha inviato alla SEC la sua cosiddetta “richiesta di regolamentazione” lo scorso luglio, chiedendo all’agenzia di proporre e adottare regole per i titoli digitali. La piattaforma exchange ha inoltre richiesto risposte a 50 domande specifiche che fornirebbero “chiarezza e certezza in merito al trattamento regolamentare dei titoli digitali”.

Tuttavia, la SEC deve ancora rispondere alla petizione. Inoltre, durante un’audizione al Congresso nel marzo scorso, il presidente della SEC, Gensler, ha affermato che “le regolamentazioni esistono già” affinché le criptovalute siano gestite efficacemente in conformità alle leggi sui titoli.

La SEC non ha intenzione di intraprendere tale procedura regolamentare nel prossimo futuro, e tale decisione potrebbe essere non sottoposta a revisione per un tempo indefinito a meno che il tribunale non accetti la petizione di mandamus di Coinbase”, ha dichiarato la società nella presentazione.

Un ordine di mandamus, noto anche come writ of mandamus, è un rimedio legale utilizzato per costringere un funzionario governativo o un’autorità pubblica a eseguire un dovere specifico al quale sono legalmente obbligati. Il termine “mandamus” deriva dal latino e significa “comandiamo”.

Coinbase ha chiesto un writ of mandamus per costringere la SEC a rispondere alle sue richieste in una causa intentata alla fine di aprile, e il responsabile legale principale della piattaforma, Paul Grewal, ha dichiarato mercoledì che “continuiamo ad apprezzare la considerazione del tribunale”.

La battaglia legale di Coinbase continua

A sua volta, la SEC ha cercato di respingere l’azione all’inizio di questo mese. L’agenzia ha sostenuto che “il mandamus è un rimedio straordinario che richiede al richiedente di dimostrare un diritto chiaro e indiscutibile al rimedio richiesto”.

“Coinbase non dimostra e non può dimostrare un tale diritto”, ha dichiarato l’agenzia nella sua presentazione, aggiungendo che “nessuna legge o regolamento obbliga la Commissione ad agire secondo una determinata tempistica”.

Precedentemente, nel marzo di quest’anno, la SEC ha emesso anche un Wells Notice a Coinbase, affermando che i prodotti di staking dell’azienda costituiscono titoli non registrati e segnalando una potenziale azione di vigilanza contro l’exchange.

“L’azione di vigilanza minacciata dalla SEC contro Coinbase disperde ogni dubbio”, ha dichiarato l’azienda con sede a San Francisco nella sua ultima presentazione. “È difficile immaginare una critica più diretta alla petizione di regolamentazione di Coinbase di una causa minacciata contro Coinbase per aver elencato titoli digitali non specificati in base a standard legali non specificati e per non essersi registrata secondo un percorso di registrazione che non esiste ancora”.

Secondo Coinbase, “effettivamente, ma non ancora ufficialmente, respingendo la petizione di regolamentazione di Coinbase”, il regolatore sta impedendo all’azienda di esercitare il suo diritto, secondo l’Administrative Procedure Act, di contestare la decisione della SEC di rinunciare alla regolamentazione.

In definitiva, Coinbase ha affermato che “la scelta della SEC di regolare attraverso azioni di vigilanza è la radice del problema, non la soluzione”.

“Ritardare la decisione della SEC sulla conduzione di una procedura regolamentare è insostenibile, considerando la sua decisione di intraprendere una campagna di azioni di vigilanza aggressiva e accelerata sugli stessi argomenti indicati nella petizione di Coinbase”, ha dichiarato l’exchange.

Per testare le prospettive di guadagno che il mercato delle criptovalute offre, ma senza correre rischi, puoi provare ad aprire un conto gratuitamente sul broker -> eToro oppure sull’exchange Crypto -> Binance:

logo broker etoro

eToro offre agli investitori, sia principianti che esperti, un’esperienza di trading di criptovalute completa, su una piattaforma potente ma facile da usare. Scopri anche il servizio di staking, guarda crescere le tue criptovalute mentre fai holding. Con eToro inoltre, puoi utilizzare le funzionalità di social trading per connetterti con oltre 20 milioni di utenti in tutto il mondo e trovare i migliori trader di criptovalute da copiare.

Clicca qui per creare il tuo account gratuito per provare eToro >>


scritta, logo e slogan di Binance

Il crypto exchange di cui puoi fidarti, su Binance puoi Comprare e scambiare oltre 350 crypto. Scopri anche Binance Earn: l’hub unico di Binance dove puoi trovare riunite tutte le tue possibilità di guadagno disponibili per te e per le criptovalute che detieni. Grandi alternative se sei un HODLer.

Iscriviti subito per creare il tuo wallet gratuitamente! >>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo