Fintech, ecco che cosa ci ha lasciato (di buono) il 2018

fintech

5 positive tendenze che il mondo Fintech svilupperà anche nel corso del 2019.

CONDIVIDI

Il 2019 è iniziato già da una settimana, ma non è certo troppo tardi per fare il bilancio del 2018 per quanto concerne il comparto fintech. Gli intrecci tra la tecnologia e la finanza ci hanno infatti regalato alcune innovazioni e alcuni consolidamenti davvero notevoli, che probabilmente nel 2019 troveranno ulteriore espansione. Ma quali sono?

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Equity crowdfunding

Cominciamo dall’equity crowdfunding, “evoluzione” del crowdfunding in ottica partecipativa. Attraverso questa forma di investimento diffuso, infatti, più soggetti concorrono nel partecipare all’acquisizione di quote della stessa società. Anche se il fenomeno è ben più diffuso altrove, piuttosto che qui in Italia, anche nel nostro Paese qualcosa sembra essersi mosso con decisione tanto che – stando ai dati Mamacrowd – le piattaforme italiane hanno pur sempre ottenuto 26 milioni di euro nei primi nove mesi dell’anno, a finanziamento di 88 campagne.

Roboadvisor

I roboadvisor sono strumenti finanziari di consulenza automatizzata che basano i propri suggerimenti e le proprie indicazioni sull’analisi dei dati, degli utenti e dei mercati. Il risultato è la disponibilità di un consulente digitale che può rendere i processi più efficienti, puntando sulla riduzione dei costi e sulla capacità di poter far puntare l’investitore verso un ritorno più importante, e non sempre in ottica speculativa (bensì, anche conservativa). L’automazione dei processi finanziari continuerà anche nel 2019, grazie allo sviluppo dell’intelligenza artificiale, e non solo.

App per risparmiare

L’esigenza di risparmiare è sempre più diffusa e… forse può trovare una valida mano d’aiuto attraverso l’uso di alcune delle più note app per il risparmio. Sui principali store se ne possono trovare di tantissimi tipi, in grado di realizzare portafogli intelligenti e analisi che permettono di ponderare dei budget su diverse voci di spesa aiutando ad avere un maggiore controllo delle proprie finanze. Una versione digitale di un vero e proprio educatore finanziario, da far usare anche ai giovanissimi.

Insurtech

Il mondo della tecnologia è sbarcato da tempo anche nel mondo assicurativo. Così come nel banking, anche l’insurtech sembra essere ben in grado di riservare a tutti gli investitori e ai partecipanti dei vantaggi immediati, con la possibilità di sottoscrivere polizze più personalizzate e mini-assicurazioni per brevi periodi o per specifici eventi.

Smart payment

I pagamenti smart, ovvero i pagamenti effettuati tramite smartphone, sono sempre più diffusi. È d’altronde sufficiente collegare lo smartphone a una carta di credito, di debito o prepagata, e avvicinare il dispositivo (ammesso che sia abilitato) al per pagare. Comodo e sicuro, è un metodo di pagamento dal grande futuro.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro