Skin ADV

A partire dal mese di aprile bollette meno care per utenti in maggior tutela, luce -18,3%, gas -13,5%

A partire dal mese di aprile bollette meno care per utenti in maggior tutela, luce -18,3%, gas -13,5%

Calano i prezzi delle materie prime con l'emergenza coronavirus, e con esse la spese energetica per le famiglie in regime di maggior tutela

L'Arera, Autorità per l'Energia, le Reti e l'Ambiente, ha fatto sapere in occasione del suo consueto aggiornamento, che per il secondo trimestre del 2020 è in calo la spesa energetica per le famiglie italiane che si trovano in regime di maggior tutela.

Grazie al calo del costo delle materie prime infatti, queste famiglie potranno beneficiare di un calo dei prezzi del 18,3% per quel che riguarda le bollette della luce, e del 13,5% per le bollette del gas.

Ad influire non è solo l'abbassamento dei prezzi delle materie prime nei mercati all'ingrosso, dovuto in parte alla netta riduzione dei consumi causata dallo stop delle attività dovuto alle restrizioni per il contenimento del contagio del Covid 19, ma anche la "sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali di sistema" come spiega IlSole24Ore.

Il presidente dell'Arera, Stefano Besseghini, ha commentato il dato dicendo che "mai come in questo momento è evidente la complessità dei legami del sistema energetico. La buona notizia della riduzione dei prezzi per i consumatori è il riflesso di un rallentamento globale dell'economia".

"Su questo labile equilibrio, le istituzioni, i Governi e le Autorità di regolamentazione devono operare, durante questa emergenza, per garantire continuità dei servizi e sostegno ai cittadini, senza compromettere la tenuta del sistema" ha spiegato ancora Besseghini "dal canto loro, anche i cittadini mantenendo la regolarità dei pagamenti, in un momento come questo, stanno già contribuendo con un importante atto di solidarietà".

Ecco di quanto si riducono le bollette

Per le famiglie tipo in regime di tutela la spesa per l'elettricità nel cosiddetto anno "scorrevole" cioè quel periodo compreso tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020, sarà mediamente di 521 euro, dato che indica, rispetto agli stessi 12 mesi dell'anno precedente, una riduzione del 7,9%, che si traduce in 45 euro annui di risparmio.

Per quel che riguarda la bolletta del gas la spesa media per la famiglia tipo sarà di circa 1.019 euro, una riduzione del 12% circa rispetti allo stesso periodo dell'anno precedente. In questo caso il risparmio si attesta intorno ai 139 euro annui. In tutto quindi, nell'anno scorrevole, il risparmio complessivo per la famiglia tipo sarà di circa 184 euro.

Nell'ambito della fornitura di energia elettrica, la riduzione finale dipende dal consistente calo dei costi dell'elettricità, misurato in un -18,3% sulla spesa della famiglia tipo in maggior tutela. Nessuna variazione invece per quel che concerne gli oneri generali e le tariffe regolate di rete, come trasmissione, distribuzione e misura).

Anche per il gas la riduzione della spesa dipende da un forte calo dei prezzi della materia prima, calcolato in un -12,4% sulla spesa della famiglia tipo. La riduzione del costo della materia prima è legato alle quotazioni attese nei mercati all'ingrosso nel prossimo trimestre, al quale si va a sommare poi il calo delle tariffe regolate di trasporto e distribuzione (-1,1%) sul quale incidono soprattutto le componenti legate al trasporto. Stabili invece gli oneri generali.

Sia sulla spesa per l'energia elettrica che su quella per il gas, a determinare questo calo è l'emergenza da Covid-19 che ha prodotto una inevitabile e consistente riduzione della domanda globale di commodity energetiche, cosa che si è notata prima di tutto sul petrolio, il cui prezzo ha subito registrato un evidente calo.

Non è tanto l'emergenza sanitaria in sé a determinare questa variazione, quanto l'applicazione delle misure stringenti di contenimento dell'epidemia cui i vari Paesi hanno dovuto ricorrere.

Per far fronte all'emergenza inoltre viene aumentata la disponibilità massima del conto appositamente istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali per l'emergenza Covid-19. Il suo ammontare passa dall'attuale miliardo di euro a 1,5 miliardi di euro al fine di meglio "garantire la sostenibilità degli attuali e futuri interventi regolatori a favore dell'intera filiera energetica dell'energia elettrica e del gas, con beneficio in ultima analisi per consumatori e utenti" come riportato da IlSole24Ore.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS