Dall'Ue arriva la proroga della scadenza della patente e della revisione auto per altri 10 mesi

Dall'Ue arriva la proroga della scadenza della patente e della revisione auto per altri 10 mesi

Dalla Comunità europea arriva la proroga di 10 mesi per le scadenze della patente di guida e della revisione auto. Ecco chi ne può beneficiare e qual è la nuova scadenza

Una buona notizia per quei cittadini dell'Ue che si trovano in queste settimane alle prese con la scadenza della patente di guida o con quella della revisione dell'automobile, visto che dalla Comunità Europea è arrivata proprio in questi giorni una proroga di 10 mesi.

In Italia il provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 febbraio 2021, confermato dal Ministero dei Trasporti, con entrata in vigore il 6 marzo, stabilisce chi può beneficiare della proroga prevista de Bruxelles e quali sono le nuove scadenze da rispettare.

Dall'Ue arriva la proroga della scadenza di patente di guida e revisione auto

La proroga delle scadenze decisa dall'Ue riguarda tutte le patenti di guida, le CQC e le revisioni auto scadute o in scadenza tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021. Si tratta di una proroga voluta direttamente dalla Comunità Europea con l'obiettivo di limitare il rischio di assembramenti legato alla corsa verso gli uffici della motorizzazione civile per il rinnovo delle patenti in scadenza e la revisione dell'auto.

Potranno beneficiare di questa proroga tutti i Paesi membri che richiederanno di aderire entro la fine del mese di maggio 2021. In questo modo i cittadini dei Paesi che prorogheranno le scadenze avranno altri 10 mesi a decorrere dalla data di scadenza del documento per provvedere al rinnovo.

Una proroga, anche se di 7 mesi, in realtà era già stata approvata dalla Commissione Europea sia per il rinnovo della patente che per il collaudo dell'auto, con l'emanazione del provvedimento 2020/698. Il nuovo provvedimento invece, il 2021/267 stabilisce una proroga di ben 10 mesi per le nuove scadenze, e dà ulteriori 6 mesi di tempo a chi ha già beneficiato della proroga di 7 mesi del precedente provvedimento.

Quando scadono quindi la patente e la revisione auto? Vediamo sostanzialmente due scenari in cui si applicano le proroghe previste dall'Ue.

  • Per patenti e revisioni auto scadute nel periodo compreso tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021 abbiamo la proroga di 10 mesi a decorrere dalla data di scadenza del documento
  • Per patenti e revisioni auto scadute tra il 1° giugno e il 31 agosto 2020 sono previsti ulteriori 7 mesi di proroga, ma con data termine ultimo il 31 luglio 2021.

Quando bisogna fare la revisione auto?

Per quanto riguarda la revisione auto, abbiamo visto che la proroga decisa dall'esecutivo comunitario permette di avere ulteriori 10 mesi di tempo dalla scadenza originale se questa è compresa tra il mese di settembre 2020 e il mese di giugno 2021.

In generale la revisione del veicolo deve essere fatta dopo quattro anni dalla data di immatricolazione, e deve poi essere ripetuta ogni due anni nello stesso mese in cui è stata effettauta per la prima volta.

Grazie alla revisione è possibile stabilire se il veicolo, che sia automobile o motociclo, è ancora correttamente funzionante, e può circolare senza rappresentare un rischio per il conducente e per gli altri utenti della strada.

Per quel che riguarda veicoli quali taxi, vetture a noleggio con autista o veicoli adibiti al trasprto di merci con peso complessivo oltre i 3.500 kg, la revisione deve essere fatta ogni anno invece che una volta ogni due anni.

La revisione auto si può fare presso qualsiasi officina convenzionata o direttamente presso le sedi della Motorizzazione Civile. In genere i costi da sostenere per la revisione sono più bassi se ci si rivolge direttamente agli uffici della Motorizzazione, tuttavia si va incontro a tempi di attesa inevitabilmente più lunghi. Se la spesa presso un'officina autorizzata si aggira intorno ai 65 euro, presso la Motorizzazione scende intorno ai 45 euro.

Se la revisione dell'auto dovesse avere un esito negativo il proprietario del mezzo può ancora circolare ma solo per un periodo di 30 giorni entro i quali dovrà provvedere a risolvere i problemi rivolgendosi eventualmente presso la propria officina di fiducia per poi fare nuovamente la revisione che auspicabilmente avrà a quel punto un esito positivo.

Quando deve essere rinnovata la patente di guida a come si fa il rinnovo

La proroga stabilita dall'Ue vale sia per la revisione auto che per la scadenza della patente di guida. Chi ha la patente scaduta o in scadenza tra il 1° settembre 2020 ed il 30 giugno 2021 potrà infatti beneficiare di un periodo di tempo ulteriore di 10 mesi per provvedere al rinnovo del documento.

In generale la scadenza della patente di guida cade ogni 10 anni per i cittadini con massimo 50 anni di età. Per i cittadini di età compresa tra i 50 e i 70 anni la patente deve essere rinnovata ogni 5 anni invece che ogni 10 mentre per i cittadini ultrasettantenni la scadenza è ogni 3 anni.

Per la patente C i tempi di validità sono di durata più breve, infatti per i cittadini fino a 65 anni di età il rinnovo deve avvenire ogni 5 anni, mentre per tutti gli altri dovrà essere ogni 2 anni.

Invece per quanto riguarda la patente D la scadenza è ogni 5 anni per i cittadini fino ai 60 anni di età, mentre per tutti gli altri il rinnovo deve essere fatto con cadenza annuale.

Per rinnovare la patente di guida la cosa più facile e sbrigativa da fare è rivolgersi direttamente alla scuola guida. In questo modo si potrà svolgere l'intera pratica presso lo stesso ufficio, compresa la visita oculistica obbligatoria, ma il tutto finisce per risultare leggermente più oneroso dal punto di vista della spesa rispetto alle alternative.

Si può rinnovare la patente di guida anche presso le sedi ACI, ma ci si deve recare anche presso le sedi dell'ASL per effettuare la visita oculistica obbligatoria con tempi inevitabilmente più lunghi che possono variare a seconda dei casi.

I costi fissi per il rinnovo della patente di guida comprendono un versamento da 10,20 euro da effettuare sul c/c 9001 del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, più un'imposta da 16 euro da versare sul c/c 4028, e 6,80 euro per la spedizione del documento direttamente al domicilio dell'intestatario.

Si possono effettuare i suddetti versamenti direttamente presso gli sportelli delle Poste Italiane usando il classico bollettino precompilato, oppure si può fare tutto online sul portale dell'automobilista.

Tra i costi da sostenere per il rinnovo della patente di guida vi è anche quello della visita oculistica che varia in base alla Regione, ma mediamente si attesta intorno ai 30 euro, a cui si va ad aggiungere poi una marca da bollo da 16 euro che verrà apposta sul certificato rilasciato dal medico.

Per rinnovare la patente è necessario esibire un documento di identità valido. la carta nazionale dei servizi (CNS) e le ricevute dei versamenti effettuati. Dopo aver superato la visita medica e in attesa che la patente venga recapitata presso l'indirizzo di residenza indicato, viene rilasciato un permesso di guida temporaneo che ha validità di 60 giorni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS