Dopo la sospensione del Super Cashback ora è a rischio anche la Lotteria degli Scontrini

Dopo la sospensione del Super Cashback ora è a rischio anche la Lotteria degli Scontrini

Il governo Draghi smantella il piano Cashless di Conte. Dopo il Cashback di Stato ora nel mirino potrebbe esserci la Lotteria degli Scontrini

Continua l'inversione di marcia del governo di Mario Draghi rispetto alla strada imboccata dal precedente esecutivo. Dopo la sospensione del Super Cashback, come da annuncio di qualche giorno fa, ora anche la lotteria degli scontrini potrebbe seguire a breve lo stesso destino.

La battaglia contro l'utilizzo di denaro contante avviata dal governo guidato da Giuseppe Conte evidentemente non è condivisa dall'esecutivo dell'ex presidente della Bce che sta smantellando una per una le misure che introducevano i meccanismi premiali sui quali si intendeva puntare per incentivare i cittadini ad usare metodi di pagamento tracciabili per qualsiasi transazione.

Stop quindi al piano Cashback e al Supercashback voluti da Conte nel dichiarato intento di contrastare il fenomeno dell'evasione fiscale, ed ora a quanto pare toccherà anche alla tanto attesa lotteria degli scontrini che peraltro ha avuto una nascita particolarmente travagliata oltre che, probabilmente, vita breve.

Con l'approvazione del nuovo decreto Lavoro il governo Draghi ha infatti destinato altrove le risorse che avrebbero dovuto essere stanziate a copertura dei vari premi e dei rimborsi del 10% fino a 150 previsti rispettivamente nell'ambito del Super Cashback e del Cashback di Stato.

Si ferma anche la Lotteria degli Scontrini

La notizia è stata riportata anche da Il Corriere della Sera che, stando a quanto trapelato da una fonte vicina a Palazzo Chigi, conferma l'intenzione dell'esecutivo di sospendere anche la Lotteria degli Scontrini.

Prima lo stop per il secondo semestre del Super Cashback, che per il primo semestre costa alle casse dello Stato circa 1,75 miliardi di euro, ed ora anche lo stop per la Lotteria degli scontrini, con l'intenzione di destinare le risorse "risparmiate" agli ammortizzatori sociali.

Sia la Lotteria degli Scontrini che il Cashback di Stato di cui fa parte poi il Super Cashback, rientrano nel piano cashless, il progetto per la riduzione dell'utilizzo del contante avviato dal governo Conte bis. Il governo Draghi però sembra non avere alcuna intenzione di seguire la strada indicata dal precedente esecutivo.

Non si sa però se, come nel caso del Super Cashback, anche per la Lotteria degli Scontrini si tratterà solo di una sospensione temporanea, con possibilità di proroga e stop definitivo, oppure della cancellazione della misura sin dai prossimi mesi.

Come funziona oggi la lotteria degli scontrini

Il meccanismo alla base del funzionamento della Lotteria degli scontrini è tutto sommato semplice. Prima di tutto per poter partecipare è necessario effettuare la registrazione sul sito dedicato appositamente a questo progetto.

Possono registrarsi e quindi partecipare alla lotteria degli scontrini solo coloro che hanno la residenza in Italia e che hanno compiuto i 18 anni di età. Una volta effettuata la registrazione si ottiene un codice lotteria al quale vengono associati tutti gli acquisti effettuati in negozi fisici, per ciascuno dei quali si ottiene una sorta di biglietto virtuale per partecipare all'estrazione dei premi in palio previsti.

Non permettono di ottenere invece alcun biglietto per prendere parte alla lotteria le seguenti transazioni:

  • Acquisti il cui importo non raggiunge l'importo di 1 euro
  • Acquisti effettuati online
  • Acquisti effettuati nell'esercizio di attività di impresa, arte o professione.

La partenza difficile della lotteria degli scontrini

Non è stata esattamente una partenza facile, quella della lotteria degli scontrini, più e più volte rimandata per svariati motivi, ed ora a quanto pare dopo tanti sforzi avrà anche vita breve.

Non solo, perché anche dal punto di vista del numero di adesioni la Lotteria degli Scontrini non si può dire sia stata un grande successo. Nella prima fase, quella di avvio, molti esercenti non erano pronti per offrire il servizio, e questo ha portato a inevitabili disagi con solo una ristretta minoranza di esercenti che invece aveva completato la registrazione sul sito.

Già a marzo il Codacons aveva fatto sapere che la lotteria degli scontrini "va sospesa con effetto immediato, e rinviata quando gli esercenti saranno in grado di garantire a tutti i consumatori pari possibilità di vincere i premi in palio".

Il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi, aveva spiegato che "il debutto della Lotteria degli scontrini è stato all'insegna dei problemi e dei ritardi. Troppi esercenti con il registratore di cassa non aggiornato e quindi non in grado di consentire ai consumatori la partecipazione al concorso: questo significa che non tutti gli utenti possono oggi accedere alla Lotteria, con una evidente lesione del diritto a partecipare ai concorsi a premio che, per legge, devono mettere tutti i soggetti nelle medesime condizioni di accesso alle vincite".

Le cose insomma non stavano andando poi così bene, e questo stop, preannunciato ma non ancora confermato, potrebbe effettivamente scrivere la parola fine sul progetto della Lotteria degli Scontrini. "Una situazione di caos che può essere sanato solo sospendendo subito il concorso e rinviandolo a quando si potrà garantire parità di trattamento ai cittadini" aveva chiosato il Codacons in una nota.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS