Bonus auto: al via le prenotazioni a partire dal 28 settembre. Ecco chi può averlo e quali sono gli importi

Bonus auto: al via le prenotazioni a partire dal 28 settembre. Ecco chi può averlo e quali sono gli importi

Dal 28 settembre sarà possibile prenotare il bonus per l'acquisto di auto usate che prevede incentivi con rottamazione fino a 2.000 euro

L'avviso del via libera alle prenotazioni per coloro che sono interessati al bonus auto che permette l'acquisto di automobili usate con delle agevolazioni fino a 2.000 euro lo troviamo direttamente sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico.

Vi si legge che a partire dalle ore 10 di martedì 28 settembre 2021 i concessionari che intendono aderire al bonus potranno accedere alla piattaforma messa a disposizione dal ministero ed inserire le prenotazioni degli incentivi che, ricordiamo, sono riservati a chi acquista veicoli di categoria M1 usati e a basse emissioni inquinanti.

Il nuovo incentivo è stato introdotto con il decreto Sostegni bis, poi convertito nella legge n.106 entrata in vigore il 25 luglio 2021. All'articolo 73 quinquies troviamo Disposizioni in materia di incentivi per l'acquisto di veicoli meno inquinanti.

Il comma d) in particolare prevede un fondo da 40 milioni di euro per i contributi destinati alle persone fisiche che entro il 31 dicembre 2021 comperano presso un concessionario situato in Italia un veicolo appartenente alla categoria M1 usato, immatricolato per la prima volta in Italia.

Il bonus auto usate viene riconosciuto solo se per lo stesso veicolo non sono state utilizzate in passato altre agevolazioni (di cui all'articolo 1 comma 1041 della Legge 145/2018 e di cui all'articolo 1 comma 654 della Legge n 178/2020).

A chi spetta il bonus auto usate e quali sono gli importi

Il bonus per l'acquisto di auto usate a basse emissioni inquinanti può essere utilizzato solo da persone fisiche e solo se l'acquisto viene effettuato in Italia entro il 31 dicembre 2021. È possibile ottenere l'agevolazione solo se sono soddisfatti tutti i criteri:

  • deve trattarsi di un veicolo di categoria M1 con prima immatricolazione in Italie e omologato in una classe non inferiore a Euro 6
  • il prezzo di acquisto del veicolo risultante dalle quotazioni media di mercato non deve superare la soglia dei 25.000 euro
  • contestualmente all'acquisto deve essere effettuata la rottamazione di un veicolo della medesima categoria, immatricolato prima del 1° gennaio 2011. Il veicolo, nel periodo in cui è in vigore l'agevolazione, deve superare i dieci anni dalla data di immatricolazione, e l'acquirente o un suo familiare convivente devono risultare proprietari o intestatari del veicolo da almeno 12 mesi

Per quanto riguarda gli importi dell'agevolazione, il contributo viene riconosciuto sulla base del numero di g di Co2 emessi per km percorso. Avremo quindi:

  • Contributo da 2.000 euro in caso di acquisto di un veicolo usato con emissioni inquinanti di Co2 tra 0 e 60 g/km
  • Contributo da 1.000 euro in caso di acquisto di un veicolo usato con emissioni inquinanti di Co2 tra 61 e 90 g/km
  • Contributo da 750 euro in caso di acquisto di un veicolo usato con emissioni inquinanti di Co2 tra 91-160 g/km
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS