L'Inps annuncia nuove regole per la pensione di reversibilità. Ecco cosa cambia

L'Inps annuncia nuove regole per la pensione di reversibilità. Ecco cosa cambia

Le novità annunciate dall'Inps riguardano le procedure da seguire per presentare domanda per la pensione di reversibilità

Dopo le novità inserite nella Legge di Bilancio 2022 che riguardano il nodo pensioni, e che prevedono l'introduzione di Quota 102, anche dall'Inps arrivano notizie sullo stesso tema, ma in questo caso si tratta di novità che riguardano solo la pensione di reversibilità.

Prima di tutto ricordiamo che la pensione di reversibilità è quel trattamento pensionistico che viene erogato agli aventi diritto in caso di decesso del pensionato. Esiste poi la possibilità che il deceduto non sia ancora uscito dal mondo del lavoro, e in questo caso si parla di pensione indiretta che spetta ai superstiti dell'assicurato che non si era ancora pensionato.

Vediamo quindi quali sono le novità già annunciate dall'INPS che riguardano la pensione di reversibilità, ma partiamo da quello che stabilisce nel merito l'attuale normativa in vigore. Questa stabilisce che il sussidio può essere riconosciuto al coniuge ma non solo, perché tra gli aventi diritto rientrano anche i figli, i genitori, nonché eventuali fratelli o sorelle del deceduto.

Cosa cambia per la pensione di reversibilità

Se parliamo di pensione di reversibilità è doveroso chiarire prima di tutto che questo trattamento non viene erogato in maniera automatica all'avente diritto, ma è necessario che il soggetto interessato presenti regolare domanda all'Inps dal momento in cui matura il diritto in questione.

Ed è proprio su questo aspetto, cioè quello delle procedure da seguire per presentare domanda per la pensione di reversibilità, che intervengono le modifiche annunciate dall'Inps in questi giorni.

L'Inps infatti, con il messaggio numero 2555 del 19 ottobre 2021, ha annunciato che a partire dal 20 ottobre su tutto il territorio italiano è disponibile il modulo precompilato per presentare la domanda per la pensione di reversibilità.

Dall'Istituto spiegano che nell'ambito del progetto dal titolo "Piena automazione dei processi di liquidazione dei trattamenti pensionistici semplici" la fase sperimentale che riguardava la precompilazione della domanda per la pensione di reversibilità si è conclusa.

Si trattava appunto di un progetto che è stato avviato in forma sperimentale insieme al progetto di innovazione digitale 2021 e che ha interessato in questa prima fase solo alcune strutture territoriali. A partire dal 20 ottobre però la procedura è già disponibile in tutto il territorio nazionale.

Come si fa per richiedere la pensione di reversibilità: le novità

L'Inps ha introdotto delle modifiche alla procedura da seguire per fare richiesta per la pensione di reversibilità prefiggendosi l'obiettivo di semplificare, e ispirandosi a principi di proattività ed efficienza.

La nuova procedura di fatto si attiva nel momento in cui la pensione del deceduto cessa di essere erogata a quest'ultimo. Si perfeziona quindi il diritto al trattamento da parte del familiare del deceduto, ed è in quel momento che l'Inps propone direttamente nell'area MyINPS del futuro beneficiario la domanda precompilata per la pensione di reversibilità.

La nuova procedura dovrebbe quindi rendere più semplice, finanche immediato, l'avvio della pratica per accedere al trattamento pensionistico del beneficiario che subentra al deceduto. Il modulo precompilato verrà infatti proposto già compilato coi dati del richiedente di cui dispone l'Inps nei suoi archivi.

Il processo sarà quindi più rapido e consentirà un'ottimizzazione dei tempi di definizione dell'istruttoria e dell'erogazione della pensione di reversibilità.

Inoltre il beneficiario del trattamento pensionistico che subentrerà al deceduto verrà messo al corrente dall'Inps della possibilità di presentare richiesta per la pensione di reversibilità anche attraverso l'invio di un sms e/o di una email, a condizione ovviamente che suddetti dati personali siano presenti negli archivi dell'Inps.

Il familiare avente diritto alla pensione di reversibilità verrà quindi informato della possibilità di usufruire del modulo precompilato accedendo all'area personale sul sito dell'Inps cui si accede utilizzando le credenziali Spid/CIE.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato