Niente bollo auto per 5 anni. Ecco in quali Regioni non si pagherà e per quali automobili c'è l'esenzione

Niente bollo auto per 5 anni. Ecco in quali Regioni non si pagherà e per quali automobili c'è l'esenzione

In alcune Regioni il bollo auto sarà gratis per 5 anni ma non per tutti. L'esenzione sarà riconosciuta solo in 18 Regioni su 20 e solo se ci sono i requisiti

Nella stragrande maggioranza delle Regioni italiane è prevista l'esenzione dal pagamento del bollo auto per le automobili di nuova immatricolazione. In questi casi il bollo sarà gratis per i successivi 5 anni, ma per avere lo 'sconto' occorre essere in possesso di determinati requisiti, e in più si tratta di esenzioni riservate ad alcuni specifici modelli di automobili e mezzi di trasporto.

In alcuni casi ancora, e per determinati veicoli, il pagamento del bollo è stato rimosso completamente, il che significa che il pagamento non è dovuto nemmeno dopo lo scadere dei 5 anni dall'immatricolazione.

Bollo auto esenzione dal pagamento per 5 anni, ecco dove e per chi

Quali sono le esenzioni previste nel caso del bollo auto? Diciamo prima di tutto che per quel che riguarda il pagamento del bollo auto la competenza passa alle Regioni. La legge infatti stabilisce che a partire dal 1° gennaio 1999 tutte le competenze in materia di tasse automobilistiche sono in capo alle Regioni a statuto ordinario e alle province autonome di Trento e Bolzano.

Le Regioni e le province autonome, possono a loro volta affidare a terzi le attività di controllo e di riscossione delle tasse automobilistiche. Il discorso cambia però per le Regioni a statuto speciale di Sardegna e Friuli Venezia Giulia, dove le attività di controllo sono affidate all'Agenzia delle Entrate.

Da questo deriva un panorama abbastanza variegato per quel che riguarda il pagamento del bollo auto, e al tempo stesso di conseguenza anche quello delle eventuali esenzioni. Le regole e le modalità per la gestione e per le riscossioni possono quindi cambiare da Regione a Regione ed attualmente sono 18 su 20 quelle che prevedono il bollo gratis per 5 anni.

L'esenzione dal pagamento del bollo auto per cinque anni è riservata comunque solo ai possessori di automobili elettriche, ma come funziona esattamente? Gli autoveicoli, i motocicli e i ciclomotori a due, tre o quattro ruote, che sono dotati di motore elettrico, hanno diritto all'esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per un periodo di cinque anni a partire dalla data di immatricolazione.

Quando scadono i 5 anni di bollo gratis la tassa che dovrà essere corrisposta sarà ridotta all'importo previsto per i corrispondenti veicoli a benzina. Nel caso dei ciclomotori e dei motocicli la tassa automobilistica deve essere invece corrisposta nella sua interezza.

Questo discorso è da ritenersi valido per 18 Regioni su 20, infatti dalla lista sono escluse solo il Piemonte e la Lombardia, dove valgono regole diverse per quel che riguarda l'esenzione dal pagamento del bollo auto.

Ecco dove il bollo auto sarà gratis per sempre

Se in 18 Regioni su 20 è prevista l'esenzione per auto di nuova immatricolazione se dotate di motore elettrico, nelle restanti due, cioè Piemonte e Lombardia, è prevista l'esenzione totale dal pagamento del bollo auto per alcune categorie di veicoli ben precise.

In queste due Regioni infatti il pagamento della tassa automobilistica non è dovuto nel caso di:

  • autovetture di categoria da Euro 6 in su
  • veicoli elettrici, veicoli a gas metano e veicoli a gas di petrolio liquefatto oppure alimentati esclusivamente a gas metano o gpl fin dall'origine

Per quanto riguarda invece le automobili ibride, e per l'esatteza quelle alimentate a benzina/metano o benzina/gpl, che sono già dotate di dispositivo per la circolazione con gas metano o gpl alla conclusione del ciclo di produzione e prima dell'immissione in commercio (parliamo quindi di quei veicoli che escono di fabbrica con impianto già installato), ma anche i veicoli elettrici, o quelli a doppia alimentazione benzina/metano o benzina/gpl 'trasformati' hanno la possibilità di godere dell'esenzione per 5 anni.

In questi casi in sostanza si applica la stessa esenzione prevista nelle altre Regioni, cioè quella stabilita dalla normativa precedente, poi a partire dal sesto anno dopo l'immatricolazione scatta l'obbligo di pagare il bollo.

Infine, e questo vale solo per la Lombardia, le auto a idrogeno godono dell'esenzione permanente dal pagamento del bollo auto. Inoltre viene riconosciuto un contributo di 90 euro a chi demolisce veicoli inquinanti e il bollo gratis per tre anni se vengono sostituiti con veicoli Euro 5 o Euro 6, alimentati a benzina o bifuel (benzina/gpl o benzina/metano) oppure ibride (benzina/elettrica).

E ancora, per le auto ibride, immatricolate nuove di fabbrica per la prima volta a partire dal 1° gennaio 2019, in assenza di rottamazione, in Lombardia è previsto uno sconto sul pagamento del bollo del 50% del suo importo per 5 anni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato