Come pagare le bollette a rate, chi può farlo e in quante rate si possono dividere

calcolatrice, carte di credito, bollettini da pagare e gas acceso

Per quanto riguarda la possibilità di pagare le bollette a rate la prima cosa da chiarire probabilmente è che si tratta di una opzione accessibile alle sole imprese, e non al consumatore che accede alle forniture domestiche.

Si tratta di una novità introdotta dal governo di Giorgia Meloni con il decreto Aiuti quater, approvato dal Consiglio dei ministri dell’11 novembre 2022. Il provvedimento, insieme alle altre misure contenute nello stesso decreto, si prefigge lo scopo di sostenere le imprese che maggiori difficoltà stanno riscontrando nel far fronte ai rincari sul costo dell’energia.

Riuscire ad essere in regola coi pagamenti delle utenze infatti non è diventato difficile solo per migliaia di famiglie ma anche, e forse soprattutto, per tante imprese in tutta Italia, in particolare per quelle cosiddette energivore.

L’inflazione e l’aumento generalizzato dei costi determinato dalla crisi energetica grava sulle spalle di famiglie e imprese italiane, e l’attuale governo, così come il precedente, affronta il problema attraverso misure che prevedono una riduzione dei costi per le categorie maggiormente esposte e più in difficoltà.

Quali bollette si potranno pagare a rate

Una delle misure introdotte a sostegno delle imprese è proprio quella che prevede il pagamento rateizzato delle bollette. Il governo di Giorgia Meloni ha infatti previsto per le imprese la possibilità di pagare le bollette a rate per la restante parte del 2022 e per i primi quattro mesi del 2023.

In realtà però non tutte le imprese possono beneficiare di questo provvedimento, in quanto la norma prevede che solo quelle in possesso di determinati requisiti e solo ad alcune condizioni, potranno pagare le bollette a rate.

Nel corso della conferenza stampa che il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha tenuto dopo l’approvazione in Cdm del decreto Aiuti quater, ella stessa ha precisato che il governo ha previsto la possibilità per le imprese di rateizzare il pagamento della sola componente energetica, quindi esclusivamente per le bollette di gas e luce.

Il decreto prevede la possibilità di suddividere il pagamento fino ad un massimo di 36 rate per i consumi relativi al periodo compreso tra il 1° ottobre 2022 e il 31 marzo 2023.

L’articolo 3 della bozza del decreto però prevede che sia possibile richiedere la rateizzazione solo per gli importi che eccedono, a parità di consumo, l’importo medio contabilizzato nel periodo di riferimento che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021.

Come pagare le bollette a rate

Possono pagare le bollette dell’energia elettrica e del gas a rate le aziende residenti in Italia, ma la norma prevede che per far sì che la platea di imprese che può avere accesso alla misura sia più ampia possibile, è prevista una garanzia SACE.

Nel decreto è stata infatti inserita una garanzia al 90% degli indennizzi generati dalle “esposizioni relative ai crediti vantati dai fornitori di energia elettrica e gas naturale residenti in Italia”.

A poter beneficiare di questa garanzia però saranno solo le aziende che non hanno approvato la “distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni negli anni per i quali è richiesta la rateizzazione”.

Le aziende che avranno ottenuto la rateizzazione dei pagamenti delle bollette di gas e luce perl, in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive, rischiano di perdere l’agevolazione e saranno tenute a versare, in un’unica soluzione, l’intero importo residuo dovuto.

Come richiedere il pagamento a rate delle bollette

Per fare richiesta per il pagamento a rate delle bollette le imprese interessate dovranno presentare apposita istanza.

Quanto alle modalità, si attendono le indicazioni del ministero dello Sviluppo Economico, che saranno inserite in apposito decreto che dovrebbe essere adottato entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto che, al momento, non è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Fisco

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.