Niente detassazione sulla tredicesima per il 2023. Ecco cos’ha deciso il governo Meloni

Aggiornamento del
Tredicesima: niente detassazione per il 2023 - BorsaInside.com

La Legge di Bilancio 2024 prevede di introdurre diverse importanti novità, ma per quanto riguarda la detassazione della tredicesima per il 2023, purtroppo, non c’è nulla di nuovo da annunciare. La speranza di molti era quella di vedere la tredicesima esentata dalle imposte già dal dicembre 2023, ma al momento questa possibilità è stata accantonata.

Il governo guidato da Giorgia Meloni ha deciso di concentrare le risorse sulla revisione delle pensioni e sul miglioramento delle retribuzioni dei dipendenti pubblici. Questa decisione ha portato a una sorta di destrutturazione della Legge di Bilancio 2024, con il rimando dell’attuazione di numerose misure, tra cui la tanto attesa detassazione della tredicesima.

Tuttavia, c’è una piccola luce in fondo al tunnel. Un decreto apposito, che dovrebbe essere varato a breve, dovrebbe permettere di recuperare in maniera anticipata lo 0,8% di indicizzazione Istat di differenza sull’inflazione del 2022. Questo rappresenta un piccolo sollievo per i contribuenti.

Potrebbe interessarti anche: Addio alle detrazioni fiscali per finanziare la riforma Irpef. Ecco quanto ci perdono i lavoratori

Quali agevolazioni in Legge di Bilancio per i dipendenti statali

Nello stesso decreto, è prevista anche la conferma del bonus per i dipendenti statali, che corrisponde all’1,5% della retribuzione. Si tratta di una misura che mira a sostenere il reddito dei lavoratori pubblici.

Un aspetto da considerare sono i collegati alla Legge di Bilancio, che possono spesso risultare complessi da seguire. Nel Nadef (Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza) erano elencati ben 32 collegati alla Legge di Bilancio, ma la storia ci insegna che non tutti questi provvedimenti vengono effettivamente approvati.

Negli ultimi anni, la media di quelli realmente approvati è stata di soli due ogni anno. Questo dimostra che la strada verso l’attuazione di tali misure può essere lunga e accidentata.

Nonostante le incertezze e i rimandi, c’è ancora la speranza che la misura che avrebbe portato alla detassazione della tredicesima per i redditi più bassi, con un’ipotetica aliquota sostitutiva al 15% per redditi fino a 35mila euro, venga finalmente approvata. Tuttavia, al momento, questa possibilità sembra destinata a slittare al prossimo anno.

Non resta che attendere le decisioni del governo e le relative evoluzioni legislative che potrebbero cambiare il panorama fiscale in Italia.

Potrebbe interessarti anche: Bonus busta paga da 260 euro. Ecco a quali soglie di reddito è destinato nel 2024

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading