Calendario economico, i market mover 11 - 15 giugno 2018

market mover

Consueto appuntamento con la nostra analisi del calendario economico settimanale: ecco cosa attendersi nei prossimi giorni!

CONDIVIDI

L’11 giugno prende il via una nuova settimana di particolare interesse per il calendario economico di periodo in area USD e EUR. Come nostra abitudine, cerchiamo di riepilogare tutti i market mover principali, cercando di comprendere che cosa attendersi e quali potrebbero essere gli impatti sugli investimenti finanziari.

A cosa serve il calendario economico

Il calendario economico è uno degli strumenti più importanti dell’analisi fondamentale, ovvero dello studio degli eventi economici (ma non solo) che possono influenzare le quotazioni degli strumenti finanziari sui mercati. Tali eventi (i market mover) sono generalmente analizzati verificando gli eventuali scostamenti dalle rilevazioni precedenti e dalle previsioni degli analisti, in maniera tale da comprendere quale potrebbe essere l’effetto sulla domanda e sull’offerta degli asset di riferimento.

11 giugno 2018

Bilancia commerciale (Regno Unito)

Ora di pubblicazione: 10.30

Che cos’è: La bilancia commerciale è il dato di equilibrio tra l’import e l’export di un Paese / area, e i conseguenti riflessi sul denaro in circolo e, dunque, sulle relazioni tra le valute. In sintesi, se la bilancia commerciale migliora (con incremento del surplus o contenimento del deficit) la valuta cui si riferisce la bilancia si rafforza; di contro, quando la bilancia commerciale peggiora (il surplus si riduce, il deficit aumenta) la valuta va incontro a una condizione di indebolimento.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: - 12,29 miliardi di sterline

Previsione: - 11,35 miliardi di sterline. Gli analisti ritengono che il deficit “tradizionale” del Regno Unito (area storicamente importatrice) possa migliorare di circa 1 miliardo.

Produzione manifatturiera (Regno Unito)

Ora di pubblicazione: 10.30

Che cos’è: Il dato sulla produzione manifatturiera esprima la variazione del valore dai beni prodotti nel settore manifatturiero nel periodo di riferimento. Nel caso in cui il dato di produzione sia in aumento, la valuta riceve una spinta positiva, in caso contrario l’effetto è di spinta al ribasso.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: -0,1%

Previsione: -0,2%. Il dato potrebbe riflettere il periodo di incertezza determinato dalla Brexit e, dunque, apparire in ulteriore contrazione.

12 giugno 2018

Tasso di disoccupazione (Regno Unito)

Ora di pubblicazione: 10.30

Che cos’è: Il tasso di disoccupazione è un indicatore di rilievo per il mondo del lavoro. L’impatto sulla valuta è positivo se il tasso supera le aspettative, è negativo se invece è sotto le aspettative.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 4,2%

Previsione: gli analisti ritengono che il tasso di disoccupazione nel Regno Unito possa mantenersi stabile.

Indice ZEW (Germania)

Ora di pubblicazione: 11.00

Che cos’è: L’indice ZEW è un indicatore di sentimento sull’economia tedesca, poiché misura il livello di fiducia rispetto alle condizioni economiche, con particolare riferimento all’evoluzione futura. Il valore che funge da spartiacque tra una visione positiva e una negativa è lo zero.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: - 8,2

Previsione: - 13,0. Il dato dovrebbe subire un peggioramento nel corso dell’ultima rilevazione mensile.

Prezzi al consumo (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 14.30

Che cos’è: Il dato sull’andamento dei prezzi al consumo è il market mover più importante dopo le decisioni sui tassi, considerato che i secondi sono fortemente influenzati dai primi. Nell’area dollaro, il target dovrebbe tendere al 2%: più ci si avvicina all’obiettivo, maggiore sarà l’impatto positivo sulla valuta.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 2,5%

Previsione: 2,8%. Per i principali osservatori, il dato dovrebbe salire oltre i livelli ritenuti auspicabili.

13 giugno 2018

Indice dei prezzi alla produzione (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 14.30

Che cos’è: L’indice dei prezzi alla produzione consiste nella variazione dei prezzi rilevati alla produzione. Può influenzare l’inflazione, la variazione dei prezzi al dettaglio, e dunque le policy monetarie. Il target di riferimento tende al 2%.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 0,1%

Previsione: 0,3%. Il dato dovrebbe essere finalmente condotto in una tiepida accelerazione.

Tassi di interesse Fed

Ora di pubblicazione: 20.00

Che cos’è: la decisione dei tassi di interesse della Federal Reserve è probabilmente il market mover più importante di tutto il calendario Forex, poiché incide direttamente sul costo del dollaro e, di riflesso, sul cambio con tutte le altre valute.

Periodo di riferimento: Giugno 2018

Dato precedente: 1,75%

Previsione: 2,00%. Gli analisti ritengono che la Fed continuerà nel suo percorso di graduale rialzo dei tassi di interesse, con aumento di 25 punti base.

14 giugno 2018

Vendite al dettaglio (Regno Unito)

Ora di pubblicazione: 10.30

Che cos’è: E’ l’andamento sulle vendite al dettaglio, un importante indicatore di situazione economica e, dunque, un sostanziale anticipatore dell’inflazione e delle policy monetarie. Se il dato è in crescita almeno come da attese o oltre le attese, l’impatto sull’euro è generalmente positivo.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 1,6%

Previsione: 0,5%. Il dato dovrebbe subire una corposa decelerazione nel corso del mese di maggio, intorno a mezzo punto percentuale.

Vendite al dettaglio (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 13.40

Che cos’è: E’ l’andamento sulle vendite al dettaglio, un importante indicatore di situazione economica e, dunque, un sostanziale anticipatore dell’inflazione e delle policy monetarie. Se il dato è in crescita almeno come da attese o oltre le attese, l’impatto sull’euro è generalmente positivo.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 0,2%

Previsione: 0,4%. Il dato del periodo di maggio 2018 dovrebbe mostrare un’accelerazione delle vendite al dettaglio allo 0,4%.

Tassi di interesse BCE

Ora di pubblicazione: 13.45

Che cos’è: la decisione dei tassi di interesse della Banca Centrale Europea è probabilmente il market mover più importante di tutto il calendario Forex, poiché incide direttamente sul costo dell’euro e, di riflesso, sul cambio con tutte le altre valute.

Periodo di riferimento: Giugno 2018

Dato precedente: 0,00%

Previsione: 0,00%. Il comunicato di fine meeting della BCE sarà accolto con grande interesse per il riferimento alla fine del quantitative easing, ma sul fronte tassi non ci saranno novità.

15 giugno 2018

Tassi di interesse Bank of Japan

Ora di pubblicazione: 13.45

Che cos’è: la decisione dei tassi di interesse della Bank of Japan è probabilmente il market mover più importante di tutto il calendario Forex, poiché incide direttamente sul costo dello yen e, di riflesso, sul cambio con tutte le altre valute.

Periodo di riferimento: Giugno 2018

Dato precedente: -0,10%

Previsione: -0,10%. Così come la BCE, anche la Boj dovrebbe mantenere stabile la propria scelta sui tassi di interesse di riferimento.

Bilancia commerciale (Eurozona)

Ora di pubblicazione: 11.00

Che cos’è: La bilancia commerciale è il dato di equilibrio tra l’import e l’export di un Paese / area, e i conseguenti riflessi sul denaro in circolo e, dunque, sulle relazioni tra le valute. In sintesi, se la bilancia commerciale migliora (con incremento del surplus o contenimento del deficit) la valuta cui si riferisce la bilancia si rafforza; di contro, quando la bilancia commerciale peggiora (il surplus si riduce, il deficit aumenta) la valuta va incontro a una condizione di indebolimento.

Periodo di riferimento: Aprile 2018

Dato precedente: 26,9 miliardi di euro

Previsione: 26,9 miliardi di euro

Prezzi al consumo (Area Euro)

Ora di pubblicazione: 11.00

Che cos’è: Il dato sull’andamento dei prezzi al consumo è il market mover più importante dopo le decisioni sui tassi, considerato che i secondi sono fortemente influenzati dai primi. Nell’area euro, il target dovrebbe tendere al 2%: più ci si avvicina all’obiettivo, maggiore sarà l’impatto positivo sulla valuta.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 1,9%

Previsione: il dato sull’inflazione dell’area euro dovrebbe rimanere stabile all’1,9%.

Produzione industriale (Stati Uniti)

Ora di pubblicazione: 15.15

Che cos’è: La produzione industriale può incidere direttamente sulla valuta cui si riferisce.

Periodo di riferimento: Maggio 2018

Dato precedente: 0,7%

Previsione degli analisti: 0,2%

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro