Cambio Dollaro Yen: sottoperfermance JPY nel Forex causata dalla debole inflazione core

Cambio Dollaro Yen: sottoperfermance JPY nel Forex causata dalla debole inflazione core
© Shutterstock

Il rapporto sull'inflazione di maggio dall'economia giapponese è stato leggermente deludente

CONDIVIDI

I mercati azionari sono stati poco scambiati nel corso della giornata, tranne il giapponese NIKKEI (JAP225) in calo dello 0,8% a partire dalle 6:21 am BST. Si noti che giovedì Wall Street ha visto perdite piuttosto pesanti trascinate giù dalle azioni tecnologiche, e di conseguenza il NASDAQ (US100) ha chiuso lo 0,9% in meno, il Dow Jones (US30) ha perso lo 0,8% mentre lo SP500 (US500) ha fatto registrare lo - 0,6%. In termini di rilasci macroeconomici ci è stato offerto il rapporto sull'inflazione di maggio dall'economia giapponese che, a conti fatti, si è rivelato leggermente deludente.

Indubbiamente, l'inflazione complessiva è accelerata allo 0,7% dallo 0,6%, l'inflazione degli alimentari e dei prezzi dell'energia, scende allo 0,3% dallo 0,4%, senza imporre ulteriori pressioni inflazionistiche e giustificando l'attuale posizione eccezionalmente accomodante della BoJ (ha mantenuto le impostazioni di politica monetaria una settimana fa).

Mentre lo yen giapponese risponde raramente ai suoi dati economici interni, questa volta un indicatore di inflazione core chiaramente debole potrebbe esser la causa della sottoperformance relativa dello yen. La moneta è scambiata piatta al mattino in Europa, anche se le altre principali valute sono in aumento rispetto al biglietto verde.

Prova il trading con una DEMO GRATUITA su XTB.IT >>

Ricordiamo, la valuta statunitense ha subito un duro colpo dai dati di produzione paragonabili di ieri da Philadelphia. Ovviamente, avrebbe potuto essere solo un declino una tantum, anche se uno scenario più possibile sembra suggerire che l'intero settore manifatturiero potrebbe in parte intaccare sul retro delle tariffe essere ampiamente positivo nel breve periodo, ma decisamente negativo nell'orizzonte a lungo termine.

L'indice del dollaro USA (USDIDX) deve ancora essere in grado di muoversi attraverso un handle 95, e invece di una tale mossa, in realtà sta dipingendo una candela minacciosa nell'arco settimanale. Inoltre, un modello simile si è verificato già tre settimane fa rafforzando il caso di una possibile inversione dai livelli attuali. Fonte: xStation5

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro