Euro, OCSE riduce stime di crescita dell’Eurozona

euro

L'Ocse conferma rallentamento nella crescita dell'economia dell'area euro.

CONDIVIDI

Secondo quanto afferma l’ultimo aggiornamento all’Outlook economico dell’Ocse, la crescita economica dell’Eurozona è diminuita rapidamente nel 2018, e dovrebbe rimanere debole anche nel 2019.

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

In particolar modo, l’organizzazione ha ridotto all’1% la stima sulla crescita dell’area euro nel 2019, e all’1,2% nel 2020, su base annua.

Ocse sostiene che la produzione industriale sia rimasta particolarmente debole, e che al rallentamento abbia contribuito “una domanda estera piu' debole e altri fattori transitori, ma il rallentamento del commercio interno, l'elevata incertezza politica e un calo della fiducia economica indicano che la domanda rimarra' scarsa”.

Contemporaneamente, l’organizzazione sottolinea come la crescita dei salari e una policy monetaria accomodante supporteranno la spesa dei consumatori, sebbene i fattori di debolezza dovrebbero continuare a pesare sugli investimenti.

Per quanto poi attiene i singoli Paesi, rispetto a novembre scorso la proiezione di crescita della Germania nel 2019 è stata ridotta allo 0,7% dall’1,6%, mentre le stime sulla Francia sono state ridotte all’1,3%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption