Forex trading, i market mover 2-6 settembre 2019

forex

Il calendario dei principali appuntamenti macroeconomici per i nostri forex trader.

CONDIVIDI

Continua il nostro periodico appuntamento con i principali market mover economici della settimana, destinati (ma non solo) ai nostri lettori che fanno forex trading.

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Vediamo dunque, giorno per giorno, quali sono gli eventi più importanti e che cosa possiamo attenderci da essi.

Lunedì 2 settembre 2019

La giornata di lunedì vede la pubblicazione degli indici dei direttori degli acquisti nel settore manifatturiero per il mese di agosto, sia sul fronte nazionale che in area aggregata euro. Non ci dovrebbero essere grandi novità, con la maggioranza dei dati attesi invariati (quello in area euro a 57 punti).

Martedì 3 settembre 2019

La giornata di martedì ci propone gli indici dei direttori degli acquisti nel settore delle costruzioni. Anche in questo caso, non ci attendiamo particolari novità. Gli Stati Uniti “recuperano” il dato più importante, quello ISM dei direttore agli acquisti del settore manifatturiero, che prevediamo poco mosso intorno a 51 punti.

Mercoledì 4 settembre 2019

Arriviamo dunque alla giornata di mercoledì, con la pubblicazione degli indici dei direttori degli acquisti del settore dei servizi. Anche in questo caso sono in previsione sia i dati nazionali che quello aggregato per area euro, poco mossi, con l’ultimo invariato a 53,4 punti. Sempre in area euro viene pubblicato l’interessante dato sulle vendite al dettaglio di luglio, probabilmente negativo per 0,5 punti percentuali. Dagli Stati Uniti, i dati di bilancia commerciale dovrebbero mostrare poche novità, con saldo ancora negativo per circa 54 miliardi di dollari. Occhi aperti sui discorsi dei membri del FOMC: parleranno Williams e Kashkari.

Giovedì 5 settembre 2019

In una giornata povera di spunti per l’area euro (l’unico dato di rilievo sono gli ordini alle fabbriche tedesche, che a luglio dovrebbero aver subito un rallentamento), il focus è sui dati macro nordamericani e, in particolar modo, su quelli legati al mondo del lavoro, con variazione costante di circa 150 mgl unità degli occupati non agricoli. Tra gli altri dati di maggiore spessore, l’indice ISM non manifatturiero, previsto in stabilità, così come quello delle scorte di petrolio greggio, previste in calo di circa 2 mln.

Venerdì 6 settembre 2019

Chiudiamo infine con la giornata di venerdì, in cui in area euro spiccano i dati sul PIL, stimato stabile sia nella pubblicazione trimestrale (0,2%) che in quella annuale (1,1%). Negli USA focus sul tasso di disoccupazione, stimato stabile al 3,7%.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro