Cambio euro dollaro, notizie deludenti dal mercato del lavoro USA

lavoro

Crescita delle buste paga inferiore al previsto secondo gli ultimi dati del lavoro USA.

CONDIVIDI

Pochi istanti fa sono stati pubblicati gli ultimi dati relativi all’andamento del mercato del lavoro USA, e i riscontri non sono stati particolarmente positivi.

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Secondo quanto riferisce il Dipartimento del lavoro di Washington, infatti, la crescita dell'occupazione è proseguita ad un ritmo piuttosto tiepido nel mese di agosto, con un aumento di appena 130.000 buste paga non agricole, grazie in gran parte all'assunzione temporanea di lavoratori per il censimento.

L'aumento delle buste paga è stato inferiore alle stime di Wall Street, che puntavano a un + 150.000 posti di lavoro, mentre il tasso di disoccupazione è rimasto al 3,7%, come da previsioni. Tuttavia, la misura alternativa del tasso di disoccupazione, che include nel suo conteggio anche i lavoratori scoraggiati e sottoccupati, è salita al 7,2% dal 7% di luglio.

La crescita dei salari è rimasta solida, con un aumento medio orario dello 0,4% per il mese e del 3,2% nel corso dell'anno: entrambe le statistiche sono state migliori di un decimo di punto percentuale rispetto a quanto previsto.

Anche la partecipazione della forza lavoro è aumentata, salendo al 63,2% e raggiungendo così il livello più alto da agosto 2013. Il numero totale degli statunitensi oggi considerati occupati è salito di 590.000 unità, raggiungendo il record di 157,9 milioni di persone, secondo l'indagine sulle famiglie, condotta separatamente.

Con i precedenti rapporti di giugno e luglio rivisti al ribasso, la crescita mensile dell'occupazione negli Stati Uniti è rallentata ad appena 158.000 unità, rispetto alle 223.000 al mese di un anno fa.

Ricordiamo che la pubblicazione dei dati odierni ha acquisito una maggiore rilevanza in seguito alle crescenti preoccupazioni di rallentamento dell'economia statunitense, che secondo alcuni analisti potrebbe avviarsi verso una recessione. Anche se i consumatori rimangono ancora forti, l'agricoltura e l'industria manifatturiera stanno mostrando chiari segnali di debolezza.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro