Cambio Euro Dollaro: volatilità ridotta e tanta incertezza prima dell’annuncio FED

Quale è la situazione sul mercato del Forex in vista delle decisioni di politica monetaria della FED che verranno rese note questa sera? Il cross più importante (Eur/Usd) sembra essere in balia dell’incertezza ma al tempo stesso sembrerebbe aver fortemente ridotto la volatilità che aveva caratterizzato le ultime sedute.

Come si può vedere dal grafico in basso, il cambio Euro Dollaro è praticamente adagiato in area 1,173. La variazione rispetto a ieri è molto contenuta (si tratta di un frazionale 0,05 per cento).

Una situazione di questo tipo non sembra offrire grandi spunti operativi eppure proprio la calma in atto in queste ore potrebbe essere il preludio a forti oscillazioni che si poetrebbero arrivare non appena la Federal Reserve renderà note le sue decisioni sul tapering.

Per sfruttare un’evoluzione di questo tipo è necessario essere aggiornati sulle previsioni relative alla riunione FED di oggi 22 settembre, ma è anche necessario conoscere i meccanismo operativi del Forex Trading.

Quando si tratterà di effettuare delle scelte, infatti, sarà necessario essere rapidi e questo atteggiamento lo si potrà avere solo se si è in grado di fare trading su Eur/Usd. Un aiuto, in tal senso, può arrivare dalla demo gratuita che il broker eToro (leggi qui la nostra recensione completa) mette a disposizione degli investitori alle prime armi. Per attivare l’account dimostrativo gratis e avere subito i 100 mila euro virtuali per fare pratica, non è necessario lasciare il sito ma è sufficiente seguire il bottone in basso.

Usa la demo eToro per imparare e fare trading sul cambio Euro/Dollaro>>>clicca qui per attivare l’account dimostrativo, è gratis

inizia trading etoro

Come investire su Eur/Usd in attesa delle decisioni FED

Secondo molti esperti di politica monetaria, dalla riunione del braccio operativo della Federal Reserve non dovrebbero arrivare grandi novità (oltre a quello che già è noto). Tuttavia anche la più semplice indicazione sulla politica monetaria e sul timing del tapering avrebbe un impatto molto forte sull’andamento della coppia Euro Dollaro.

L’aspetto interessante è che tutti gli scenari sono possibili. In altre parole è  plausibile che il cross Eur/Usd possa crescere (con indebolimento del Dollaro) ma è anche possibile che la coppia si possa deprezzare (in caso di rafforzamento del Biglietto Verde). Insomma è necessario essere pronti ad investire in entrambe le direzioni (al rialzo e al ribasso). Per operare si può tranquillamente usare un solo account come quello di eToro (qui il sito ufficiale).

Il solo aspetto certo in questa situazione dagli esiti imprevedibili è che l’avvio della riduzione degli acquisti, attualmente pari a 120 miliardi di dollari al mese, verrà annunciato da Powell con un certo preavviso. A promettere qeusto modus operandi è stato solo stesso governatore nell’annuncio della forward guidance di gennaio.

Sarà compito di Powell cercare di persuadere gli investitori che l’avvio del tapering non dovrà essere inteso come il segnale di un imminente innalzamento dei tassi che, stando alle proiezioni, ci dovrebbe essere molto in là nel tempo. Per alcuni analisti è possibile che la FED decida di attuare 3 rialzi nel 2023 mentre per altri i primi rialzi del costo del denaro potrebbero essere possibili già a giugno dell’anno prossimo. In ogni caso anche l’attesa per questi provvedimenti è in grado di condizionare l’andamento del cambio Euro Dollaro (qui la demo eToro).

Secondo l’analista Kathy Lien, la sola cosa che i traders vorrebbero sapere è se la FED sarà o meno in grado di fornire una data precisa di avvio del tapering. Negli ultimi mesi, ha aggiunto l’esperta, in tanti hanno ipotizzato che la Federal Reserve avrebbe presentato un piano chiaro per la riduzione degli acquisti di asset già a settembre. Poi era però arrivata la doccia fredda con i banchier centrali che nel vertice di luglio avevano fatto un mezzo passo indietro affermando di non essere in grado di dare indicazioni precise con troppo anticopo.

Ad agosto, infine, Powell aveva dichiarato che la banca centrale Usa avrebbe avviato il tapering prima della fine dell’anno. Morale: l’incertezza è altissima ma dal punto di vista delle scelte trading, sapere se si inizia a novembre o a dicembre non farà poi tanta differenza.

Tecnicamente fare trading sul cross Eur/Usd (qui il sito ufficiale eToro) sfruttando le decisioni del Foms sarà molto complicato poichè, come noto, l’annuncio si articolerà in due fasi: la comunicazione alla stampa e il discorso di Powell. Saranno le indicazioni macro e il dot plot a fornire ai traders i primi indizi sulle decisioni FED.

A luglio ben sette policymaker erano a favore dell’aumento dei tassi già il prossimo anno e due di loro si attendevano più di un aumento. Se qusti numeri dovessero salire, allora la quotazione del dollaro potrebbe schizzare. Attenzione perchè il movimento sarebbe comunque molto breve e per questo diventa fondamentale usare gli opportuni strumenti per fare trading sul cross Eur/Usd. Tra i mezzi da valutare c’è il copy trading eToro (qui la pagina di riferimento).

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Forex

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.