Analisi cross EUR/USD: verso quota 1.0890 dopo i dati PMI dell’Eurozona e della Germania

Analisi cambio EUR/USD - BorsaInside.com

Con la pubblicazione dei dati sugli Indici degli Acquisti Gestionali (PMI) per l’Eurozona e la Germania, l’EUR/USD sta mostrando segni di forza, avvicinandosi a quota 1.0890 durante la sessione europea di oggi, mercoledì 24 gennaio.

Il cross EUR/USD in questo frangente trae beneficio da un contesto economico europeo contrastante, caratterizzato da un calo nei servizi ma con un miglioramento nel settore manifatturiero.

I dati sul PMI nell’Eurozona e in Germania

A gennaio, l’Indice PMI preliminare per i Servizi dell’Eurozona ha registrato una lettura di 48.4, inferiore alla previsione di 49.0. Allo stesso tempo, il PMI manifatturiero è salito a 46.6, segnando un miglioramento rispetto alla lettura precedente di 44.4.

In Germania, il PMI per i Servizi è sceso a 47.6, al di sotto del consenso di mercato di 49.5, mentre il PMI manifatturiero tedesco è cresciuto, raggiungendo 45.4 rispetto alla precedente lettura di 43.3.

Questi dati delineano un quadro contrastante per l’economia europea, con il settore dei servizi in declino e la manifattura in crescita. Questo scenario complesso potrebbe influenzare le decisioni di politica monetaria della Banca Centrale Europea (BCE) nella prossima dichiarazione di giovedì.

Dollaro USA in calo e possibili tagli sui tassi

La pressione al ribasso sul dollaro statunitense (USD) è ulteriormente amplificata dai rendimenti tranquilli dei titoli del Tesoro statunitense. Al momento della stesura, l’Indice del Dollaro USA (DXY) mostra un calo, avvicinandosi al livello di 103.20. I rendimenti dei titoli a 2 e 10 anni si posizionano rispettivamente al 4.31% e al 4.09%, suggerendo aspettative di mercato per possibili tagli ai tassi da parte della Federal Reserve (Fed).

L’ex presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha avanzato l’ipotesi di tagli ai tassi prima che l’inflazione raggiunga la soglia del 2.0%. Bullard suggerisce che tali tagli potrebbero verificarsi già a marzo, prospettando una timeline alternativa per gli aggiustamenti della politica monetaria.

Prospettive future e attesa per l’Indice PMI Globale di S&P

Guardando avanti, gli investitori saranno particolarmente attenti ai dati sull’Indice PMI globale di S&P dagli Stati Uniti, in programma per mercoledì. Questi dati rivestono importanza significativa per ottenere insights sulle attività commerciali negli Stati Uniti e potrebbero influenzare ulteriormente le percezioni di mercato riguardo alle azioni monetarie della Federal Reserve.

Notiamo quindi che l’EUR/USD si trova in una posizione interessante in risposta ai dati economici contrastanti e alle dinamiche del dollaro statunitense. Occorre monitorare da vicino gli sviluppi futuri per adeguare le proprie strategie di trading in questo contesto mutevole dei mercati finanziari.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. Abbiamo anche dedicato un approfondimento su come fare trading su Eur/Usd con eToro.

Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso di rischio: il tuo capitale è a rischio

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading