Andamento altalenante per il dollaro australiano. Analisi e previsioni in un momento di forza del dollaro USA

Andamento altalenante del dollaro australiano: analisi e previsioni - BorsaInside.com

Il dollaro australiano (AUD) ha mostrato segni di recupero nonostante i recenti dati economici deludenti provenienti dall’Australia in questa sessione di giovedì 30 novembre. Nella sessione precedente, la coppia AUD/USD ha registrato una ritirata dal suo massimo di quasi quattro mesi a 0,6676, un movimento attribuito al rafforzamento del Dollaro statunitense (USD).

Cosa dicono i dati economici australiani del terzo trimestre

La Spesa di Capitale Privato in Australia ha evidenziato un calo dell’0,6% nel terzo trimestre, in netto contrasto con la crescita precedente dell’2,8%. Questo calo è risultato inferiore all’incremento atteso dell’1,0%. I dati, forniti dall’Ufficio di Statistica australiano, indicano una contrazione delle intenzioni di spesa di capitale attuali e future nel settore privato del paese.

Tale andamento potrebbe mitigare la pressione inflazionistica, abbassando le probabilità di un imminente rialzo dei tassi d’interesse da parte della Reserve Bank of Australia (RBA).

Impatto del PMI manifatturiero cinese e dell’andamento dell’Indice del dollaro USA

Il PMI manifatturiero della Cina, secondo l’NBS, è sceso a 49,4 a novembre rispetto alla lettura precedente di 49,5. Le aspettative di mercato erano per un aumento a 49,7. Inoltre, il PMI non manifatturiero ha contratto a 50,02, al di sotto dell’atteso 51,1 e della lettura precedente di 50,6. Questi dati PMI negativi potrebbero stimolare discussione sulla necessità di ulteriori stimoli, un contesto che generalmente favorisce il Dollaro Australiano.

L’Indice del Dollaro USA (DXY) è riuscito a interrompere la sua serie di quattro giorni di perdite mercoledì. Tale stabilizzazione è stata supportata dai dati sull’Annualizzato Prodotto Interno Lordo (PIL) degli Stati Uniti, rilasciati dal Bureau of Economic Analysis degli Stati Uniti, che hanno superato le aspettative. Sebbene i dati del PIL statunitense abbiano indicato una crescita nel terzo trimestre, il DXY sta trovando difficoltà a mantenere la sua posizione giovedì.

Negli Stati Uniti, sono attesi importanti dati economici durante la sessione nordamericana. Tra i report rilevanti ci sono le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione per la settimana che termina il 24 novembre, con un aumento previsto a 220.000 rispetto ai precedenti 209.000.

Inoltre, sarà diffuso l’Indice dei Prezzi delle Spese di Consumo Personali (PCE) Core per ottobre, con aspettative di un rallentamento dell’inflazione al consumo, con una prevista variazione annuale che dovrebbe scendere dal 3,7% al 3,5%.

Analisi tecnica del cambio AUD/USD

Il Dollaro Australiano si sta negoziando a livelli più elevati intorno a 0,6640 giovedì. La soglia chiave a 0,6650 potrebbe costituire una resistenza immediata, seguita da una significativa barriera psicologica a 0,6700. Una rottura di successo al di sopra di questo livello potrebbe sostenere la coppia AUD/USD, aprendo la possibilità di testare la resistenza intorno all’alto di agosto a 0,6723.

Al contrario, un supporto chiave è posizionato intorno alla Media Mobile Esponenziale a sette giorni (EMA) a 0,6597. Una rottura decisiva al di sotto dell’EMA potrebbe potenzialmente portare la coppia a raggiungere il supporto vicino al livello di ritracciamento di Fibonacci al 23,6% a 0,6576, seguito dalla soglia chiave a 0,6550.

Quindi, mentre i dati economici influenzano le dinamiche del Dollaro Australiano, gli investitori guardano anche agli sviluppi chiave negli Stati Uniti per ottenere una visione completa dei movimenti potenziali della coppia AUD/USD nei prossimi giorni. Restiamo in attesa delle pubblicazioni e delle reazioni dei mercati per formulare strategie di trading informate.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Aud/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri.

eToro logo piccolo2

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading