Cambio EUR/USD in lieve recupero grazie alla debolezza del dollaro USA. Quali previsioni per il breve termine?

Recupero della coppia EUR/USD sulla debolezza del dollaro - BorsaInside.com

La coppia EUR/USD sta mostrando segni di ripresa, agganciandosi a modesti guadagni intorno all’area di 1,0775-80. Questo recupero arriva in seguito a un periodo di sei giorni consecutivi al ribasso, con il livello più basso toccato il 14 novembre intorno alla metà di 1,0700. Durante la sessione europea iniziale, i prezzi mantengono guadagni intraday, ma la convinzione rialzista sembra ancora mancare, principalmente a causa della debolezza del dollaro statunitense (USD).

Il ritiro dell’USD da un massimo di due settimane toccato mercoledì potrebbe essere il risultato di prese di profitto, considerando le aspettative accomodanti della Federal Reserve (Fed). Inoltre, l’aumento della domanda di yen giapponese (JPY) ha contribuito a indebolire ulteriormente il biglietto verde.

Tuttavia, il contesto generale di debolezza nei mercati azionari limita le perdite per il dollaro, impedendo movimenti significativi per la coppia EUR/USD.

Gli effetti delle dichiarazioni della BCE sul cross EUR/USD

Le recenti dichiarazioni accomodanti della Banca Centrale Europea (BCE) aggiungono ulteriori sfide per la valuta comune. Martedì, Isabel Schnabel, membro del consiglio della BCE, ha dichiarato che la banca centrale potrebbe escludere ulteriori aumenti dei tassi a causa di una notevole caduta dell’inflazione, aumentando le scommesse su un futuro taglio dei tassi.

Attualmente, i mercati prezzano la possibilità di un taglio cumulativo dei tassi del 142 bps nel 2024, un elemento che potrebbe limitare ulteriormente la coppia EUR/USD.

Sul fronte dei dati economici, la produzione industriale in Germania, motore economico dell’Eurozona, ha registrato una diminuzione dello 0,4% a ottobre, superando le stime di una diminuzione dello 0,2%.

I partecipanti al mercato ora sono in attesa dei dati settimanali sulle richieste di sussidio di disoccupazione dagli Stati Uniti, mentre il rapporto NFP di venerdì rimane al centro dell’attenzione.

In questo contesto misto, è prudente attendere un chiaro segnale di follow-through prima di confermare che il recente ritiro dalla zona di 1,1015 ha completato il suo corso. La coppia EUR/USD rimane quindi in una fase di attesa, con gli operatori alla ricerca di indicatori chiari per delineare la prossima direzione di movimento.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. Abbiamo anche dedicato un approfondimento su come fare trading su Eur/Usd con eToro.

eToro logo piccolo2

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading