Il dollaro USA (USD) si rafforza in vista dei dati sul PIL degli Stati Uniti. Analisi e previsioni

Il dollaro (USD) si rafforza in vista dei dati sul PIL degli Stati Uniti - BorsaInside.com

Il mercato valutario è al centro dell’attenzione in queste giornate, con il dollaro statunitense che mostra segni di apprezzamento in previsione dei dati sul PIL degli Stati Uniti, attestandosi vicino a 102,40.

L’indice del dollaro statunitense (DXY) sta cercando di consolidare i suoi guadagni per il secondo giorno consecutivo durante la sessione europea di giovedì. Questo aumento potrebbe essere attribuito all’incremento dei rendimenti dei titoli del Tesoro statunitense, con i tassi a 2 e 10 anni che si collocano al 4,37% e al 3,86%, secondo gli ultimi aggiornamenti.

Una politica più accomodante della Fed spinge il dollaro (USD)

Tuttavia, il cammino del dollaro non è privo di sfide. Il sentimento di mercato riflette la prospettiva accomodante della Federal Reserve (Fed) sulla traiettoria dei tassi di interesse nel primo trimestre del 2024. Nonostante l’ascesa dei rendimenti dei titoli, la Fed ha resistito alle speculazioni premature sui tagli dei tassi di interesse.

Figure di spicco, come il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, e la presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, si sono opposte a tali speculazioni. Anche Austan Goolsbee, presidente della Federal Reserve di Chicago, ha avvertito sull’eccessivo ottimismo di mercato, sottolineando la necessità di aspettative realistiche.

L’impatto sul dollaro degli indicatori economici positivi

Nonostante queste incertezze, alcuni indicatori economici positivi potrebbero aver sostenuto il dollaro statunitense. La ripresa delle vendite di case esistenti è un segnale evidente, con un notevole aumento mensile dell’0,8% a novembre, rappresentando un recupero significativo rispetto al calo precedente dell’4,1%. Inoltre, la fiducia dei consumatori CB ha registrato un notevole incremento, passando da 101,0 a 110,07, segnando il suo aumento più significativo dall’inizio del 2021.

Gli investitori ora sono in attesa di pubblicazioni economiche cruciali durante la sessione nordamericana, che potrebbero offrire una visione più approfondita dello stato dell’economia degli Stati Uniti. Tra questi, l’attenzione è concentrata sul Prodotto Interno Lordo Annualizzato degli Stati Uniti (Q3), le richieste di sussidi di disoccupazione iniziali e l’indagine sulla produzione manifatturiera della Federal Reserve di Philadelphia.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. Abbiamo anche dedicato un approfondimento su come fare trading su Eur/Usd con eToro.

eToro logo piccolo2

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading