British American Tobacco: La più grande azienda di tabacco al mondo con un potenziale di crescita del 32,8% e un rendimento del dividendo del 9,4%

Idee di Investimento: British American Tobacco - BorsaInside.com

British American Tobacco (BTI) è una delle più grandi aziende internazionali e un leader globale nella produzione di tabacco e prodotti contenenti nichel. Nel 2022, British American Tobacco ha prodotto 605 miliardi di sigarette. Allo stesso tempo, l’azienda sta attivamente diversificando la sua attività, entrando nei mercati delle sigarette elettroniche, dei sistemi di riscaldamento del tabacco, nonché dei prodotti da fiuto e da masticare. British American Tobacco è stata fondata nel 1902 e ha sede a Londra, nel Regno Unito.

Freedom24 Idee Investimento

Qual è l’idea?

  • La stabilità del mercato del tabacco, nonostante gli sforzi crescenti delle organizzazioni sanitarie e dei governi volti a ridurre l’uso del nicotina, consente all’azienda di generare flussi di cassa stabili: il numero di fumatori nel mondo è diminuito solo del 7,3% dal 2000 al 2020.
  • L’intensificarsi dei conflitti militari e il deterioramento delle condizioni economiche, compresi i tassi di interesse in aumento sui prestiti ai consumatori, portano a livelli crescenti di stress, che possono causare un aumento del fumo di tabacco.
  • British American Tobacco è l’azienda più grande del settore per quanto riguarda il fatturato netto e offre ai suoi investitori dividendi più elevati rispetto ai concorrenti. Il rendimento annuale del dividendo dell’azienda supera attualmente il 9%.
  • L’azienda ha sviluppato attivamente categorie di prodotti alternativi per il consumo di tabacco senza combustione. La base di clienti di tali prodotti è cresciuta a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 18% nel periodo 2019-2022.

OTTIENI L’ACCESSO AD ANALISI PLURIPREMIATE – GRATIS SU FREEDOM24 >>

Perché ci piace l’azione di British American Tobacco?

Ragione 1: Stabilità del mercato del tabacco nonostante l’opposizione dei governi

British American Tobacco è un’azienda grande e stabile con una capitalizzazione di oltre 65 miliardi di dollari ed è adatta agli investitori interessati a ridurre il livello complessivo di rischio del loro portafoglio. Grazie alla natura specifica dei prodotti dell’azienda, c’è una domanda robusta in tutte le fasi del ciclo economico, portando a flussi di cassa stabili, che l’azienda restituisce agli azionisti sotto forma di dividendi.

Nonostante la graduale trasformazione del business di British American Tobacco, l’attività principale dell’azienda rimane concentrata sulla produzione di prodotti di tabacco combustibile, che ha rappresentato l’83,3% del fatturato totale dell’azienda nel 2022.

British American Tobacco
Ripartizione del fatturato dell’azienda per segmento; fonte: rapporto aziendale

La struttura sopra riportata del fatturato dell’azienda ripete praticamente la struttura attuale del mercato globale dei prodotti a base di nicotina. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’uso di prodotti a base di tabacco combustibile è attualmente la forma più comune di consumo di nicotina e occupa di conseguenza la quota più ampia del mercato globale dei prodotti a base di nicotina. Tuttavia, secondo il rapporto sui Trend Globali della Nicotina, il segmento dei prodotti a base di tabacco combustibile, rappresentato da sigarette, sigarillos, sigari e tabacco da fumare, costituisce il 93,1% del mercato.

Secondo la ricerca dell’OMS, l’uso del tabacco è definito un’epidemia e si ritiene che sia una delle più grandi minacce per la salute pubblica che l’umanità abbia mai affrontato.

Anche se il numero di fumatori è diminuito a livello globale, ciò avviene a un ritmo molto lento: secondo Statista, dal 2000 al 2020 il numero è sceso da 1,37 miliardi a 1,27 miliardi, ovvero del 7,3%.

British American Tobacco1
Numero storico di fumatori; fonte: Statista

Negli ultimi 20 anni, i prezzi delle sigarette, a causa dell’inflazione e dell’aumento delle accise in tutto il mondo, sono cresciuti significativamente più velocemente rispetto alla diminuzione del numero di fumatori, quindi il mercato globale dei prodotti a base di nicotina è cresciuto in volume. Questa tendenza è ancora presente oggi. Secondo il grafico seguente, dopo una riduzione locale nel 2015-2016, il fatturato nel mercato dei prodotti a base di nicotina è aumentato. Secondo ISS Insights, il mercato crescerà con un CAGR del 3,75% nel periodo 2023-2028 e raggiungerà quasi 1,1 miliardi di dollari entro la fine del periodo.

British American Tobacco2
Fatturato dei prodotti del tabacco; fonte: Statista

Inoltre, un fattore importante nella popolarità del consumo di tabacco è lo stress, che i consumatori di nicotina cercano di ridurre fumando. In questo senso, la situazione globale attuale non favorisce la riduzione del fumo di tabacco: il conflitto russo-ucraino in Europa, la situazione tesa in Medio Oriente, nonché un forte aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e in Europa portano a livelli di stress più elevati e possono contribuire a un aumento del numero di fumatori.

Pertanto, nonostante i danni derivanti dall’uso di prodotti contenenti nicotina, nonché la lotta contro questo tipo di dipendenza da parte degli Stati e delle istituzioni pubbliche, il mercato dei prodotti a base di nicotina non solo non diminuisce in volume, ma continua a crescere, fornendo ai produttori di tabacco flussi di cassa stabili.

SCOPRI ALTRE IDEE DI INVESTIMENTO SU FREEDOM24.COM – CLICCA QUI>>>

Motivo 2. Posizione solida nel mercato dei prodotti contenenti nicotina

Secondo Statista, alla fine del 2022, British American Tobacco è diventata la più grande azienda di tabacco al mondo in termini di ricavi netti, che hanno superato i 34 miliardi di dollari.

British American Tobacco3
Le più grandi aziende di tabacco al mondo; fonte: Statista

British American Tobacco gestisce marchi come Dunhill, Kent, Lucky Strike, Pall Mall, Rothmans, Newport, Natural American Spirit e Camel, che insieme costituiscono il 66% delle vendite di tabacco da combustione dell’azienda.

British American Tobacco4
Marchi British American Tobacco; fonte: rapporto aziendale

Nel 2022, British American Tobacco ha prodotto 605 miliardi di sigarette, in calo del 5,1% rispetto al 2021. Tuttavia, in termini di valore, i ricavi delle vendite di sigarette dell’azienda sono cresciuti del 4,5% a 23,03 miliardi di sterline. Nel primo semestre del 2023, la tendenza è continuata: l’azienda ha aumentato i ricavi delle vendite di sigarette dell’1,8%, mentre i ricavi da altri prodotti a base di tabacco da combustione sono cresciuti del 15,0% anno su anno. La regione di vendita più grande di British American Tobacco è gli Stati Uniti.

British American Tobacco5
Vendite aziendali per regioni del mondo; fonte: rapporto aziendale

Come accennato in precedenza, la produzione di prodotti contenenti nicotina è un settore stabile che genera flussi di cassa affidabili. Questo è confermato dalla redditività di British American Tobacco. Così, il margine netto dell’azienda negli ultimi 12 mesi è stato del 31,68% (vedi l’analisi finanziaria di seguito).

Il livello elevato dei margini aziendali, oltre alla posizione di leadership nel mercato globale, consente a British American Tobacco di distribuire generosi dividendi ai suoi azionisti.

Attualmente, i pagamenti vengono effettuati trimestralmente e ammontano a circa 0,7 dollari per azione, il che equivale a un rendimento annuo del dividendo del 9,42%.

British American Tobacco6
Rendimento dei dividendi delle azioni dell’azienda; fonte: WallStreatZen

Pertanto, British American Tobacco è un protagonista di primo piano nel mercato, che dimostra elevati margini aziendali, consentendo di pagare uno dei dividendi più alti del settore.

CLICCA QUI PER OTTENERE 30 GIORNI DI TRADNG GRATIS CON FREEDOM24

Idee di investimento è una sezione in collaborazione con Freedom24.com – Il centro analitico di Freedom Finance Analytical Center è stato nominato Best of 2020 da Global Banking & Finance Review.

Motivo 3. Diversificazione aziendale attraverso nuovi prodotti

Come già accennato, il numero di fumatori nel mondo è in diminuzione, e di conseguenza anche la produzione di sigarette sta diminuendo. In risposta a questa tendenza, British American Tobacco ha iniziato a diversificare i suoi ricavi sviluppando settori aziendali non legati ai prodotti a base di tabacco da combustione.

Attualmente, l’azienda produce i seguenti prodotti contenenti nicotina, oltre alle sigarette:

  1. Vaporizzatori, o “vape”, in versioni usa e getta e riutilizzabili. Questi prodotti sono presentati dal marchio Vuse. Dal 2020 al 2022, il numero di vaporizzatori prodotti è aumentato da 344 milioni a 612 milioni, e i ricavi del segmento sono passati da 611 milioni di sterline a 1,44 miliardi di sterline.
  2. Prodotti per il riscaldamento del tabacco, sistemi di riscaldamento del tabacco venduti sotto il marchio Glo. Dal 2020 al 2022, il numero totale di bastoncini prodotti per i sistemi di riscaldamento del tabacco è aumentato da 11 miliardi a 24 miliardi, e i ricavi del segmento sono cresciuti da 634 milioni di sterline a 1,06 miliardi di sterline.
  3. Prodotti orali tradizionali sono tipi di tabacco alternativo tradizionale, rappresentati da snus (tabacco da masticare) e tabacco da sniffare, prodotti sotto il marchio Grizzly. Dal 2020 al 2022, la produzione di questi tipi di prodotti è rimasta praticamente invariata e ha raggiunto 7 miliardi di equivalenti di sigarette nel 2022. Anche i ricavi sono stagnanti e si sono attestati a 1,21 miliardi di sterline nel 2022.
  4. Prodotti orali moderni sono un analogo del tradizionale snus, prodotti sotto forma di sacchetti bianchi con il marchio Velo. Dal 2020 al 2022, il numero di sacchetti prodotti è aumentato da 1,93 miliardi a 4,01 miliardi, mentre i ricavi del segmento sono saliti da 198 milioni di sterline a 398 milioni di sterline.

Negli ultimi tre anni, British American Tobacco ha compiuto progressi significativi nella diversificazione aziendale: la quota dei ricavi derivanti dal settore legato al tabacco da combustione è scesa dal 91% nel 2021 all’83% nel 2022.

British American Tobacco7
Crescita dei ricavi dell’azienda dalle nuove direzioni; fonte: elaborato da Freedom24.com

È importante notare che il desiderio dell’azienda di sviluppare altri segmenti di prodotti a base di nicotina è dovuto non solo alla necessità di diversificare il business, ma anche alla ricerca di nuovi punti di crescita. Secondo il grafico sottostante, il numero di consumatori delle nuove categorie di prodotti negli ultimi anni è cresciuto più rapidamente rispetto all’intero mercato della nicotina. Così, il numero di consumatori di tabacco riscaldato nel 2019-2022 è cresciuto a un CAGR del 25%, i vaporizzatori a un CAGR del 16% e il tabacco da masticare alternativo a un CAGR del 73%. In totale, il numero di clienti dell’azienda che utilizzano le nuove categorie di prodotti è aumentato da 55 milioni a 87 milioni di persone.

British American Tobacco8
Numero di consumatori dei prodotti delle nuove categorie dell’azienda; fonte: presentazione aziendale

Pertanto, nei prossimi anni ci si aspetta che British American Tobacco sviluppi sistematicamente categorie di prodotti alternative per le quali c’è una domanda sufficiente da parte dei consumatori. Se questa tendenza continuerà, l’azienda sarà in grado di trasformare il suo business e mantenere la sua leadership globale.

Prestazioni finanziarie

Le prestazioni finanziarie di British American Tobacco negli ultimi 12 mesi (TTM) possono essere riassunte come segue:

  • Il fatturato ammontava a £28,23 miliardi, in aumento del 2,07% rispetto alla fine del 2022.
  • Il profitto operativo è aumentato da £10,52 miliardi a £12,78 miliardi. Il margine operativo è salito dal 38,05% al 45,28%.
  • Il profitto netto ammontava a £8,94 miliardi rispetto a £6,85 miliardi alla fine dell’anno scorso. Il margine netto è aumentato dal 24,76% al 31,68%.

Il fatturato e il profitto sono cresciuti principalmente grazie all’aumento delle vendite delle nuove categorie di prodotti elencate sopra, che hanno influenzato positivamente anche i risultati del 1H 2023.

British American Tobacco9
Dinamica dei risultati finanziari dell’azienda; fonte: elaborato da Freedom24.com

I risultati finanziari di British American Tobacco nel 1H 2023 sono presentati di seguito:

  • Il fatturato è cresciuto del 4,44% YoY, passando da £12,87 miliardi a £13,44 miliardi.
  • Il profitto operativo è aumentato da £3,68 miliardi a £5,94 miliardi. Il margine operativo è salito dal 28,58% al 44,16%.
  • Il profitto netto ammontava a £4,04 miliardi rispetto a £1,94 miliardi dell’anno precedente.
British American Tobacco10
Dinamica dei risultati finanziari dell’azienda nel 1H 2023; fonte: elaborato da Freedom24.com
  • Negli ultimi 12 mesi, il flusso di cassa operativo è aumentato a £10,55 miliardi rispetto a £10,39 miliardi alla fine del 2022.
  • Il flusso di cassa libero è salito da £8,05 miliardi a £8,10 miliardi negli ultimi 12 mesi.

I flussi di cassa operativi e liberi sono aumentati grazie all’incremento del profitto operativo e a minori spese di capitale nel 1H 2023.

British American Tobacco11
Flusso di cassa dell’azienda; fonte: elaborato da Freedom24.com

Il bilancio di British American Tobacco è relativamente solido:

  • Il debito totale è di £42,17 miliardi.
  • Le equivalenti di cassa e gli investimenti a breve termine ammontano a £4,13 miliardi.
  • Il debito netto è di £38,04 miliardi, che corrisponde a 2,7 volte l’EBITDA degli ultimi 12 mesi (Debito netto/EBITDA — 2,74x).
  • Il rapporto di copertura degli interessi è di 6,4x.

È importante notare che, secondo il programma di rimborso del portafoglio debiti dell’azienda, nei prossimi quattro anni, il costo del servizio dei prestiti per British American Tobacco ammonta a circa £4 miliardi, il che, a nostro parere, non dovrebbe mettere eccessivamente a repentaglio la sua stabilità finanziaria.

Valutazione delle azioni

British American Tobacco è scambiata a un prezzo scontato rispetto alla media del settore: EV/Vendite — 4,00x, EV/EBITDA — 7,78x, P/E — 6,34x, P/E forward — 6,33x, P/FCF — 6,79x.

British American Tobacco12
Valutazione comparativa; fonte: elaborato da Freedom24.com, Finviz, Yahoo

Il target price medio delle prime 5 banche d’investimento è di $41,2 per azione. Secondo il nostro consenso, l’azione è sottovalutata in base a multipli storici e di settore; il suo valore di mercato equo è di $38,5 per azione, implicando un potenziale rialzo del 32,8%.

British American Tobacco13
Obiettivi di prezzo delle banche d’investimento; fonte: elaborato da Freedom24.com

OTTIENI 30 GIORNI DI TRADING GRATUITO – CLICCA QUI >>

Rischi chiave

  • Rischio normativo. La lotta pubblica contro il fumo e il consumo di nicotina è in corso in tutto il mondo: vengono introdotte varie restrizioni al fumo, le tasse di consumo e le sanzioni per la violazione delle leggi anti-tabacco vengono aumentate. Queste tendenze hanno un impatto negativo sulla domanda dei consumatori e potrebbero portare all’adozione di restrizioni governative più rigorose.
  • Le nuove categorie di prodotti, attivamente sviluppate da British American Tobacco, rimangono generalmente non redditizie. Ci si aspetta che raggiungano la redditività nel 2024, ma se ciò non accadesse, il sentimento degli investitori verso l’azienda potrebbe cambiare negativamente.
  • Rischio d’investimento. Non tutti gli investitori sono disposti a investire in un’attività che danneggia la salute delle persone. Ciò riduce le prospettive di una crescita rapida del prezzo delle azioni dell’azienda.

*Il capitale è a rischio. I risultati di investimento passati non garantiscono rendimenti futuri. La possibilità di fornire accesso a uno strumento finanziario specifico è soggetta a un test di adeguatezza.

*Si prega di considerare il materiale presentato come comunicazione di marketing, non viene fornito né inteso come servizio di “Consulenza sugli investimenti” né come servizio di “Ricerca sugli investimenti”.

*Questa idea di investimento è stata pubblicata su Freedom24.com – ti viene fornita nell’ambito del servizio accessorio di “Ricerca sugli investimenti e analisi finanziarie” in conformità alla Licenza 275/15.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading