Investire nell’acciaio conviene? Con Ternium S.A., importante produttore di acciaio, c’è un potenziale di crescita del 26,9% e un rendimento del dividendo del 4,5%

Idee d'Investimento: Ternium SA - BorsaInside.com

Ternium S.A. (TX) è una delle principali aziende siderurgiche dell’America Latina. Si tratta di un produttore di acciaio verticalmente integrato, con impianti di produzione e lavorazione situati in Messico, Brasile, Argentina, Stati Uniti, Colombia e America Centrale. L’azienda è focalizzata sulla produzione di prodotti in acciaio ad alto valore aggiunto, tra cui coiled laminati a caldo, coiled laminati a freddo, barre d’armatura e fili d’acciaio, prodotti zincati, prodotti in lamiera sottile, ecc. I prodotti e i servizi di Ternium sono essenziali per un’ampia gamma di settori, dall’edilizia e dall’industria automobilistica agli elettrodomestici, all’industria alimentare e dell’energia. Il principale azionista dell’azienda è il gruppo Techint dell’Argentina, che detiene il 62,02% delle azioni. Ternium è stata fondata nel settembre 1961 ed ha sede a Lussemburgo.

Freedom24 Idee Investimento

Qual è l’idea?

  • L’industria siderurgica svolge un ruolo cruciale nell’economia moderna grazie alle eccezionali caratteristiche fisiche dell’acciaio. La crescente necessità di materiali durevoli ma leggeri, che rispettino rigorosi standard ambientali, favorirà l’industria a lungo termine.
  • Nel breve termine, tuttavia, ci sono alcune difficoltà dovute alle politiche monetarie restrittive e alla crescita economica rallentata in molti paesi, compresa l’America Latina. Tuttavia, Ternium potrebbe trarre profitto da diverse tendenze di mercato strutturali, tra cui la crescente sostituzione delle importazioni dalla Cina e il rafforzamento delle relazioni economiche tra Stati Uniti, Messico e Canada.
  • L’ambiente macroeconomico nel mercato dell’acciaio latinoamericano sta migliorando, con i prezzi dell’acciaio che si stanno riprendendo dai minimi livelli osservati nel quarto trimestre del 2022 e nel primo trimestre del 2023.
  • Ternium ha dimostrato una stabile performance finanziaria e un solido bilancio negli ultimi anni. In combinazione con margini solidi, ciò potrebbe risultare in uno dei più alti rendimenti del settore, superiore al 4,0% nel 2023.

CLICCA QUI PER OTTENERE 30 GIORNI DI TRADNG GRATIS CON FREEDOM24

Perché ci piace Ternium S.A.?

Motivo 1. Cambiamenti fondamentali nel mercato dell’acciaio dell’America Latina

L’acciaio è un materiale cruciale per l’economia globale grazie alla sua eccezionale combinazione di resistenza, malleabilità e versatilità. Il suo impatto si estende su numerosi settori, tra cui edilizia e infrastrutture, attrezzature meccaniche e industria automobilistica, che rappresentano complessivamente l’80% del consumo mondiale di acciaio, che è stato di 1.762 milioni di tonnellate (Mt) nel 2022. In futuro, la crescente necessità di progettare materiali robusti ma leggeri che rispettino standard ambientali sempre più rigorosi stimolerà la domanda di materiali resistenti ed ecologici. Pertanto, l’Associazione Mondiale dell’Acciaio prevede che la domanda globale di prodotti in acciaio finito aumenterà fino a 1.854 Mt entro il 2024, con un aumento del 5%.

Ternium SA
Produzione mondiale di acciaio per settore nel 2022; fonte: Associazione Mondiale dell’Acciaio

Nel 2022, la produzione mondiale di acciaio grezzo, come riportato dall’Associazione Mondiale dell’Acciaio, è stata di 1.886 Mt, con una diminuzione del 3,9% rispetto all’anno precedente. L’acciaio grezzo, che rappresenta l’acciaio nel suo stato primario solido o utilizzabile, comprende lingotti, prodotti semilavorati come billette, bramme, lastre e persino acciaio liquido utilizzato in fusioni. Uno dei principali fattori di questa diminuzione è stata l’andatura lenta dell’economia cinese, dove la produzione di acciaio è diminuita negli ultimi due anni: da 1.065 Mt nel 2020 a 1.018 Mt nel 2022. La diminuzione della produzione di acciaio cinese ha avuto un impatto significativo sull’industria siderurgica mondiale, dato che la Cina ha una posizione di mercato dominante con una quota del 54%.

Inoltre, le politiche monetarie restrittive attuate nei paesi sviluppati al fine di contrastare l’inflazione record hanno rallentato la crescita economica. Ciò, a sua volta, ha ostacolato la domanda di acciaio in economie che affrontano condizioni economiche difficili, come il Giappone e gli Stati Uniti, che sono rispettivamente il terzo (4,7%) e il quarto (4,3%) produttore di acciaio più grande al mondo. Tra i primi 5 paesi produttori di acciaio, solo l’India ha registrato un aumento nella produzione di acciaio nel 2022, da 118 Mt a 125 Mt (+6,6% anno su anno).

Ternium SA1
Produzione mondiale di acciaio grezzo nel 2018-2022; fonte: Associazione Mondiale dell’Acciaio

Ternium S.A. è l’azienda siderurgica leader dell’America Latina con un’attività verticalmente integrata che va dalla estrazione del minerale di ferro ai centri di servizio completi. Ciò garantisce un controllo dei costi e un’efficienza produttiva. L’azienda ha una vasta presenza in diversi paesi dell’America Latina e possiede impianti di produzione in Messico, Argentina, Brasile, Colombia, Stati Uniti e America Centrale. I suoi principali mercati includono il Messico, l’Argentina e gli Stati Uniti, con quote del 57%, 20% e 9% rispettivamente sul totale delle spedizioni di acciaio nel 2022.

Ternium SA2
Impianti di produzione di Ternium; fonte: Presentazione agli investitori 2023

L’azienda vanta una notevole capacità di produzione, con circa 12,5 Mt di acciaio grezzo (bramme e billette) e 15,2 Mt di prodotti in acciaio finito. Ternium si concentra su prodotti in acciaio ad alto valore aggiunto, tra cui coiled laminati a caldo, coiled laminati a freddo, barre d’armatura e fili d’acciaio, prodotti zincati, prodotti in lamiera sottile, ecc. I prodotti e i servizi offerti da Ternium sono richiesti principalmente nell’industria automobilistica, degli elettrodomestici, dell’aria condizionata e del riscaldamento (HVAC), dell’edilizia, dei beni strumentali, dei contenitori, dell’industria alimentare e dell’energia.

Ternium SA3
Destinazioni delle spedizioni di acciaio di Ternium; fonte: Presentazione agli investitori 2023

Negli anni ’90 e 2000, l’America Latina ha assistito a una significativa crescita del consumo di acciaio, in particolare in Messico e Brasile, dove l’industria è cresciuta a un tasso di circa il 6%, trainata dalla crescente domanda dalle industrie manifatturiere. Tuttavia, la crisi finanziaria del 2008 ha colpito le economie della regione, e la crescita della domanda di acciaio è stata lenta da allora.

Oggi, l’America Latina e i Caraibi sono incerti riguardo alla ripresa dei loro mercati. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, sebbene il PIL regionale abbia registrato una forte crescita del 6,9% nel 2021, le previsioni per il 2022 e il 2023 sono più modeste, con tassi di crescita previsti del 3,5% e dell’1,7%, rispettivamente. Inoltre, le incertezze politiche rappresentano potenziali ostacoli che impediscono l’attuazione di riforme strutturali necessarie. Di conseguenza, la previsione per la produzione di acciaio finito nel 2022 in America Latina fatta dall’Associazione dell’Acciaio Latinoamericana è di 55,3 Mt, con una diminuzione dell’1,1% rispetto al 2021. Si prevede che il consumo di prodotti in acciaio finito diminuirà del 9,5% a 67,8 Mt, superiore alla stima globale (-2,3%). Al contrario, in Nord America, si prevede una modesta ripresa del consumo di acciaio del 1,2%.

Ternium SA4
Produzione e consumo di acciaio finito in America Latina; fonte: Associazione dell’Acciaio Latinoamericana

Tuttavia, Ternium è ben posizionata per trarre vantaggio da diverse tendenze a lungo termine nel mercato dell’acciaio. Innanzitutto, come mostrato, l’America Latina affronta attualmente un deficit di acciaio di circa 12,5 Mt. Il deficit è coperto dalle importazioni, in particolare dalla Cina, che ha fornito 10,4 Mt all’America Latina nel 2021. Sfruttando i suoi vantaggi logistici, Ternium può svolgere un ruolo chiave nel colmare questo deficit e sostituire le importazioni sul mercato.

In secondo luogo, Ternium può approfittare della crescita nella regione USMCA, che comprende Stati Uniti, Messico e Canada. Questi mercati stanno diventando sempre più attraenti per le aziende che spostano le loro capacità di produzione nella regione, guidate da settori industriali altamente sviluppati che richiedono prodotti in acciaio di alta qualità. Inoltre, nel 2023, gli Stati Uniti hanno importato più merci dal Messico che dalla Cina per la prima volta dal 2003. In mezzo a tensioni economiche nelle relazioni tra Stati Uniti e Cina, le aziende statunitensi hanno cercato rapidamente di diversificare le proprie catene di approvvigionamento al di fuori della Cina, ad esempio i produttori di automobili statunitensi come Ford, General Motors, Chrysler e altri hanno spostato sempre più la produzione in Messico negli ultimi dieci anni.

OTTIENI L’ACCESSO AD ANALISI PLURIPREMIATE – GRATIS SU FREEDOM24 >>

Idee di investimento è una sezione in collaborazione con Freedom24.com – Il centro analitico di Freedom Finance Analytical Center è stato nominato Best of 2020 da Global Banking & Finance Review.

Motivo 2. Opportunità di mercato a breve termine e programma di investimenti

Ternium ha iniziato il 2023 con risultati misti in termini di soddisfacimento delle aspettative degli analisti: nel Q1 2023, l’azienda ha superato il suo obiettivo di utile per azione (EPS) del 90%, ma è rimasta leggermente al di sotto dell’obiettivo di ricavi a causa della diminuzione del prezzo dell’acciaio. Nel Q2 2023, l’ambiente macroeconomico nel mercato dell’acciaio in America Latina è migliorato, con le vendite per tonnellata di Ternium che sono leggermente aumentate rispetto al trimestre precedente, il che potrebbe essere un segnale della fine di una flessione dell’industria siderurgica. Secondo MEPS International, nel maggio 2023, i prezzi dei prodotti siderurgici in America Latina si sono ripresi dai minimi toccati a dicembre 2022-gennaio 2023, raggiungendo $1.066 per tonnellata di lamiera laminata a caldo, $1.466 per tonnellata di lamiera laminata a caldo e $1.143 per tonnellata di lamiera laminata a freddo. Un ulteriore aumento dei prezzi dell’acciaio potrebbe migliorare i risultati finanziari di Ternium nel secondo semestre del 2023.

Ternium SA5
Ricavi per tonnellata di acciaio; fonte: Presentazione agli investitori 2023

Inoltre, Ternium ha opportunità per aumentare la sua quota di mercato nei mercati principali a breve termine. Nel novembre 2022, il produttore di acciaio messicano Altos Hornos de Mexico (AHMSA) ha chiuso il suo stabilimento siderurgico da 3,5 milioni di tonnellate/anno a Monclova, in Messico, quando l’azienda di stato messicana CFE ha interrotto l’approvvigionamento di energia elettrica all’azienda a causa del mancato pagamento delle bollette elettriche. Nel maggio 2023, AHMSA ha ripreso le operazioni quando la società petrolifera di stato Pemex ha fornito all’azienda il gas naturale. Tuttavia, a luglio, l’azienda ha affrontato un altro ostacolo: uno sciopero dei lavoratori del Sindicato Nacional Minero, che rappresenta gli operai dell’acciaio di AHMSA, ha bloccato l’accesso all’impianto di coking nel sito di Monclova. Lo sciopero ha reso impossibile mantenere la giusta temperatura nel coker, e di conseguenza, il ritorno del sito alla produzione normale è stato rinviato a tempo indeterminato.

Ternium ha colto questa opportunità e ha spostato parte dei suoi approvvigionamenti dagli Stati Uniti al Messico, aumentando le spedizioni di acciaio in Messico da 3,25 milioni di tonnellate nel primo semestre del 2022 a 4,09 milioni di tonnellate nel primo semestre del 2023, con un aumento del 25,9%, che ha segnato un nuovo record per l’azienda e ha aumentato la sua quota di mercato in Messico. Inoltre, lo spostamento di parte degli approvvigionamenti dagli Stati Uniti al Messico ha comportato una diminuzione degli approvvigionamenti negli Stati Uniti, dove i produttori di acciaio nazionali hanno aumentato i prezzi all’inizio del 2023. Finché il problema di AHMSA continua, ci si aspetta che la divisione statunitense di Ternium possa capitalizzare sul mercato più redditizio e aumentare significativamente i suoi ricavi.

Inoltre, Ternium ha delineato il suo programma di investimenti per il periodo 2023-2026, che include i seguenti progetti:

  • Un nuovo progetto downstream presso il centro industriale di Pesquería è previsto per aumentare la capacità della linea di decapaggio push-pull a 550.000 tonnellate all’anno, la capacità del laminatoio a freddo a 1,6 milioni di tonnellate all’anno e la capacità della linea di zincatura a caldo a 600.000 tonnellate all’anno. Il progetto è previsto per essere avviato nel 2024-2025, con un investimento totale stimato di $1,0 miliardo.
  • Un nuovo impianto di colata continua a forno elettrico a Pesquería è previsto per aggiungere 2,6 milioni di tonnellate all’anno di acciaio basato su forno elettrico a 2,1 milioni di tonnellate all’anno di ferro ridotto a secco. Il lancio è previsto per il primo semestre del 2026, con un investimento totale stimato di $2,2 miliardi. L’unità rafforzerà la base di impianti di Ternium in Messico, accelerando in modo significativo la capacità dell’azienda di rispondere alle variazioni del mercato.

Motivo 3. Uno dei rendimenti sui dividendi più elevati del settore

Ternium ha operato in modo redditizio per gli ultimi due decenni. Nel periodo 2016-2022, i suoi margini hanno variato in qualche misura, ma ora si mantengono ai livelli medi: circa il 26,7% per il margine lordo e il 19,0% per il margine EBITDA rettificato. Ciò consente all’azienda di aumentare continuamente i dividendi annuali. Tranne che nel 2020, quando Ternium non ha pagato dividendi a causa della pandemia di COVID-19, ha aumentato il dividendo annuale da $0,9 per American Depositary Share (ADS, ogni ADS rappresenta 10 azioni ordinarie di Ternium) nel 2016 a $2,7 per ADS nel 2022, con un tasso di crescita annuo composto (CAGR) del 20,1%. Ciò ha portato a un rendimento medio dei dividendi del 4,46%. Inoltre, Ternium mantiene un rapporto di distribuzione dei dividendi intorno al 20%-30%, il che è ragionevole poiché consente all’azienda di continuare a aumentare i dividendi annuali in futuro senza la necessità di prendere prestiti per questo scopo.

Ternium SA6
Dividendi e rendimento dei dividendi; fonte: elaborato da Freedom24.com

Nel 2023, Ternium ha già pagato un dividendo di $1,8 per ADS, il che indica la fiducia della dirigenza nella sostenibilità finanziaria dell’azienda. I recenti risultati finanziari dell’azienda hanno dimostrato che è in grado di almeno mantenere i pagamenti dei dividendi allo stesso livello:

  • Il reddito netto del primo semestre del 2023 è stato di $1.215 milioni, mentre il reddito netto negli ultimi 12 mesi (TTM) è stato di $1.494 milioni.
  • Il flusso di cassa libero (FCF) del primo semestre del 2023 è stato di $265 milioni, mentre il FCF TTM è stato di $2.051 milioni.
  • Con un totale di azioni in circolazione di 1.963 milioni e ADS di 196,3 milioni, ci si aspetta che Ternium guadagni $530,0 milioni per pagare $2,7 per ADS.
  • Nel maggio 2023, sono già stati pagati agli azionisti $1,8 per ADS, o $353,4 milioni, il che dà un rapporto di distribuzione di circa il 29%.
  • Pertanto, nonostante le incertezze macroeconomiche, i dividendi sembrano sicuri per il 2023 e potrebbero persino aumentare, date le fluttuazioni storiche dei flussi di cassa stabili. Di conseguenza, il rendimento dei dividendi del 2023 potrebbe variare dal 7,1% al 7,9% a seconda del rapporto di distribuzione.
Ternium SA7
Flusso di cassa dalle operazioni e flusso di cassa libero; fonte: Presentazione agli investitori 2023

Il debito e gli interessi di Ternium non rappresentano minacce significative per i futuri dividendi. Alla data del 31 dicembre 2022, l’azienda aveva un totale di debito di $1.032 milioni, comprensivo di $499,2 milioni di debito a breve termine e $532,7 milioni di debito a lungo termine. Il debito a lungo termine può essere suddiviso in base alla scadenza: $523,4 milioni (98,3% del totale del debito a lungo termine) deve essere pagato nel 2024, mentre $9,3 milioni (1,7%) deve essere pagato nel 2025. La maggior parte del debito totale è denominata in USD (85,4%), e solo il 14,6% del debito totale è denominato in valute straniere (MXN, COP, GTQ e ARS). Nel Q2 2023, il debito totale dell’azienda è diminuito del 13,5% a $892,3 milioni.

Per quanto riguarda gli interessi, sono aumentati di 2,4 volte, da $13,9 milioni nel primo semestre del 2022 a $33,7 milioni nel secondo semestre del 2023. Questo sembra essere un aumento significativo, ma dato l’EBIT di $1.089 milioni, ciò porta a un solido rapporto di copertura degli interessi di 32,3 volte. Pertanto, Ternium dimostra di essere finanziariamente sana anche in un settore ciclico come la produzione di acciaio. Inoltre, l’azienda ha prospettive di dividendi promettenti.

Pertanto, Ternium è ben posizionata per servire mercati specializzati e soddisfare la crescente domanda di prodotti siderurgici di alta qualità. I suoi vantaggi strategici, uniti al potenziale di colmare il deficit di acciaio in America Latina e di entrare nella prospera regione USMCA, sottolineano le promettenti opportunità che si prospettano per l’azienda.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU FREEDOM24.COM >>

Performance finanziaria

I risultati finanziari TTM di Ternium possono essere riassunti come segue:

  • I ricavi sono diminuiti a $15,2 miliardi, in calo del 7,6% rispetto al FY 2022, a causa dei prezzi più bassi.
  • Il profitto lordo è sceso del 26,1%, da $3,9 miliardi nel FY 2022 a $2,9 miliardi TTM, con un margine lordo che è sceso dal 23,9% al 19,1%.
  • Il reddito operativo è diminuito del 40,5%, a $1,6 miliardi. Il margine operativo è sceso dal 17,0% al 10,9%.
  • Il reddito netto è sceso da $2,1 miliardi nel FY 2022 a $1,5 miliardi TTM. Di conseguenza, il margine netto è sceso dal 12,7% al 9,9%.

La principale ragione di tale sotto-performance negli ultimi 12 mesi sono i prezzi più bassi dell’acciaio che sono diminuiti nell’inverno del 2022-2023, anche se i costi delle merci vendute e le spese operative totali sono leggermente diminuite (-1,8% e -0,9% YoY, rispettivamente). Tuttavia, nell’estate del 2023, i prezzi si sono ripresi ai livelli di luglio 2022, quindi Ternium potrebbe ottenere migliori risultati finanziari nel secondo semestre del 2023.

Ternium SA8
Dinamica dei risultati finanziari annuali; fonte: elaborato da Freedom24.com

Tuttavia, i flussi di cassa di Ternium sono rimasti stabili negli ultimi 12 mesi. Il flusso di cassa operativo TTM è diminuito solo del 1,5% a $2,7 miliardi, mentre il flusso di cassa libero è diminuito del 6,8% a $2,1 miliardi rispetto ai $2,2 miliardi del 2022 a causa degli aumentati investimenti in conto capitale (+18,9%).

Ternium SA9
Dinamica dei risultati finanziari annuali; fonte: elaborato da Freedom24.com

La performance finanziaria dell’azienda nel primo semestre del 2023 è presentata di seguito:

  • I ricavi sono diminuiti da $8,7 miliardi a $7,5 miliardi YoY.
  • Il profitto lordo è sceso del 38,0% a $1,7 miliardi.
  • Il reddito operativo è diminuito da $2,1 miliardi nel primo semestre del 2022 a $1,1 miliardi nel primo semestre del 2023.
  • Il reddito netto è diminuito del 33,0% a $1,2 miliardi nel primo semestre del 2023.

Come già menzionato, la sotto-performance complessiva è attribuita ai prezzi più bassi dell’acciaio, anche se le spedizioni di acciaio sono aumentate del 2%, passando da 5,91 milioni di tonnellate a 6,05 milioni di tonnellate.

Ternium SA10
Dinamica dei risultati semestrali; fonte: elaborato da Freedom24.com

Ternium mantiene un solido stato patrimoniale:

  • Il rapporto di leva, definito come il rapporto tra il debito totale e gli asset, si attesta al 6%, inferiore alla media del settore, che va dall’11% al 22%.
  • Al 30 giugno 2023, il debito totale ammontava a $892 milioni, in calo dai $1.032 milioni di dicembre 2022. Con una disponibilità di contante e titoli a breve termine dichiarata di $2.952 milioni, questo porta a un debito netto negativo di $2.060, al 30 giugno 2023.
  • Gli interessi a 12 mesi sono aumentati del 42,4% a $66,5 milioni rispetto ai $46,7 milioni del FY 2022. Dato l’EBIT a 12 mesi di $1.658 milioni, il rapporto attuale di copertura degli interessi si attesta a 24,9x, dimostrando che Ternium è finanziariamente sana e in grado di finanziare il suo programma di investimenti e distribuire capitale agli azionisti.
  • Il rapporto di rotazione dell’inventario si è attestato a 3,4x nel 2022, il che significa che l’azienda ha fatto ruotare il suo inventario ogni 109 giorni in media durante l’anno. Negli ultimi quattro anni, la rotazione media dell’inventario è stata di 105 giorni. Nonostante un aumento dell’inventario dell’8,3% nel primo semestre del 2023 rispetto all’inizio dell’anno, il rapporto di rotazione TTM di Ternium si attesta al livello medio di 108 giorni.

Valutazione delle azioni

Ternium si scambia vicino ai multipli medi dei produttori di acciaio comparabili: EV/Vendite — 0,48x, EV/EBITDA — 3,20x, P/FFO — 2,63x, P/E — 6,02x. Tuttavia, Ternium ha risorse finanziarie sufficienti per offrire agli investitori il rendimento sui dividendi più elevato del settore, il che, unito alla posizione consolidata nei mercati principali e al potenziale per aumentare la quota di mercato, offre il miglior rendimento per unità di rischio assunto.

Ternium SA11
Valutazione comparativa; fonte: elaborato da Freedom24.com

Il target di prezzo minimo fissato da Santander è di $44,0 per ADS, mentre Scotiabank GBM valuta Ternium a $53,0 per ADS. Secondo il consenso di Wall Street, il valore di mercato equo delle azioni si attesta a $49,4, implicando un potenziale di rialzo del 26,9%.

Ternium SA12
Obiettivi di prezzo delle banche d’investimento; fonte: elaborato da Freedom24.com

CLICCA QUI PER OTTENERE 30 GIORNI DI TRADNG GRATIS CON FREEDOM24

Rischi chiave

  • La domanda di acciaio è sensibile alle tendenze delle industrie cicliche, come l’edilizia, l’automotive, gli elettrodomestici e le macchine. Una contrazione dell’attività economica ridurrebbe la domanda di prodotti siderurgici, il che avrebbe un effetto negativo sulle attività di Ternium.
  • La Cina è il più grande produttore di acciaio al mondo, e le esportazioni cinesi di prodotti siderurgici, comprese le esportazioni in Messico. Una diminuzione del consumo di acciaio in Cina potrebbe stimolare offerte aggressive di esportazioni di acciaio cinese, esercitando pressione al ribasso su vendite e margini di Ternium.
  • Come dimostrato dal caso di AHMSA, gli scioperi presso gli impianti di produzione di acciaio potrebbero ostacolare le operazioni di Ternium, dato che una parte significativa dei suoi dipendenti è rappresentata da sindacati del lavoro e soggetta a negoziazioni collettive periodiche.
  • Ternium è esposta a varie condizioni politiche, economiche e sociali e alle politiche governative in Messico, Brasile e Argentina. Ad esempio, negli ultimi anni il governo messicano ha fatto vari tentativi di modificare le norme e i regolamenti che governano il mercato dell’energia in Messico, con potenziali impatti sull’approvvigionamento di energia e i suoi costi.

*Il capitale è a rischio. I risultati di investimento passati non garantiscono rendimenti futuri. La possibilità di fornire accesso a uno strumento finanziario specifico è soggetta a un test di adeguatezza.

*Si prega di considerare il materiale presentato come comunicazione di marketing, non viene fornito né inteso come servizio di “Consulenza sugli investimenti” né come servizio di “Ricerca sugli investimenti”.

*Questa idea di investimento è stata pubblicata su Freedom24.com – ti viene fornita nell’ambito del servizio accessorio di “Ricerca sugli investimenti e analisi finanziarie” in conformità alla Licenza 275/15.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading