Inflazione Eurozona ai massimi: a dicembre si tocca il 5%

L’inflazione della zona euro ha raggiunto un nuovo record a dicembre, sollevando ulteriori domande sulla politica monetaria della Banca centrale europea.

I dati preliminari hanno mostrato infatti che il tasso di inflazione principale è arrivato al 5% nel mese, rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il dato rappresenta il più alto mai registrato e segue il massimo storico di novembre del 4,9%. L’aumento è stato dovuto principalmente all’aumento dei prezzi dell’energia.

Dopo aver raggiunto il 5,0% a dicembre, l’inflazione della zona euro dovrebbe scendere quest’anno a causa del crollo della componente energetica”, ha detto Capital Economics in una nota venerdì. L’inflazione è stata sotto i riflettori dopo gli aumenti consecutivi degli ultimi mesi, con i gestori di fondi che si interrogano se la Banca Centrale Europea dovrebbe o meno prendere una posizione più aggressiva per combattere l’aumento dei prezzi.

La Banca centrale, dal canto suo, ha detto il mese scorso che avrebbe tagliato i suoi acquisti mensili di asset, ma ha promesso di continuare il suo livello senza precedenti di stimolo nel 2022. “L’accomodamento monetario è ancora necessario affinché l’inflazione si stabilizzi all’obiettivo del 2% nel medio termine“, hanno affermato i policy maker dell’istituto monetario di Francoforte.

Le sue previsioni, aggiornate a dicembre, pongono l’inflazione principale all’1,8% sia nel 2023 che nel 2024. Si aspetta che il tasso superi l’obiettivo della banca nel 2022, tuttavia, arrivando al 3,2%.

Gli economisti sostengono che la pandemia e l’inflazione sono tra i maggiori rischi per la performance economica nel 2022. “Se l’inflazione dovesse scaturire ulteriori e persistenti sorprese al rialzo, le banche centrali potrebbero essere costrette a premere il freno con forza“, hanno detto venerdì gli analisti di Berenberg nel loro outlook globale per il nuovo anno, aggiungendo poi che la BCE potrebbe preparare il terreno per un primo rialzo nella primavera del 2023.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che desiderano fare trading online che il miglior modo è quello di utilizzare una piattaforma professionale in cui tali titoli sono disponibili, come quella di Avatrade (qui la nostra recensione).

In questo modo potrai:

  • fare trading su un’ampia gamma di asset, azionari e non solo
  • sfruttare una leva fino a 10:1 per le proprie operazioni
  • usare diverse piattaforme di investimento
  • fare trading anche fuori casa o ufficio con le app per iOS e Android
  • copiare i trader più esperti con il trading automatico di Mirror Trader
  • usare un conto demo per esercitarsi e proteggere il capitale
  • approfittare del servizio clienti multilingue durante gli orari di apertura del mercato.

Ricordiamo che l’apertura del conto è facile e gratuita. È sufficiente cliccare sul link sottostante e seguire le poche istruzioni a video. Buon trading!

>>> Clicca qui per aprire un conto di trading gratis sul sito ufficiale Avatrade

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Macroeconomia

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.