Skin ADV

Tassi fermi per la Reserve Bank of Australia

australia

La Banca centrale australiana conferma i propri tassi di interesse sui depositi.

La Banca centrale australiana ha mantenuto il suo tasso sui depositi fermo ad un minimo storico dell'1% nella decisione di poche ore fa, affermando di attendersi che la propria politica di allentamento monetario possa stimolare una più ampia crescita economica nei prossimi trimestri. Contemporaneamente, la Reserve Bank of Australia (RBA) ha lasciato la porta socchiusa per ulteriori tagli, dopo le riduzioni dei quarti di punto di giugno e di luglio, che hanno permesso di dare una spinta ai consumi.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Il governatore della, RBA Philip Lowe, ha riconosciuto che il consumo interno è stata la principale fonte di incertezza economica nel recente passato, ribadendo che il Consiglio di politica monetaria continuerà a monitorare gli sviluppi, anche del mercato del lavoro, e ad allentare ulteriormente la politica monetaria se necessario, al fine di sostenere gli obiettivi di crescita e inflazione.

Lowe ha espresso poi la speranza di un rafforzamento della spesa dei consumatori nei prossimi mesi, aiutato da una ripresa del reddito disponibile delle famiglie grazie ai recenti tagli fiscali e da una "stabilizzazione" del mercato immobiliare del Paese.

Gli occhi degli investitori saranno ora concentrati ai dati macro di domani, che probabilmente mostreranno la crescita del prodotto interno lordo (PIL) trimestrale australiano al di sotto delle stime recentemente già ribassate dall'RBA. Attualmente una stima mediana di un panel di 20 economisti prevede che l'economia australiana probabilmente è cresciuta dello 0,5% nel secondo trimestre rispetto alle aspettative di RBA dello 0,8%. La crescita annuale è invece vista rallentare ad un minimo decennale dell'1,5%.

Insomma, forse la Banca centrale australiana è stata finora un po’ troppo ottimista sullo sviluppo economico locale, influenzata anche da discreti prospettive sull’occupazione: recentemente l'Australia ha visto una forte crescita dell'occupazione, ma il tasso di disoccupazione è comunque rimasto al di sopra del 5% da febbraio di quest'anno, e dunque più alto dell'obiettivo del 4,5% fissato dalla RBA.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro