Analisi tecnica indice DAX: livello di supporto nel mirino, azioni Deutsche Bank sovraperformano

Analisi tecnica indice DAX: livello di supporto nel mirino, azion Deutsche Bank in luce
© iStockPhoto

Deutsche Bank (DBK.DE) sovraperforma i peer del DAX dopo un importante annuncio sulle sue attività in USA

CONDIVIDI

Sommario:

  • Un'altra azienda giapponese sollecita progressi nei colloqui Brexit;
  • DAX (DE30 su xStation5) si è “tuffato” verso il livello di supporto a 12150 punti al mattino;
  • Wirecard (WDI.DE) CEO vede il prezzo delle azioni quadruplicare nei prossimi anni.

I titoli azionari statunitensi si sono apprezzati ieri, grazie a una forte lettura dei dati. Tuttavia, il trading nelle sessione asiatica era poco chiaro. Le azioni in Giappone sono diminuite con Nikkei (JAP225) in calo dello 0,61%. D'altra parte, l'australiano S & P / ASX 200 (AUS200) ha raggiunto lo 0,49% grazie al più debole AUD.

Giovedì è stata vista un'apertura mista in Europa. Le azioni in Germania, Regno Unito e Francia hanno aperto in ribasso mentre le scorte in Spagna hanno evidenziato un gap di prezzo al rialzo. Le azioni italiane hanno lanciato il trading flat di oggi. Le azioni russe si sono aperte con il più grande gap di prezzo al ribasso. Nei primi minuti di giovedì, le società di media e beni personali si sono trovate tra le azioni europee in rosso mentre le banche e gli assicuratori hanno aperto le contrattazioni in rialzo. 

Dax.png" alt="" width="600" height="254" />

Il DE30 (futures su DAX) ha esteso l'ultimo moving al ribasso all'inizio della sessione odierna. Il benchmark tedesco è crollato al mattino fino a sopra il livello di supporto a 12150 pts. L'indice ha recuperato parte delle perdite nell'area intorno ai 12200 pts. Si noti che quest'area ha visto alcuni interventi sui prezzi negli ultimi giorni, pertanto potrebbe essere un livello pertinente da osservare a breve termine. Fonte: xStation5

All'inizio di questa settimana abbiamo parlato delle preoccupazioni delle aziende giapponesi riguardo alle incertezze relative alla Brexit. Un'altra grande azienda dal Giappone ha espresso preoccupazioni simili oggi: parliamo di Nissan. La casa automobilistica giapponese ha esortato i legislatori britannici ed europei a raggiungere un accordo sulle future relazioni commerciali, affermando che ha importanti investimenti nel Regno Unito e ha bisogno di chiarezza su cosa aspettarsi in futuro. Nissan ha detto che nel caso in cui si verificasse una cosiddetta Brexit dura, un cambiamento improvviso dalle attuali regole commerciali alle regole dell'OMC questo avrebbe un impatto grave sull'industria automobilistica britannica. Le case automobilistiche sono preoccupate per la Brexit no-deal in quanto le fermate al confine causano ritardi significativi nelle varie fasi della catena di approvvigionamento e quindi disturbano la produzione e aumentano i costi.

Mentre la decisione del governo italiano di ridurre il deficit di bilancio dal 2020 è stata accolta con favore dai mercati con un sollievo nelle contrattazioni, non bisogna dimenticare che i numeri proposti nei prossimi due anni sono ancora alti. Il commissario europeo Pierre Moscovici ha affermato che gli sforzi per ridurre il deficit di bilancio sono un buon segnale, ma l'Italia è ancora a rischio di rompere le regole europee sul deficit strutturale nel prossimo anno. Tuttavia, questo è stato solo un accenno, e Moscovici ha detto che si fermerà prima di fare ulteriori giudizi fino a quando il piano di bilancio italiano sarà ufficialmente presentato nella parte successiva del mese.

>>>APRI UNA DEMO XTB PER FARE TRADING di CFD SUGLI INDICI

Principali indici azionari europei dopo la prima ora di negoziazione:

  • DAX30 (DE30): -0.34%
  • FTSE 100 (UK100): -0.52%
  • CAC40 (FRA40): -0.65%
  • IBEX (SPA35): -0.27%
  • FTSE MIB (ITA40): -0.37%

Deutsche Bank (DBK.DE) sovraperforma i peer DAX dopo aver annunciato l'assunzione della società di consulenza per aiutare la Banca con gli stress test statunitensi. Fonte: Bloomberg

Company News

Interessanti osservazioni sono arrivate dal CEO Wirecard (WDI.DE), Markus Braun, durante un'intervista con Handelsblatt. L'esecutivo ha affermato che la società potrebbe aumentare la sua valutazione del mercato a € 100 miliardi nei prossimi anni. Braun vede l'opportunità in una tendenza globale di spostarsi dai contanti ai pagamenti mobili e digitali. Alla domanda sull'alta valutazione rispetto ai guadagni (P / E a circa 75) ha detto che nonostante questo non si aspetta un crollo del prezzo delle azioni. Si noti che portare la capitalizzazione di mercato di Wirecard a 100 miliardi di euro significherebbe quadruplicare il prezzo delle azioni.

Deutsche Bank (DBK.DE) è uno dei titoli DAX più performanti oggi. Il Financial Times ha riferito che la Banca ha assunto Oliver Wyman, una società di consulenza manageriale, per aiutarla con gli stress test statunitensi. Vale a dire, la società di consulenza aiuterà la Banca ad affrontare i problemi nelle pratiche di pianificazione del capitale e nella gestione del rischio. La Deutsche Bank ha faticato a lungo a fare bene negli stress test della sua controllata americana e uno sforzo per cambiarlo è stato visto come un segnale positivo dagli investitori. Ricordiamo che il rafforzamento della filiale americana è uno degli obiettivi del nuovo CEO, Christian Sewing.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro