In Germania Volkswagen ha siglato un’alleanza strategica con Lidl, finalizzata a permettere la generazione di un’importante sinergia nel settore delle auto elettriche.

In particolare, il colosso tedesco dell’auto ha confermato la firma di una partnership con il gruppo Schwarz, che gestisce le insegne Lidl e Kaufland, al fine di permettere l’installazione di 140 punti di ricarica per le auto elettriche nei parcheggi degli store del gruppo. Per il momento l’iniziativa è valida solamente per il mercato tedesco, ma non è certamente da escludere che possa esservi l’intenzione di un ampliamento anche qui in Italia.

Del resto, non sorprende che la società, sempre più attenta nei confronti della mobilità sostenibile, stia spingendo con crescente convinzione verso la creazione di “stazioni di rifornimento” elettriche in punti strategici, come i supermercati, dove le auto “risiedono” in sosta per diverso tempo prima di essere riprese dai propri conducenti.

Dunque, l’idea di Volkswagen e di Lidl è quella di indurre i clienti della compagnia della grande distribuzione a permettere la ricarica della batteria delle auto elettriche mentre si fa la spesa. Considerato che in modalità veloce in circa 40 minuti si può ricaricare l’80% della capacità della stessa batteria, appare evidente come questo elemento possa essere sfruttato come una decisiva leva di marketing per attrarre più clienti negli store.

Per quanto poi attiene la location dei punti ricarica, come abbiamo già anticipato per il momento si tratta esclusivamente del mercato tedesco e, in particolar modo, di Berlino. Per quanto infine riguarda l’uso notturno, è stato stabilito che la fruizione sia ad esclusivo utilizzo delle auto elettriche, circa 1.500 eGolf, della flotta del nuovo servizio di car sharing Weshare che Volkswagen ha lanciato proprio a Berlino a fine giugno.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.