etoro

Riunione BCE oggi 22 luglio 2021 e discorso Lagarde: ecco le decisioni

Riunione BCE oggi 22 luglio 2021 e discorso Lagarde: previsioni analisti
© Shutterstock

La BCE nel board di luglio ha rivisto le prospettive sui tassi di interesse. Costo del denaro confermato allo 0%

L'andamento dei mercati nella seduta di oggi 22 luglio è stato prima condizionato dal clima di attesa per le decisioni di politica monetaria della Banca Centrale Europea e successivamente dalla valutazione data dagli analisti alle delibera dell'EuroTower e alla parole della governatrice Lagarde in conferenza stampa. La riunione BCE quindi è stata grande market mover della giornata odierna. Un evento che ha impatta e impatterà sia sulle borse europee che sul Forex




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

In questo post rivolgeremo la nostra attenzione alle decisioni BCE e ad eventuali spunti presenti nel discorso della Lagarde. Cosa deciderà la BCE sui tassi? Quali saranno le delibere sul PEPP e sul tapering? Ci saranno riferimenti all'inflazione nel corso del board e della successiva conferenza stampa?

Le risposte a tutte queste domande potrebbero condizionare l'andamento delle borse europee ma anche dei cambi a partire dal cross Euro Dollaro. Insomma, come sempre, la riunione BCE del mese,  è una grande occasione per investire sui mercati. Tra l'altro scegliendo broker autorizzati come ad esempio eToro (leggi qui la nostra recensione), si può investire in borsa e sul Forex da una stessa piattaforma grazie ad uno strumento derivato come i CFD. 

Impara ad investire su indici, azioni e Forex da una sola piattaforma>>>attiva qui il conto demo eToro, è gratis

Cosa ha deciso la BCE oggi 22 luglio 2021

Nella riunione di oggi la BCe ha confermato la politica monetaria accomodante ma al tempo stesso ha rivisto le prospettive sui tassi di interesse per adeguarle alla nuova strategia monetaria. Nel dettaglio il saggio di riferimento è stato confermato allo 0% mentre il tasso sui depositi resta negativo a -0,5 per cento.

I tassi resteranno sui livelli attuali fino a quando non sarà centrato il target sull'inflazione al 2 per cento e fino a quando le autorità monetarie non riterranno che i progressi conseguiti dall'inflazione di fondo siano coerenti con la stabilizzazione dell'inflazione sul 2 per cento nel medio periodo. Ciò potrebbe implicare un periodo transitorio durante il quale il tasso di inflazione si potrà attestare anche oltre il target indicato (ma sempre moderatamente). 

La BCE ha anche confermato l'ammontare del pandemic emergency purchase programme (PEPP) che, come noto, è fissato a 1.850 miliardi di euro. Confermato anche l'ammontare degli gli acquisti netti mensili effettuati nell'ambito dell'asset purchase programme (APP) che restano quindi pari a 20 miliardi di euro.

Come evidenziato dalla Lagarde nel suo discorso, la BCE è pronta, nel caso fosse opportuno, ad adeguare tutti i suoi strumenti al fine di garantire la stabilizzazione dell'inflazione sopra al target del 2 per cento nel medio termine. 

Secondo James Athey, gestore di Aberdeen Standard Investments, la BCE, con le decisioni di oggi, ha confermato di avere una visione ampia del proprio mandato. Concretamente, ha aggiunto l'analista, la BCE è pronta ad andare avanti ad oltranza con gli acquisti di obbligazioni. 

Riunione BCE luglio: il commento degli analisti 

L'esito della riunione BCE di oggi è stato commentato anche da Andrew Mulliner, Head of Global Aggregate Strategies di Janus Henderson Investors. Secondo l'esperto, a conti fatti, va ricordato che gli annunci più importanti erano stati già forniti ad inizio mese anche se gli operatori di mercato hanno fino alla fine sperato di poter avere più chiarezza su come la BCE intendesse raggiungere il target di inflazione al 2 per cento. 

Fondamentalmente, ha quindi aggiunto l'esperto, il messaggio principale della riunione BCE di luglio è stato il  cambiamento della forward guidance, grazie al quale viene evitato un aumento dei tassi almeno fino a quando l'inflazione non raggiungerà il 2 pr cento. Dal board è anche arrivata una dichiarazione molto più chiara in merito alla posizione accomodante della Banca Centrale. A non arrivare è stata invece una soluzione chiara su come l'EuroTower abbia intenzione di raggiungere i propri target di inflazione. Del resto, ha affermato Mulliner, sono 10 anno che la BCE non è in grado di dire, con chiarezza, quali sono i metodi che intende adottare per raggiungere il target di inflazione. 

Un aspetto critico del summit BCE è il fatto che sia mancato un supporto unanime alla forward guidance da parte di tutto il Consiglio Direttivo. Questo nonostante la stessa Presidente Lagarde abbia invece sottolineato, a più rioprese, l'importanza dell'unanimità nel sostegno alla Strategy Review.

A conti fatti, comunque, non ci sono state decisioni eclatanti dal summit di luglio. 

Le speranze di avere informazioni sull'orientamento di acquisti di asset erano già venute meno prima del board. A questo punto la decisione più importante diventa la definizioni dei criteri per stabilire le "condizioni di finanziamento favorevoli". Su questo punto novità potrebbero adesso esserci nel board di settembre. 

Dal punto di vista dell'investitore non ci sono grandi conclusioni da trarre. Unica eccezione, scontatissima, è la conferma della volontà BCE di non procedere con un aumento dei tassi per lungo tempo. Ma questo tutti lo sapevano. 

Impara ad investire in borsa con il CFD Trading>>>clicca qui per attivare subito una demo gratuita con eToro

Riunione BCE oggi 22 luglio 2021 previsioni 

Fino a poche settimane fa, la riunione BCE di oggi 22 luglio era considerata quasi un non-evento. Come hanno invece puntualizzato proprio oggi gli analisti di Intesa Sanpaolo, il summit odierno ha acquisito una rilevanza inattesa grazie al completamento della revisione strategica. 

Il tema caldo della riunione sarà l'inflazione. Appena poche settimane fa, infatti, la Lagarde annunciava che il target di inflazione sarebbe stato del 2 per cento con valore simmetrico. Secondo gli analisti è scontato che la BCE attivi tutte le armi e le strategie a sua disposizione per riusciere a centrare questo obiettivo. Di conseguenza è logico attendersi che l'EuroTower comprerà debito fino a quando l'inflazione non sarà arrivata al 2 per cento. 

Lo stesso consiglio direttivo BCE nella sua revisione strategica ha evidenziato che l'azione deve restare molto vigorosa e persistente quando si opera in un contesto a tassi e inflazione bassi come è quello attuale. 

Discorso Lagarde oggi 22 luglio 2021 previsioni 

Come di consueto, al termine della riunione BCE, si terrà la conferenza stampa della Lagarde. Durante il discorso è altamente probabile che la governatrice possa fare riferimento all'inflazione ma anche alla crescita economica e al rischio rappresentato dalla variante Delta. 

E' plausibile, alla luce della nuova strategia, che la Lagarde possa anche annunciare la prosecuzione degli acquisti di obbligazioni per lungo tempo. Secondo gli esperti la Lagarde potrebbe anche far trapelare che il prossimo anno possa essere rafforzato il piano di acquisto di obbligazioni oltre la fine prevista dell'attuale PEPP da 1,85 trilioni di euro, appellandosi anche ad una maggiore pazienza per quello che riguarda l'aumento dei tassi. 

Tutti questi elementi potrebbero condizionare l'andamento sia delle borse che del forex. Non a caso è proprio durante la conferenza stampa della Lagarde che spesso si creano spazi interessanti per investire sui mercati. Il broker eToro può essere l'operatore giusto per sfruttare la possibilite volatilità dei mercati. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

Riunione BCE oggi 22 luglio 2021: conclusioni 

Alla luce degli elementi fin qui indicati, è probabile che nella riunione BCE di oggi non ci siano annunci sul cosiddetto tapering. La politica monetaria della Banca Centrale Europea, quindi, potrebbe restare accomodante. 

Secondo Elga Bartsch di BlackRock Investment Institute, l'EuroTower ha ridotto le possibilità che ci possa essere un allentamento della politica accomodante per il futuro prossimo. Tuttavia, quando sarà implementato il nuovo quadro strategico, ci potrebbero essere delle sorprese accomodanti. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS