Azioni Banco BPM e semestrale: con crollo quotazioni, comprare a questi valori conviene?

Azioni Banco BPM e semestrale: con crollo quotazioni, comprare a questi valori conviene?
© iStockPhoto

Banco BPM affonda su Borsa Italiana oggi e il valore delle azioni si assottiglia di oltre il 7%: è corsa a vendere

CONDIVIDI

Corsa a vendere azioni Banco BPM sul Ftse Mib oggi. La quotazione della banca nata dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano registra real time un deprezzamento del 7,63%. Banco BPM è la peggiore società tra le top 40 su Borsa Italiana oggi. Gli investitori che si sono posizionati short sul titolo in vista dell'apertura delle negoziazioni hanno non solo azzeccato la loro scommessa ma hanno anche messo in cassaforte, almeno fino ad ora, un profitto molto consistente. A causa delle forti vendite, il valore delle azioni Banco BPM oggi è precipitato a quota 2,313 euro. Il ribasso odierno è stato così marcato che la performance di Banco BPM su base annua ha ora allargato il suo passivo al 20,57%. Sono negative anche le performance semestrali e quella mese su mese. Nel primo caso il valore delle azioni Banco BPM è sceso del 16,6% mentre nel caso della seconda finestra temporale, il ribasso è dell'1,16%.

Comprare azioni Banco BPM ai prezzi di oggi è teoricamente conveniente ma, prima di esporsi long, è utile tenere conto delle ragioni del ribasso. Il crollo di Banco BPM su Borsa Italiana oggi è un effetto diretto della delusione degli investitori per i conti semestrali recentemente pubblicati. L'analisi dei vari parametri della semestrale della banca nata dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano è quindi determinante. Banco BPM ha archiviato il primo semestre con un utile netto di 353 milioni di euro che si confronta con i 3,17 miliardi di un anno fa. Va però considerato che il primo semestre 2017 comprendeva una voce straordinaria di 3,08 miliardi di euro che era relativa alla fusione tra le due banche. Al netto di tale voce, il risultato finale sarebbe cresciuto del 274%. Variazione positiva anche per il risultato della gestione operativa che ha segnato un aumento da 851,86 milioni a 1,06 miliardi di euro con una progressione del 24% e per i proventi operativi Banco BPM che sono saliti del 6,1% a quota 2,45 miliardi di euro. Per quello che riguarda questa voce ad impattare positivamente è stato il +11,4% del margine di interesse. 

Dal punto di vista patrimoniale, alla fine del mese di giugno, gli impieghi netti alla clientela ammontavano a 106,7 miliardi di euro in ribasso di circa 1 miliardo rispetto al dato del 31 dicembre 2017. Il calo è stato un effetto delle cessioni di NPL realizzate con il progetto Exodus e delle rettifiche IFRS 9 apportate principalmente ai crediti deteriorati.

Il management di Banco BPM ha precisato che la gestione ordinaria nel corso dei prossimi trimestri, quindi da oggi fino alla fine dell'esercizio 2018, sarà finalizzata al recupero di redditività. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro