Prysmian supera le aspettative e registra +6.6% a Piazza Affari

Balzo in avanti per Prysmian quest’oggi a Piazza Affari, grazie ai dati positivi del primo trimestre rilasciati ieri dopo la chiusura delle contrattazioni; al momento la public company registra un rialzo pari al un +6.4%€ per azione.

L’utile netto del gruppo italiano, leader al mondo nella produzione di cavi, ha superato le attese degli analisti attestandosi a 89 milioni di euro; più che triplicati i numeri rispetto ai 28 milioni di euro dello stesso periodo del 2018.

I ricavi ammontano invece a 2,77 miliardi di euro, in crescita dell’1,3% rispetto ai 2,73 miliardi di registrati nel Q1 dello scorso anno.

L’Ebitda adjusted sale del 16%, passando dai 198 milioni del primo trimestre del 2018 agli attuali 231 milioni.

L’indebitamento finanziario netto si attesta invece a 2,9 miliardi di euro.

Il management di Prysmian ha confermato la guidance del 2019, che prevede un Ebitda rettificato compreso tra i 950 milioni me gli 1,02 miliardi di euro, in deciso miglioramento rispetto a 768 milioni registrati nel 2018 (che includeva l’effetto negativo di accantonamenti per 165 milioni per il progetto Western Link).

I numeri sono al di sopra delle attese e inoltre non ci sono state notizie negative su Western Link”, hanno commentato gli analisti di Morgan Stanley.

Prysmian analisi tecnica

Il titolo di Prysmian sta facendo registrare la migliore variazione percentuale quest’oggi a Piazza Affari.

Al momento della scrittura Prysmian scambia a 17.04, in rialzo del +6.34%.

La seduta di ieri si era invece chiusa in calo del 2.91%; le contrattazioni si erano aperte a 16.55 e chiuse a 16.02.

Dopo l’ultimo scivolone di inizio aprile, il mercato sembra aver trovato una solida base sul supporto in area 15€, livello di partenza del rally attuale.

Indicazioni positive sono arrivate con l’aggiornamento dei massimi a 30 giorni 17.52€, livello che il mercato è chiamato ora a confermare.

Ancora distanti sono però i massimi di inizio anno a 19.18€, anche se una mossa decisa al di sopra di quota 17.50 contribuirebbe con tutta probabilità a calamitare nuovi acquisti, in grado di spingere il mercato verso il test delle prossime resistenze chiave a quota 18€ e appunto 19.18€, vero obiettivo dell’attuale fase di mercato. Di contro una chiusura inferiore al di sotto del supporto a 16€ indebolirebbe nuovamente la struttura tecnica.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.