Azioni BPER: prezzi convenienti dopo crollo di ieri ma occhio a indagini Antitrust

Azioni BPER: prezzi convenienti dopo crollo di ieri ma occhio a indagini Antitrust

La quotazione BPER Banca in cerca del recupero su Borsa Italiana oggi dopo il pesante scivolone di ieri

CONDIVIDI

Nel gruppo delle azioni che su Borsa Italiana oggi 22 maggio potrebbero registrare variazioni di prezzo anche di un certo spessore, ci sono anche le BPER Banca. L'ex Banca Popolare dell'Emilia Romagna è reduce da una seduta pesantissima e quindi potrebbe cercare immediatamente la strada del rimbalzo. Teoricamente comprare azioni BPER Banca su Borsa Italiana oggi conviene considerando quelli che sono i prezzi. Il titolo della banca emiliana, infatti, parte da 3,56 euro.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Si tratta di un valore decisamente lontano da quello che era stato il prezzo di chiusura dello scorso venerdì. Nell'ultima della scorsa Ottava, infatti, il prezzo delle azioni BPER Banca aveva chiuso a quota 3,96 euro. Lunedì, invece, il prezzo di chiusura delle quotazioni era stato pari a 3,72 euro, valore che poi è appunto ulteriormente sceso nella giornata di ieri. 

Il crollo delle azioni BPER Banca ha avuto delle motivazioni ben precise. Le forti vendite avvenute nella seduta di ieri sono scaturite da quello che è stato già ribattezzato dalla stampa specialistica come il caso Unipol Banca. L'Antitrust ha reso noto di aver avviato un'istruttoria avente ad oggetto l'acquisizione di Unipol Banca da parte di BPER Banca, operazione che si è verificata lo scorso febbraio 2019.

Secondo l'autorità garante della concorrenza e del mercato, sarabbero sorti una serie di dubbi in merito all'operazione avvenuta appena tre mesi fa. Il faro dell'Antitrust si è accesso in relazione agli effetti che l'operazione di acquisizione potrebbe andare a determinare in alcune arre geografiche. In particolare, secondo l'autorità di controllo, l'acquisizione potrebbe rafforzare la posizione dominante di BPER Banca in alcuni mercati specifici della Sardegna. Sotto esame dell'Antitrist ci sono anche gli impieghi alle famiglie, agli enti pubblici e alle impresa ma anche gli stessi dati sulla raccolta.

L'Antitrust ritiene che la posizione dominante assunta da BPER Banca vada a danneggiare le stesse logiche del libero mercato. L'acquisizione da parte di BPER Banca di Unipol Banca, avvenuta ad un costo pari a 220 milioni di euro, creerebbe, secondo il report dell'Antitrust, dei freni alla concorrenza sia nell'ambito del risparmio gestito che nel settore del risparmio amministrato. 

Le tante obiezioni che sono state mosse dall'Antitrust in merito agli effetti dell'operazione potrebbero condizionare anche nei prossimi giorni l'andamento del titolo BPER Banca. Dal punto di vista tecnico, le azioni dell'ex Popolare dell'Emilia Romagna hanno messo a segno nell'ultimo mese una prestazione di borsa negativa per il 13,4 per cento. Anche l'andamento del titolo su base annua è rosso con un ribasso delle quotazioni del 22,35 per cento. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+