Enel: nuovo scatto rialzista,aggiornamento quadro tecnico

Enel: nuovo scatto rialzista,aggiornamento quadro tecnico

Le azioni Enel mettono nel mirino i massimi annui raggiunti nella seduta del 4 settembre

CONDIVIDI

Enel sprinta a Piazza Affari ed il titolo si riavvicina ai massimi annuali toccati il 4 settembre scorso.

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Nella sessione di ieri le azioni della società italiana hanno mostrato un rialzo del 2,04%, chiudendo a 6.65€; lo scatto rialzista è stato alimentato dalla notizia secondo cui Enel si impegnerà entro il 2030 a ridurre i propri gas serra del 70% rispetto ai livelli registrati nel 2017.

Enel compie quindi un significativo passo verso l’obiettivo emissioni zero nel 2050.

Si avvicina intanto il 23 settembre, data in cui il titolo entrerà a far parte dell’indice Euro Stoxx 50, come annunciato qualche settimana fa.

Con una capitalizzazione di mercato di quasi 68 miliardi di euro Enel è diventato il primo gruppo italiano per valore di mercato, riuscendo quindi ad entrare nell’indice azionario delle prime 50 aziende dell’Eurozona.

Analisi del titolo ENEL 

a cura di Exante

Da inizio anno il titolo di Enel è cresciuto di circa il 35%, raggiungendo un nuovo massimo storico (6.763 euro) ad inizio settembre.

Dopo lo sprint rialzista di inizio mese il mercato ha ritracciato a livelli più bassi, riuscendo comunque a rimanere al di sopra del supporto a 6.4 euro.

Il quadro tecnico attuale resta quindi positivo e favorevole a nuovi acquisti; l’euforia per lo sbarco sull’indice Euro Stoxx 50 potrebbe fornire una nuova spinta e portare ad un nuovo aggiornamento dei massimi annuali.

Se i prezzi riuscissero a consolidare al di sopra della resistenza a 6,60, sussisterebbero le premesse per un ulteriore allungo fino al prossimo target a 7,40 euro.

Solo una discesa al di sotto del pivot point a 6.4 euro (confermata in chiusura) decreterebbe uno stop momentaneo agli acquisti.

In questo giovedì il mercato sta scambiando, al momento della scrittura, a 6.64 euro, in negativo dello 0.15%.

iQOption
Matteo Oddi di EXANTE ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro