Skin ADV

Saipem crolla ancora: 14 sedute consecutive in rosso per le azioni

Saipem crolla ancora: 14 sedute consecutive in rosso per le azioni
© Shutterstock

Prosegue il ribasso di Saipem: oggi i prezzi del titolo sono scivolati sotto quota 4 euro

Si deteriora sempre di più il quadro tecnico sul titolo Saipem. La società del settore oil, reduce da 13 sedute consecutive, registra anche oggi 4 ottobre una flessione sul Ftse Mib. Il ribasso odierno delle quotazioni non è enorme ma quel -0,1 per cento è comunque sufficiente per rafforzare il ripiegamento del titolo petrolifero al di sotto dei 4 euro.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Ovviamente il nuovo ribasso ha determinato un ulteriore allargamento del passivo delle quotazioni su base mensile. Nel corso dell'ultimo mese, infatti, Saipem ha registrato un deprezzamento del 5,85 per cento. Molto negativa anche la performance su base annua con le quotazioni della società che hanno perso il 27 per cento del loro valore. Giusto per sintetizzare tutto con due dati, un anno fa il prezzo delle azioni Saipem era attestato in area 5,48 euro contro i neppure 4 euro di oggi!

Considerando la durata del ribasso (con quella di oggi sarebbero 14 le sedute consecutive tinte di rosso per Saipem) e quello che significa il ribasso sotto i 4 euro dal punto di vista dell'analisi tecnica, non è inopportuno parlare di crollo delle azioni Saipem. 

La domanda che tutti gli investitori si pongono è scontata: perchè il titolo Saipem crolla? Cosa c'è da attendersi adesso? 

Dal punto di vista tecnico le quotazioni Saipem hanno raggiunto il top nella seduta dello scorso 16 settembre quando i prezzi toccarono quota 4,746 euro. Da allora è iniziato un lento ribasso che ha portato il titolo a bruciare il 16 per cento del suo valore. Il problema è che ad oggi 4 ottobre non sembrano esserci segnali su un possibile cambio di rotta. In altre parole c'è il serio rischio che la tendenza al ribasso possa proseguire ancora. 

Con la rottura al ribasso del muro dei 4 euro, si sono aperte le porte per una possibile discesa del titolo ai minimi da agosto in area 3,86 euro. Se anche questo livello dovesse saltare, allora la quotazione di Saipem potrebbe crollare fino a 3,7 euro. Per gli esperti di analisi tecnica, se anche questo livello dovesse essere violato, allora le quotazioni Saipem avrebbero campo libero per scendere fino a 3,5 euro. Successivo livello da monitorare sarebbe 3,13 euro. 

Ovviamente è anche possibile il movimento opposto ossia una risalita dei prezzi. In tal caso il primo livello da attenzionare sarebbero i 4 euro. Con il prezzo delle azioni Saipem sopra questo muro, si potrebbero aprire buone possibilità su un riaggaciamento di quota 4,15/4,2 euro. 

Spostandoci dall'analisi tecnica a quella fondamentale, è evidente che il rialzo di Saipem potrebbe avvenire solo se ci dovesse essere un opportuno sostegno dall'andamento della quotazione petrolio

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro