Skin ADV

BTP Italia ottobre 2027: boom domanda, tasso annuo definitivo rivisto al rialzo

BTP Italia ottobre 2027: boom domanda, tasso annuo definitivo rivisto al rialzo
© Shutterstock

Il MEF ha portato il tasso annuo definitivo del BTP Italia ottobre 2027 allo 0,65%

Aggiornamento 23 ottobre ore 15:30 - Sono stati ufficializzati i risultati definitivi del collocamento della quindicesima tranche del BTP Italia. Come già si poteva scorgere dalle indicazioni arrivate nel primo giorno di collocamento, l'emissione del BTP Italia ottobre 2027 ha riscontrato una fortissima domanda che ha quindi decretato il successo del collocamento. 

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Il Tesoro ha reso noto che l'importo complessivamente emesso è stato pari a 6.750 milioni di euro, valore che coincide con il controvalore complessivo dei contratti di acquisto validamente conclusi alla pari sul MOT (il Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso Banca IMI e UniCredit durante tutta la durata del collocamento (quindi da lunedi 21 ottobre ad oggi). 

Il MEF ha precisato che nel corso della prima fase del collocamento, quella riservata ai soli investitori istituzionali, sono stati conclusi 47.395 contratti per un controvalore pari a 2.987,030 milioni di euro. 

Nella seconda fase del collocamento, riservata soli agli investitori istituzionali, il numero delle proposte di adesione pervenute ed eseguite è stato pari a 318, per un controvalore emesso pari a 3.762,970 milioni di euro. Tale dato si confronta con una richiesta che è stata pari a 4.753,802 milioni di euro. Di conseguenza il coefficiente di riparto dell'emissione è stato pari al 79,2 per cento. 

Questa mattina il Ministero dell'Economia ha comunicato di aver rivisto al rialzo il tasso cedolare (reale) annuo definitivo della quindicesima emissione del BTP Italia 28 ottobre 2019. Il tasso del nuovo BTP Italia scadenza 28 ottobre 2027 è stato alzato allo 0,65 per cento contro il saggio minimo dello 0,6 per cento che lo stesso MEF aveva indicato prima dell'inizio del collocamento del titolo indicizzato all'inflazione italiana al pubblico retail.

La decisione del MEF è arrivata in scia agli aggiornamenti arrivati questa mattina in merito all'andamento del collocamento. Nelle prime due giornate dell'operazione, durante le quali il collocamento era riservato solo agli investitori retail, le richieste erano state pari a circa 3 miliardi di euro. Oggi 23 ottobre, giornata riservata agli investitori istituzionali, il volume degli ordini, in tutto 159, ha raggiunto i 3 miliardi attestandosi a quota 2,85 miliardi (dati parziali).

Ricordiamo che nel corso della seconda fase del collocamento del BTP Italia ottobre 2027, fase dedicata solo ed esclusivamente agli investitori istituzionali, il codice Isin del BTP Italia ottobre 2019 è diventato IT0005388175.

LEGGI ANCHE - BTP Italia ottobre 2019: durata, bonus fedeltà e caratteristiche nuovo collocamento

Intanto il Tesoro questa mattina ha reso anche noto che, a conclusione della seconda fase di collocamento che si tiene oggi, verrà pubblicato un nuovo comunicato all'interno del quale sarà specificata la quantità emessa durante la prima e la seconda fase dell'operazione.

Ieri sera alle 18, il Tesoro ha comunque stappato la sua prima bottiglia di spumante. Al termine del secondo giorno di collocamento, infatti, è stata confermata l'ottima risposta arrivata dai piccoli risparmiatori. Nelle prime due giornate di offerta il BTP Italia scadenza ottobre 2027 ha registrato richieste per 3 miliardi di euro (in particolare le richieste sono state pari a 2 miliardi al termine della prima giornata di collocamento, lunedì, e un miliardo nella seduta di ieri). Volendo fare un confronto tra l'accoglienza riservata dagli investitori al nuovo BTP Italia a quella che fu l'accoglienza riservata a suo tempo al BTP Italia scadenza novembre 2022 (collocato nel 2018), è impossibile non notare la lontananza tra i risultati raggiunti.

Il BTP Italia collocato un anno fa, infatti, ebbe una domanda molto sottile e limitata ad appena 863 milioni di euro. Al termine della tre giorni di collocamento, infatti, il riscontro avuto dal BTP Italia dal mercato fu molto freddo. Non fu un caso se allora si parlò di flop del collocamento imputando la domanda molto bassa al clima politico dell'epoca.

Il quasi certo successo del collocamento del BTP Italia ottobre 2019 diventa quindi un vero riscatto.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro