In un recente report gli analisti di Equita sim hanno rivolto la loro attenzione sulle azioni Anima Holding e su quelle Poste Italiane. In entrambi i casi la raccomandazione degli esperti è buy. Per la sim milanese, quindi, sia le azioni Poste che quelle Anima sono da comprare. Se la raccomandazione è uguale, il target price è logicamemte diverso. Per quello che riguarda la quotata del risparmio gestito, il prezzo obiettivo è stato fissato a 4,8 euro mentre il target price di Poste Italiane è pari a 10,3 euro. 

Come si può vedere di rispettivi grafici in tempo reale (sotto è riportato quello di Poste), in entrambi i casi siamo lontani da quelle che sono le quotazioni attuali.

Anima Holding su Borsa Italiana Oggi 28 agosto scambia a 3,76 euro mentre il prezzo delle azioni Poste Italiane è pari a 7,88 euro. Alla luce dei prezzi obiettivo indicati da Equita, quindi, c’è spazio di crescita per entrambi i titoli. Ricordo che puoi sfruttare tale spazio non solo per comprare le azioni citate ma anche per investire attraverso il CFD Trading. In particolare se vuoi speculare sull’andamento di Poste con i Contratti per Differenza, puoi usare il broker eToro (leggi qui la recensione) che ti offre la demo gratuita. Inoltre con eToro non ci sono commissioni nel trading sulle azioni

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

Poste Italiane e Anima Holding rivedono gli accordi 

Come mai tutta questa visbilità per le due quotate? Logicamente c’è un motivo ben preciso per il quale i due titoli sono finiti nel mirino dei traders. Stando a quanto affermato da Milano Finanza, le due società hanno parzialmente rivisto che accordi stipulati tra le pari nel 2018. 

L’intesa tra le parti prevede la gestione in delega da parte di Anima di una quota consistente degli asset assicurativi di Poste Italiane (fino a 70 miliardi) e si affianca ad un accordo distributivo avente come oggetto la gestione dei fondi retail della SGR. Tale intesa è valida per 15 anni. 

Questo, per sommi capi, il succo dell’accordo tra Anima Holding e Poste Italiane. Cosa è quindi cambiato dopo la revisione? Come messo in evidenza dal quotidiano finanziario, le modifiche hanno ad oggetto il valore delle masse gestite che Poste Italiane è tenuta a trasferire ad Anima. L’ammontare è stato progressivamente ridotto nel corso del tempo per efeftto del calo dello spread BTP BUND. 

Concretamente, con la revisione, le due società si sono accordate per la riduzione della percentuale di polizze del ramo I che Poste è tenuta a trasferire ad Anima, dal 61 per cento al 53 per cento nell’anno in corso. Nel 2021, poi, la percentuale calerà al 48 per cento e nel 2022 al 45 per cento. 

EÌ? stata quindi concordata la riduzione della percentuale di polizze di ramo I che Poste saraÌ? obbligata a trasferire ad Anima, dal 61% al 53% nel 2020, per scendere al 48% nel 2021 e al 45% nel 2022.

Al di là della revisione dell’accordo tra le parti, gli analisti di equita ritengono che da tempo Poste sia tagliando la compenente di polizze del ramo I puntando su prodotti misti. 

Questa politica potrebbe essere occasione di visibilità per il titolo dlela quotata gialla. Per cogliere eventuali spunti puoi operare con il CFD Trading senza comprare azioni in modo diretto.

>>>Investi in azioni con i CFD: apri un conto demo eToro, è gratis>>>clicca qui

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.