Trimestrale Tenaris: raddoppio dei ricavi. Come investire sul titolo oggi?

Aggiornamento del

Prosegue la stagione delle trimestrali su Borsa Italiana. Dopo STM, oggi è toccato a Tenaris rendere pubblici i conti del primo trimestre 2022. La diffusione dei risultati potrebbe impattare sull’andamento del titolo in borsa fin dal primo minuto di scambi.

Per capire come posizionarsi sulle azioni Tenaris (e quindi se conviene comprare o se è meglio vendere) è fondamentale non solo analizzare le singole voci dei conti trimestrali ma ma anche rapportare queste ultime a quelle che erano le previsioni della vigilia.

Solitamente a risultati trimestrali migliori delle attese corrisponde un apprezzamento del titolo mentre a conti peggiori delle stime fa seguito un deprezzamento. Ad ogni modo, in entrambi i casi, è comunque possibile investire utilizzando una sola piattaforma come quella di eToro che ha anche il grande vantaggio di mettere sempre a disposizione una versione demo di prova (gratuita).

Fatta questa premessa, vediamo come è andato il primo trimestre 2022 di Tenaris.

Trimestrale Tenaris: conti primo trimestre 2022

La quotata attiva nel settore oil ha chiuso i primi tre mesi del 2022 con un forte miglioramento della redditività e del fatturato. Più nel dettaglio, al termine del primo trimestre i ricavi di Tenaris sono stati pari a 2,38 miliardi di dollari, praticamente il doppio rispetto agli 1,18 miliardi di dollari messi a segno nello stesso periodo dell’anno precedente. L’incremento dei prezzi delle tubazioni Oil Country Tubular Goods nelle Americhe è stato il fattore che ha permesso al fatturato di Tenaris di gonfiarsi a tal punto.

Ottime indicazioni anche dalla marginalità che ha registrato un aumento dal 16,6 per cento al 26,5 per cento. Tale dinamica si è verificata poichè i prezzi più alti dei prodotti venduti sono riusciuti a compensare il forte rialzo dei costi per l’energia e per le materie prime.

Scedendo nel conto economico, il risultato operativo di Tenaris alla fine del primo trimestre 2022 era pari a 484,25 milioni di dollari, nettamente sopra i 51,59 milioni del primo trimestre di un anno fa. Di conseguenza l’utile della quotata si è attestato a quota 502,77 milioni di dollari contro i 106,35 milioni che erano stati contabilizzati nei primi tre mesi del 2021.

Per quello che riguarda il patrimonio, a fine marzo 2021 posizione finanziaria netta di Tenaris era positiva per 562 milioni di dollari contro i 700 milioni di inizio anno.

Come abbiamo già detto in precedenza, i risultati trimestrali di Tenaris possono essere sfruttati per fare trading sul titolo. A tal proposito dovresti sapere che grazie al broker eToro (qui trovi la nostra recensione) oggi è possibile tradare azioni senza pagare commissioni. In più il deposito minimo iniziale richiesto da eToro per iniziare ad investire è pari a soli 50 euro!

Scegli eToro per fare trading online sulle azioni >>>clicca qui per iniziare

0 commissioni%20broker

Oltre ad aver diffuso i conti del primo trimestre 2022, il consiglio di amministrazione di Tenaris ha anche tolto il velo dalle stime sul secondo trimestre. Stando alle previsioni, questo periodo si dovrebbe chiudere con una nuova crescita delle vendite e una stabilizzazione dell’Ebitda Margin grazie ai maggiori prezzi di vendita e nonostante l’incremento dei costi.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading