azioni saipem

L’aumento di capitale di Saipem avrà inizio a fine giugno. Dopo mesi di stand-by a causa del momento particolarmente difficile dei mercati, il consiglio di amministrazione della società engineering ha deciso di rompere gli indugi annunciando il via libera alla ricapitalizzazione da 2 miliardi di euro che avrà come obiettivo quello di rafforzare la base patrimoniale della società.

L’aumento di capitale di Saipem avrà inizio il prossimo 27 giugno e terminerà l’11 luglio. I diritti saranno in negoziazione fino al 5 luglio 2022.

In questo articolo analizzeremo quelle che sono le principali caratteristiche dell’aumento di capitale di Saipem con particolare attenzione al prezzo di collocamento delle nuove azioni e all’ammontare dello sconto sul TERP.

L’aumento riguarderà l’emissione di 1.974.327.430 azioni ordinarie Saipem che verranno offerte in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio nel seguente rapporto: 95 nuove azioni ogni azione ordinaria o di risparmio già posseduta. Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni Saipem è stato fissato a 1,013 euro. Di conseguenza lo sconto incorporato, rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie Saipem calcolato alla luce del prezzo di chiusura nella seduta di borsa di ieri 21 giugno 2022 (42,03 euro) è pari a circa il 30 per cento.

Nel rendere note le condizioni relative all’aumento di capitale, il consiglio di amministrazione della società ha reso noto che gli azionisti Eni e Cassa Depositi Industria si sono impegnati a sottoscrivere tutte le nuove azioni loro spettanti in proporzione a quelle che sono le partecipazioni rispettivamente detenute nel capitale di Saipem. L’ammontare complessivo di queste nuove azioni spettanti è pari al 44 per cento dell’aumento di capitale.

I vertici della quotata hanno altresì ricordato che l’aumento di capitale ha natura inscindibile e di conseguenza sarà perfezionato solo se verrà integralmente sottoscritto per l’importo di 2 miliardi di euro. In caso contrario non sarà quindi perfezionato.

Ricordiamo che la ricapitalizzazione di Saipem ha come obiettivo il raggiungimento di un livello di patrimonializzazione congruo per superare la situazione di tensione economica, patrimoniale e finanziaria che si è venuta a creare a partire da gennaio 2022. Il secondo obiettivo della ricapitalizzazione è quello di consentire a Saipem di raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano Strategico 2022-2025.

L’avvio della ricapitalizzazione di Saipem potrebbe avere conseguenze su quelle che sono le quotate coinvolte nell’operazione. Sicuramente la quotata engineering ma anche Eni. Su quest’ultima oggi è possibile fare trading online senza pagare commissioni grazie alla proposta del broker eToro. Sempre questa piattaforma consente di iniziare ad investire a partire da un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari!

Clicca qui per aprire un conto eToro>>> nel trading online sulle azioni

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.