chart trading e logo Banco BPM
Azioni Banco BPM soffrono dopo conti trimestrali - Borsainside

Tra le quotate che oggi subiscono l’impatto della pubblicazione dei conti trimestrali c’è Banco BPM. La quotata guidata da Castagna segna un ribasso dell’1,9 per cento a quota 4,77 euro. L’andamento del titolo è decisamente peggiore rispetto a quello del Ftse Mib e questo è il segnale inequivocabile che al mercato qualcosa della trimestrale di Banco BPM non è andata giù.

In questo articolo analizzeremo, nel dettaglio, i conti dei primi 9 mesi 2023 di Banco BPM e poi spiegheremo come poter investire sul titolo per cavalcare la dinamica in atto. Possiamo già anticipare che, contrariamente a quello che si può pensare, è anche possibile trarre profitto dal ribasso di un titolo.

Trimestrale Banco BPM nel dettaglio

Banco BPM ha mandato in archivio i primi tre trimestri del 2023 con il miglioramento di molti parametri.

Nel dettaglio, l’utile netto dell’istituto bancario ha raggiunto i 943,39 milioni di euro, registrando un notevole incremento del 93,6 per cento rispetto ai 487,41 milioni di euro contabilizzati nei primi nove mesi dell’anno precedente. Il balzo in avanti è stato frutto della gestione finanziaria solida e redditizia della quotata.

Le rettifiche nette su finanziamenti verso clientela a fine trimestre sono ammontate a 383,55 milioni di euro, valore che sembra suggerire una buona qualità del portafoglio crediti della banca.

Scendendo nel conto economico, i proventi operativi sono cresciuti del 14,6 per cento attestandosi a quota 3,94 miliardi di euro. In particolare, il margine di interesse ha fatto registrare un notevole incremento del 52,3 per cento salendo a 2,42 miliardi di euro. Secondo quanto messo in evidenza dal management della banca il rialzo è da attribuire all’aumento dello spread commerciale a sua volta influenzato dall’incremento dei tassi di interesse e dall’effetto limitato sul costo dei depositi. La crescita dei proventi operativi ha rispecchiato una performance solida nelle attività bancarie principali.

Il rapporto cost/income è sceso al 48,4 per cento, rispetto al 54,7 per cento nei primi nove mesi del 2022, indicando un miglioramento dell’efficienza operativa di Banco BPM.

Per quello che riguarda gli aggregati patrimoniali della banca, a fine settembre 2023, gli impieghi netti alla clientela sono ammontati a 108 miliardi di euro, con una leggera contrazione rispetto all’inizio dell’anno. Questa riduzione è dovuta sia alle esposizioni performing (-1 per cento) che alle esposizioni non performing (-16,3 per cento). La gestione delle esposizioni deteriorate è sottolineata da un indice di copertura pari al 49,3 per cento, evidenziando un atteggiamento prudente nella gestione del rischio.

Sul fronte patrimoniale, Banco BPM ha aumentato il Common Equity Tier 1 (CET1) al 14,3 per cento a fine settembre 2023, rispetto al 12,8 per cento che emergeva all’inizio dell’anno. Tale miglioramento è da attribuire alla crescita del patrimonio regolamentare e alla diminuzione delle attività ponderate per il rischio.

Banco BPM stime esercizio 2023

Oltre ad aver approvato i conti dei primi 9 mesi del 2023, i management di Banco BPM ha anche fornito delle stime sull’esercizio nel suo complesso.

Stando a quanto evidenziato dai vertici della banca, il margine di interesse dovrebbe continuare a beneficiare di uno spread commerciale alto a sua volta sostenuto dall’aspettativa che i tassi di interesse possano restare stabili nei prossimi trimestri confermandosi sui livelli attuali. Tale dinamica dovrebbe contribuire alla stabilità e alla redditività del core business bancario.

Le commissioni, tuttavia, potrebbero essere soggette a una potenziale volatilità, in particolare quelle legate ai prodotti di investimento e alla concessione di nuovi finanziamenti. Detto questo, la banca continuerà ad osservare un approccio prudente al credito, mantenendo solidi livelli di copertura. Questa linea di azione conferma l’impegno costante di Banco BPM nel gestire in modo oculato il rischio, sia sulle esposizioni performing che non performing.

Per l’intero esercizio, il Banco BPM prevede un notevole miglioramento dell’utile netto rispetto all’anno precedente. L’utile per azione dovrebbe superare 0,8 euro, con ulteriori prospettive di rafforzamento nel 2024, raggiungendo circa 0,9 euro per azione. Questi risultati supereranno significativamente le traiettorie di redditività e gli obiettivi complessivi delineati nel Piano Strategico dell’istituto.

Proprio il Piano Strategico in essere sarà oggetto di aggiornamento e presentazione al mercato il 12 dicembre 2023. In quell’occasione saranno rivisti i target di remunerazione degli azionisti, in modo da riflettere i risultati ottenuti in termini di redditività e di creazione organica di capitale.

Proprio il prossimo aggiornamento del piano strategico potrebbe essere un elemento di forte visibilità per le azioni Banco BPM.

Azioni Banco BPM: long o short trading dopo la trimestrale?

Come abbiamo già detto in precedenza, Banco BPM è in affanno dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. Una reazione frutto dell’assenza di spunti (eccezione fatta per l’annunciato aggiornamento del piano industriale) piuttosto che per aspetti negativi.

In quest’ottica il ribasso potrebbe essere anche fisiologico, visto che il titolo Banco BPM nel corso dell’ultimo anno ha guadagnato ben il 50 per cento.

Detto questo, per investire su un titolo in ribasso si può operare con i CFD che hanno il grande vantaggio di consentire lo short trading. Ciò è possibile perchè con i Contratti per Differenza non si comprano azioni reali ma si specula solo sulla differenza di prezzo tra vendita e acquisto.

Tra i migliori broker CFD che si possono usare fare fare trading sulle azioni Banco BPM ci sono:

eToro small
  • eToro: consente di comprare azioni frazionate e di speculare attraverso i CFD (sia al rialzo che al ribasso) operando a leva finanziaria. Uno strumento caratterizzante eToro è il copy trading grazie al quale si possono copiare le strategie dei traders migliori. Il deposito minimo richiesto per iniziare ad operare con questo broker ammonta a soli 50 dollari.

Inizia ad incrementare le tue competenze di trading con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: piattaforma NR 1 in Italia che permette di investire su tantissime azioni di Borsa Italiana tra cui Banco BPM. Fineco offre un conto standard che include servizi di banking e di trading e un più recente conto 100% trading senza costi fissi e canone mensile. Ci sono dei vantaggi fiscali assoluti nello scegliere questa banca per investire in borsa: avendo la sua sede in Italia, Fineco opera da sostituto di imposta per i clienti con residenza in Italia.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.