Azioni Enel sono sempre buy? Come investire sul Capital Markets Day di domani 22 novembre 2023

Attesa per il Capital Markets Day di Enel - BorsaInside

La seduta di borsa di oggi è stata condizionata da rossi generalizzati che hanno lasciato scampo a pochissime quotate. Al traguardo delle 17,30 si sono presentati in verde (tra l’altro decisamente frazionali) appena tre titoli mentre, per quello che riguarda i rossi, non solo la lista finale è stata decisamente lunga ma anche l’entità del passivo è stata spesso molto ampia (le azioni MPS sono crollate di quasi 8 punti percentuali dopo la cessione del 25 per cento da parte del Tesoro).

In questo contesto anche i titoli dei settori non bancari hanno sofferto tanto. E’ stato questo il caso delle azioni Enel che, dopo aver messo in fila ben tre sedute tinte di verde, hanno terminato la sessione odierna con un ribasso dell’1,14 per cento. Tutto sommato, come si può notare dal grafico in basso, alle azioni Enel non è che sia poi andata tanto male visto che il ribasso del Ftse Mib è stato di qualche decimo più ampio. Considerando che il contesto della seduta era potenzialmente favorevole per Enel (mercato obbligazionario intanato positivamente e tutti gli investitori sanno quanto importante sia l’andamento dei titoli di stato per le partecipate) è evidente che il ribasso di oggi sia frutto di movimenti fisiologici successivi ad una striscia positiva.

E allora, alla luce di tali considerazioni, perchè mettere in risalto le azioni Enel? Come è noto a chi è solito investire in borsa, le vere occasioni si fanno guardando al futuro e non certo rivolgendo la testa a quello che è già successo. La seduta di borsa di domani potrebbe vedere le azioni Enel come indiscusse protagoniste in scia ad un evento che, con tutta probabilità, andrà a catturare l’attenzione degli investitori: il Capital Markets Day. Si tratta di un appuntamento da sempre importante che nell’edizione 2023 lo sarà ancora di più visto che sarà il primo dell’era di Cattaneo. Durante l’evento sarà presentata la view strategica della quotata e il management renderà anche noto il nuovo piano triennale. Ciò che si chiedono i trader in vista del CMD di domani riguarda la sua impostazione: sarà un piano all’insegna della continuità oppure ci sarà una svolta rispetto al passato? Inutile dire che, essendo ogni ipotesi possibile, ecco che le azioni Enel si vanno a caricare di quell’appeal che potrebbe favorire l’attività di trading.

Capital Markets Day Enel 22 novembre 2023: le previsioni degli analisti

In vista del primo Capital Markets Day dell’era di Cattaneo, gli analisti si sono già interrogati su quello che potrebbe essere l’esito dell’appuntamento. Secondo Barclays non è da escludere che il management di Enel possa rivedere al rialzo le proprie previsioni sull’utile netto al 2025. Allo stesso tempo gli esperti non escludono che ci possano anche essere miglioramenti nella politica del dividendo e un’ottimizzazione dell’allocazione del capitale della quotata.

Più in generale, Barclays si attende che nel corso dell’evento possano essere comunicate informazioni dettagliate sul piano di sviluppo delle energie rinnovabili. In tal senso non è da escludere che Enel possa riorientare gli investimenti, favorendo la rete di distribuzione a scapito della produzione di energia verde.

Una cosa è certa: per Barclays, l’appuntamento di domani con il primo Capital Markets Day dell’era di Cattaneo sarà il catalizzatore più importante di tutto l’anno per Enel. In questo contesto, gli esperti hanno ribadito la loro view bullish sul titolo che è stato definito uno dei preferiti nel ramo utility a livello europeo. Rating Enel confermato quindi a overweight con target price a 7,5 euro. Per Barclays il titolo tratta con uno sconto del 15 per cento rispetto alla media europea del settore.

Se per Barclays le azioni Enel sono overweight per Equita la raccomandazione è addirittura buy ossia comprare. Gli esperti della sim milanese hanno aspettative positive in merito al piano che Enel svelerà domani e affermano che esso contribuirà a dare maggiore chiarezza sulle dinamiche legate al debito e sui nuovi obiettivi per il periodo 2024-2027.

Con un rapporto prezzo-utili stimato a 9,6 volte per il 2024 e un multiplo enterprise-value di 6,4 volte, accompagnati da un rendimento del 7 per cento e un rapporto debito/Ebitda “pro-forma” di 2,45 volte, gli analisti ritengono che il profilo finanziario di Enel continui ad essere particolarmente interessante in questo contesto di mercato.

L’attenzione è rivolta in modo significativo alla gestione del debito e ai nuovi obiettivi strategici che Enel si appresta a delineare. Con un rendimento del 7 per cento, il titolo sembra offrire una prospettiva di redditività attraente, mentre il rapporto debito/Ebitda “pro-forma” di 2,45 volte suggerisce una gestione prudente del capitale.

Questi indicatori finanziari, combinati con il multiplo enterprise-value di 6,4 volte, indicano che le azioni Enel continuano ad essere un investimento interessante (da qui il rating buy) ancora di più nell’attuale contesto di mercato. La presentazione del Capital Markets Day è attesa con grande interesse poichè, secondo Equita, offre l’opportunità di ottenere una maggiore chiarezza sul futuro finanziario e strategico della utility. Target price Enel a 6,9 euro per Equita.

Azioni Enel neutral per Morgan Stanley

In un contesto caratterizzato da una view bullish, non manca chi sulle azioni Enel ha una prospettiva più prudente. E’ questo il caso di Morgan Stanley che, appena pochi giorni fa, aveva alzato la sua raccomandazione dal precedente underweight a neutral effettuando anche un upgrade di target price da 5,3 a 7 euro. Ora vero è che c’è stata una promozione ma, comunque, stiamo sempre parlando di un giudizio neutrale e non di una indicazione di acquisto.

Detto questo, anche Morgan Stanley nella sua nota ha molto insistito sul Capital Market Day di domani. Per gli esperti della banca d’affari Usa il focus sarà sul piano di dismissioni, sul dividendo ma anche sul piano di risparmio sui costi e sulla guidance su utile netto ed Ebitda per il periodo 2024-2026.

A prescindere da quella che è la valutazione degli analisti, è ipotizzabile che Enel possa avere una buona visibilità per tutta la seduta di domani. Chi volesse comprare azioni Enel in ottica investimento o in ottica speculativa può operare con uno di questi broker:

eToro logo piccolo2
  • eToro: permette di investire in azioni frazionate ma soprattutto di speculare al rialzo o al ribasso attraverso i CFD azionari. Si tratta di strumenti finanziari a leva finanziaria che permettono di ampliare la portata dell’investimento. Punto di forza di eToro è il copy trading grazie al quale si possono replicare le strategie dei traders più esperti. Per fare trading viene chiesto un deposito di 50 dollari.

Puoi iniziare ad aumentare le tue capacità di trading con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: piattaforma NR 1 permette di fare trading su tantissimi asset tra cui molte le azioni italiane del Ftse Mib (compresa Enel). Esclusiva di Fineco sono i Super CFD accanto ai CFD. In quanto banca italiana, Fineco opera da sostituto di imposta per i clienti che hanno la residenza in Italia.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading