Nexi crolla dopo la semestrale: impazza lo short trading sulle azioni

Le azioni Nexi crollano dopo i conti semestrali - BorsaInside

Si profila una seduta da incubo per le azioni Nexi. Il titolo dei pagamenti digitali è subito andato a picco a pochissimi minuti dall’apertura degli scambi, restando in rosso per tutta la mattinata. Se non ci dovessero essere capovolgimenti di fronte, si può ipotizzare che l’andamento ribassista di Nexi possa proseguire per tutta la seduta.

Del resto le azioni Nexi non sono estranee a performance negative. In un contesto generale che ha visto molte quotate del Ftse Mib registrare forti performance rialziste rispetto a un anno fa, le quotazioni di Nexi su base annua evidenziano invece un ribasso (-15 per cento per la cronaca). Una consolazione il fatto che il titolo sembra aver invertito la rotta nell’ultimo periodo visto che la performance mensile evidenzia una progressione del 4 per cento. Il crollo dei prezzi in atto oggi potrebbe causare un nuovo cambio di fronte. Staremo a vedere quello che può accadere.

Tra i fattori che stanno condizionando il titolo nella seduta di oggi, c’è la pubblicazione della semestrale. Su di essa focalizzeremo la nostra attenzione nel prossimo paragrafo.

Semestrale Nexi: ecco come andata

Nexi ha chiuso il primo semestre con ricavi pari a 1,58 miliardi di euro, in aumento dell’8,1 per cento rispetto agli 1,46 miliardi messi a segno nei primi 6 mesi dell’anno precedente. Variazione positiva anche per il margine operativo lordo che è salito dell’11,6 per cento passando da 691,6 milioni a 771,8 milioni di euro. Grazie a questo rialzo la marginalità di Nexi è stata pari al 49 per cento.

Scendendo nel conto economico il primo semestre si è chiuso con un utile netto normalizzato pari a 295 milioni di euro, in crescita dell’8 per cento rispetto ai 273,1 milioni che erano stati contabilizzati nel primo semestre 2022 nonostante il rialzo delle imposte sul reddito e degli interessi.

Fin qui il primo semestre. Per quello che invece riguarda il solo secondo trimestre 2023, i ricavi di Nexi sono stati pari a 835,3 milioni di euro, valore che si raffronta con i 778,4 milioni messi a segno nello stesso periodo dello scorso anno mentre il margine operativo lordo (MOL) nello stesso arco temporale ha segnato un aumento da 396 milioni a 436,1 milioni di euro generando una marginalità del 52 per cento.

Chi è solito investire in azioni sa perfettamente che non sono tanti i conti a pesare sul posizionamento quanto la corrispondenza con quelle che erano le stime della vigilia. E allora va evidenziato che il consensus degli analisti indicava, per il secondo trimestre 2023, ricavi per 832 milioni di euro e un margine operativo lordo MOL pari a 429 milioni. I conti finali, quindi, sono stati leggermente migliori delle stime.

Concludiamo con un riferimento al debito. A fine giugno 2023 l‘indebitamento netto di Nexi era pari a 5,42 miliardi di euro.

Nexi stime esercizio 2023

Accanto ai conti del primo semestre 2023, la società ha anche fornito delle stime sull’intero esercizio in corso. Il management prevede un aumento dei ricavi di oltre il 7 per cento e una crescita sia dell’Ebitda che dell’utile per azione normalizzato (EPS) di oltre il 10 per cento. Per finire, l’excess cash generation a fine anno dovrebbe essere pari ad almeno 600 milioni di euro.

Potrebbero essere queste indicazioni ad aver innervosito gli investitori. E allora, cosa fare sulle azioni? Chi è convinto che ci possa essere un rialzo può sfruttare i prezzi e comprare mentre chi ritiene che i prezzi possano calare ancora, può operare con strumenti derivati come ad esempio i CFD (Contratti per differenza).

Ci sono due broker che permettono di speculare con i CFD sulle azioni Nexi e al tempo stesso comprare azioni vere. Si tratta di:

logo broker etoro

eToro: questo broker offre l’opportunità di sfruttare il social trading per seguire i trader più esperti. Inoltre, richiede un modesto deposito minimo di soli 50 euro, una delle condizioni più convenienti nel settore. Per coloro che desiderano apprendere le tecniche di trading con i CFD sulle azioni, eToro fornisce una demo gratuita con 100 mila euro virtuali. In questo modo, è possibile esercitarsi senza rischi e acquisire esperienza prima di investire denaro reale >più informazioni sul sito eToro<

FinecoBank: 50 ORDINI GRATUITI, 12 mesi senza alcun canone e consulenti sempre disponibili al 100%. La piattaforma di Fineco è la numero uno in Italia per l’ampia gamma di strumenti e servizi offerti ai propri utenti > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo