grafico al rialzo e sullo sfondo un trader
Forte rally per le azioni Saes Getters a Piazza Affari - Borsainside

Ci sono quotate che spesso fanno tantissimo rumore in borsa a causa di rialzi molto consistenti che sono in grado di mettere a segno nel giro di pochissimo tempo, spesso una sola seduta. Proprio di una di queste quotate parleremo nel nostro articolo. Il titolo in questione è Saes Getters ed è quotato su Borsa Italiana (sia pure non sul Ftse Mib). Nella giornata di ieri il prezzo delle azioni Saes Getters è passato dai 30 euro dell’apertura ai 34 euro delle 17,30.

In pratica nell’arco di una giornata sola le azioni si sono apprezzate di ben 4 euro! Possiamo solo immaginare quanto abbiano esultato quegli investitori che hanno comprato quando il titolo scambiava a 30 euro e poi hanno venduto magari questa mattina e ancora hanno comprato ieri e oggi mantengono in portafoglio tenendo conto che nella seduta di oggi Saes Getters si conferma praticamente sugli stessi livelli di ieri (variazione frazionale fisiologica a 33,9 euro che ci sta).

Tra l’altro il balzo in avanti registrato ieri da Saes Getters impatta anche sulle performance della quotata. E’ grazie alla progressione monstre se adesso il valore delle azioni Saes Getters è più alto del 17 per cento rispetto ad un mese fa. Per non parlare poi della variazione su base annua che è pari al 54 per cento.

Dinanzi ad un rialzo di dimensioni simili, la domanda viene quasi spontanea: quali sono le ragioni alla base del rally? In altre parole, perchè nella seduta di ieri c’è stata una vera e propria corsa ad acquistare le azioni Saes Getters e a metterle in portafoglio?

I motivi del rally di Saes Getters: la cessione di Nitinol

Saes Getters è una realtà italiana specializzata nella produzione di materiali avanzati e tecnologie per applicazioni in vari settori, tra cui l’elettronica, l’industria automobilistica, l’energia e la ricerca scientifica. Il termine “Getters” fa riferimento a una delle principali tecnologie sviluppate e commercializzate dall’azienda: i getter. I getter sono materiali che possono rimuovere gas, vaporizzare o assorbire impurità gassose da un ambiente chiuso o da dispositivi elettronici.

La quotata, nel corso degli anni, ha sviluppato una vasta gamma di materiali getter innovativi e soluzioni tecnologiche per soddisfare le esigenze dei clienti in vari settori.

Detto questo, il balzo in avanti di ieri, è da imputare al via libera ricevuto dalla SEC alla cessione di Nitinol alla società statunitense Resonetics.

Secondo una valutazione degli analisti di Equita, l’operazione prevede al momento della chiusura un incasso di 900 milioni di dollari lordi. Gli introiti derivanti dall’operazione saranno utilizzati per investimenti organici e operazioni di M&A (acquisizioni) dei materiali funzionali (chimica) e advanced packaging. Parte della liquidità, inoltre, potrebbe essere anche usata per remunerare gli azionisti.

Alla luce del via libera della SEC alla cessione, gli analisti di Equita, pur confermato il rating al livello hold (quindi mantenere), hanno alzato la raccomandazione dai precedenti 32 euro a 38 euro. Un prezzo obiettivo simile implica un ottimo potenziale di upside rispetto alle valutazioni attuali. Equita ha anche lasciato inalterato il NAV lordo che ammonta a 45 euro per azione ma ha portato lo sconto al 15 per cento dal precedente 30 per cento.

Sempre nella giornata di ieri, Saes Getters aveva anche pubblicato i conti trimestrali. Anche questo è stato un fattore di supporto al rally. Il titolo ha chiuso il trimestre in linea con le attese della vigilia. In particolare i ricavi sono saliti dell’1,9 per cento a 62,2 milioni di euro e il risultato netto è stato negativo per 1,7 milioni di euro.

Scendendo tra le voci, l’Ebitda di Saes Getters è calato del 32,2 per cento a quota 9,3 milioni di euro e l’Ebit del 45,1 per cento a 5,55 milioni di euro. Per finire, la posizione finanziaria netta della quotata è pari a 50,9 milioni di euro con un ribasso del 4 per cento anno su anno. Il management di Saes Getters prevede per i prossimi una conferma delle performances.

Secondo Equita i ricavi del secondo trimestre di Saes Getters sono in linea con le stime, mentre l’Ebitda reported è calato, sempre in linea con le attese, a causa dei costi non ricorrenti che sono legati all’operazione in corso su Medical Nitinol. Gli esperti della sim milanese hanno comunque deciso di ridurre la stima di eps adjusted 2023, comprendo il medicale, di 6 punti percentuali, assumendo come ipotesi base che il secondo semestre possa essere simile al primo.

Cosa fare quando un titolo segna un forte rialzo?

Lasciamo perdere il caso specifico di Saes Getters e vediamo come comportarsi nel momento in cui un titolo registra un apprezzamento così ampio. La prima cosa che si può pensare è investire. e sperare di essere ancora in tempo. In realtà non si deve scordare che dopo un grande rally c’è spesso il rischio di un ritracciamento.

Insomma gli elementi da valutare sono tanti. Operativamente è consigliabile usare solo broker autorizzati per operare. Magari piattaforme che permettono di comprare sia azioni vere che di speculare con i CFD (e, in questo secondo caso, si può operare anche al ribasso). Su questo sito di broker simili ne consigliamo sempre due:

logo broker etoro
  • eToro: ad alcuni mesi permette di acquistare anche le azioni italiane e in più offre il trading CFD sulle azioni (senza possesso dell’asset sottostante e quindi con operatività al rialzo e al ribasso). Il deposito minimo applicato da eToro è di soli 50 euro, l’attività di trading è quindi accessibile a tutti.

Inizia a perfezionare le competenze operative con trading usando conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

azioni FinecoBank
  • FinecoBank: per i nuovi clienti ci sono due vantaggi, 50 ordini senza commissioni e 12 mesi senza canone sul conto. La piattaforma di Fineco è considerata la NR 1 in Italia. In più Fineco, in quanto banca italiana, opera anche come sostituto di imposta per i clienti che hanno la residenza in Italia.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.