laptop con logo di Mondadori
Equita ha alzato il rating su Mondadori da hold a buy - BorsaInside

Mondadori si candida ad essere una delle migliori quotate della settimana di Borsa Italiana. Il titolo editoriale nell’ultima di Ottava viaggia in ribasso dello 0,2 per cento a quota 2,41 euro ma nella seduta di ieri ha registrato un rally di quasi l’8,5 per cento chiudendo in area 2,415 euro.

Grazie proprio al balzo messo a segno ieri, Mondadori riesce a rendere ancora più solida la sua prestazione su base mensile e su base annua. Rispetto ad un mese fa, i prezzi sono ora più alti del 6,4 per cento mentre anno su anno il rialzo è del 19 per cento. Per la cronaca la chiusura a quota 2,415 euro nella sessione di ieri è stata la più alta da inizio anno.

Il colosso editoriale, quindi, si conferma in salute e a riprova di ciò ci sono anche gli ottimi volumi di scambio che hanno caratterizzato l’ultima seduta. Tenendo conto che la media degli ultimi 30 giorni è stata pari a circa 250mila pezzi passati di mano, solo ieri sono state scambiate qualcosa come 2 milioni di azioni. Un vero e proprio record che è la prova migliore del forte appeal del titolo.

Quando si è dinanzi a numeri simili, il rischio che lo spazio per una ulteriore crescita si possa stringere è molto alto. Di conseguenza gli investitori sono alle prese con il solito dilemma se è ancora conveniente comprare oppure se è meglio restare alla finestra perchè i prezzi sono destinati a scendere.

Per chiarirsi le idee su questa questione, un primo passo è andare a guardare a quello che pensano gli analisti. Proprio ieri, infatti, sul titolo Mondadori sono intervenuti gli esperti di Equita.

Per Equita le azioni Mondadori sono da comprare

Iniziamo subito con una buona notizia che certamente non potrà che piacere ai trader bullish. La sim milanese Equita ha deciso di alzare il rating su Mondadori dal precedente hold a buy. Se prima le azioni del gruppo editoriale erano solo da mantenere, adesso sono anche da acquistare. Gli stessi esperti hanno effettuato un upgrade anche sul target price che è stato rivisto da 2,8 euro a 3,2 euro (+14 per cento il rialzo) per effetto del miglioramento delle stime e di un multiplo maggiore della divisione Libri della divisione Digital, con quest’ultima che è stata supportata dalle chiusura di operazioni di M&A.

Il fatto che anche il target price di Mondadori sia stato alzato è una seconda notizia positiva per i trader. Prezzo obiettivo più alto implica un maggiore potenziale di crescita.

Insomma quella di Equita è una promozione piena sulle azioni Mondadori.

Ma da dove nasce tutto questo ottimismo per la quotata dei Berlusconi? Proprio nei giorni scorsi c’è stato un incontro tra la stessa sim e Mondadori. Durante il confronto sono emersi tutta una serie di spunti interessanti. Tanto per iniziare a fronte di una crescita del 5,4 per cento del mercato dei libri Trade è (dato di aprile e maggio), Mondadori, grazie ai titoli di autori italiani come ad esempio Murgia, Carofiglio e De Giovanni, ha fatto meglio mettendo a segno una progressione del 7,2 per cento. Secondo la sim milanese è molto probabile che il trend possa proseguire anche a giugno.

Anche l’andamento della scolastica è stato positivo tanto che le attese sono ora per un leggero aumento della quota di mercato nella scuola secondaria. Essa, grazie anche all’positivo dei prezzi, dovrebbe più che compensare il leggero ribasso dei volumi della scuola primaria (ambito in cui i margini sono più contenuti).

Dall’incontro, inoltre, è emerso come la crescente diffusione delle piattaforme digitali offerte dagli editori, potrebbe ridurre il peso del mercato dell’usato.

A livello finanziario, i vertici di Mondadori non hanno nascosto la loro intenzione di proseguire sulla strada dell’ottimizzare nell’allocazione del capitale del gruppo. In tal senso sono in corso verifiche su possibili acquisizioni bolt-on. Nel caso in cui non ci dovessero essere occasioni di M&A di un certo rilievo, i vertici di Mondadori non escludono che ci possano essere remunerazioni straordinarie per gli azionisti. La prospettiva di un dividendo Mondadori straordinario e ovviamente suggestiva per gli investitori e di fatti è anche per la presenza di questa indicazione che Equita ha deciso di promuovere il rating del gruppo editoriale.

Le nuove previsioni di Equita su Mondadori

Per effetto dell’incontro tenuto con il management di Mondadori, gli analisti di Equita hanno deciso di rivedere al rialzo del 2 per cento le stime di Ebitda 2024 tenendo conto di un maggior contributo apportato sia dal Trade che dalla scolastica. Per la stessa ragione anche le previsioni di utile netto 2024 sono state alzate mentre la stima di free cash flow ordinario è rimasta inalterata visto che i migliori risultati operativi sono stai compensati dai maggiori capex.

Anche per quello che riguarda il 2025, le stime sono molto robuste. Le previsioni di Ebitda sono state alzate del 3 per cento mentre quelle di utile netto del 6 per cento.

Infine, per quanto riguarda gli investimenti, Mondadori potrebbe investire fino a 200 milioni di euro puntando ad una crescita sui mercati esteri.

A prescindere dal caso specifico di Mondadori, gli spunti che arrivano dai summit tra analisti e quotate dovrebbero sempre essere tenuti in considerazione nell’implementazione di strategie trading. Ricordiamo che per investire in azioni si possono usare sia le piattaforme di banche come Fineco che quelle di broker come FP Markets.

  • Fineco: banca con la migliore piattaforma trading in Italia, consente di comprare azioni reali, fare trading con i CFD e fare trading con i più esclusivi super CFD. Tra le ultime novità di Fineco c’è il nuovo conto di solo trading senza costi fissi che si rivolge ai trader principianti.
La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

  • FP Markets: non consente di comprare azioni reali ma sul trading con i CFD azionari è tra i migliori al mondo. Questo grazie a spread molto bassi e a una rapida esecuzione degli ordini. Tantissime le piattaforme che si possono usare (MT4, MT5, cTrader e TradingView). Garantita l’assenza di manipolazione dei prezzi.
Broker Forex Leader Fp markets
CONTO DEMO GRATUITO Sul sito di Fp markets
  • Spread più bassi del settore, a partire da soli 0.0 pip
  • 0.0 Spread in pip
  • Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
  • Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.