Previsioni petrolio 2018, spread Brent / WTI destinato ad accorciarsi

greggio

Secondo l'IEA lo spread tre Brent e WTI è destinato a ridursi in modo graduale.

CONDIVIDI

Nel suo Energy Outlook (STEO) di breve termine, l'US Energy Information Administration (EIA) ha stimato che lo spread tra Brent e WTI dovrebbe ridursi da una media di circa 6 dollari nel quarto trimestre del 2017 a una media di circa 4 dollari al barile nel 2018 e nel 2019.

Una previsione che è in parziale controtendenza rispetto ad altre analisi compiute nel comparto, e che sembra basarsi sul presupposto che i vincoli attuali sulla capacità di trasporto da Cushing alla costa del Golfo degli Stati Uniti saranno gradualmente allentati. Pertanto, in tal senso lo spread starebbe rappresentando semplicemente la ponderazione dei costi di trasporto aggiuntivi sul petrolio greggio WTI rispetto al petrolio greggio Brent.

Senza i vincoli attualmente sussistenti, lo spostamento del greggio da Cushing verso la costa del Golfo degli Stati Uniti costerebbe circa 3,5 dollari per barile, mentre la spedizione del WTI dagli Stati Uniti all'Asia sarebbe costata circa 0,5 dollari per barile in più rispetto alla spedizione di Brent dal Mare del Nord all'Asia.

Sempre a proposito di stime petrolifere dagli USA, il Dipartimento di Energia (DOE) ha riferito che la scorsa settimana le scorte di greggio degli Stati Uniti sono diminuite oltre le attese di consenso riportate da Bloomberg grazie a minori livelli di produzione domestica e importazioni più basse. Le scorte di greggio sono così diminuite di 4,95 milioni di barili (mb) a 419,52 mb (-1,2% su settimana, -13,2% su anno) rispetto a una contrazione attesa di 3,55 mb. A Cushing, le scorte diminuiscono di 2,40 mb a 46,58 mb (-4,9% su settimana, -30,4% su anno).

Gli stock della benzina negli Stati Uniti sono aumentati più delle attese, in espansione da 4,14 mb a 237,32 mb (+ 1,8% su settimana, -1,3% su anno) rispetto a un’espansione prevista di 3,55 mb. Le scorte di distillati sono aumentate più del previsto, espandendosi di 4,25 mb a 143,09 mb (+ 3,1% su settimana, -15,9% per anno), mentre era previsto un aumento di 2,25 mb.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions