Analisi tecnica quotazione petrolio: resistenza chiave a 68,7 dollari al barile

Sommario:

  • Intervalli più alti indicano che la correzione più profonda potrebbe esser imminente
  • Livello di resistenza chiave a $ 68,70

Nella settimana precedente il mercato petrolifero è stato dominato dai venditori, causando un calo del prezzo del petrolio di oltre il 7% rispetto al lunedì precedente. Gli investitori stanno ancora riducendo il loro posizionamento netto su questo mercato. Ci sono diverse ragioni. La prima è la geopolitica che ha le prospettive ottimistiche di crescita globale messe in pericolo dalle tensioni internazionali. Tra i principali rischi geopolitici si possono citare le turbolenze politiche in alcune delle più grandi economie europee come Spagna, Italia o Regno Unito. Oltre a ciò, anche le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina stanno tenendo banco. Tuttavia, quello che avrebbe potuto essere un fattore importante che contribuisce alle attuali pressioni al ribasso è la notizia che l’Arabia Saudita e la Russia stanno prendendo in considerazione una sensibile variazione alla loro produzione di petrolio. Pertanto lo scenario in cui il “contratto di taglio produittivo” sarà prolungato fino al 2019 sta diventando sempre meno probabile. Inoltre, l’attuale sentimento di rischio sui mercati e l’USD più forte non promettono nulla di buono per i tori del mercato

Prova il trading con una DEMO GRATUITA su XTB.IT >>

Intervallo W1

Dando uno sguardo alla prospettiva più ampia, i prezzi del petrolio hanno la possibilità di continuare a salire verso l’handle di $ 85, dove il range del testa spalle inverso potrebbe soddisfare le aspettative. Tuttavia, non possiamo escludere una situazione in cui il mercato trovi finalmente un equilibrio. In tal caso, potrebbe essere imminente un consolidamento di più mesi. D’altra parte, per quanto riguarda il grafico della scorsa settimana si può supporre che la correzione in corso sia quella da approfondire.

grafico%20petrolio%201

Nel lungo periodo i prezzi rimangono nella tendenza rialzista, ma una correzione temporanea e più profonda potrebbe essere imminente. Fonte: xStation5

Intervallo D1

 Per quanto riguarda la teoria dell’onda di Elliott, la struttura a 5 onde potrebbe essersi già conclusa, quindi ora possiamo osservare una correzione a 3 onde. La potenziale struttura al ribasso delle onde può assumere prezzi bassi come il livello di ritracciamento del 50% dell’impulso precedente verso l’alto.

grafico%20oil%202

È la fine dell’impulso alzista? Fonte: xStation5

XTB Demo

Intervallo H4

Ora cerchiamo i livelli di resistenza. Il livello solido più vicino si trova nelle vicinanze del limite di $ 68,70, dove il livello di ritracciamento del 38,2% è localizzato. Un segnale di vendita sarebbe generato quando il prezzo si rompe sotto il livello di supporto a $ 66,45.

grafico%20petrolio%203

Il livello di resistenza chiave si trova a $ 68,70. Fonte: xStation5

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.