Prezzo Petrolio WTI buca i 40 dollari dopo decisione OPEC+ e ora cosa succederà?

Tutti entusiasti per le decisioni adottate dall’OPEC+ nelle riunione di sabato 6 giugno. A festeggiare sono sia gli analisti, convinti che la strada dei tagli alla produzione sia la sola perseguibile per mantenere su livelli accettabili il prezzo del petrolio, che i traders che, nelle ultime ore, hanno visto la quotazione petrolio salire su livelli che mancavano da tempo.

In particolare, a fare impressione, è stato soprattutto il contratto sul WTI che a New York ha sfondato il muro dei 40 dallari. Profitti su profitti, quindi, per tutti quegli investitori temerari che a fine aprile avevano comprato future sul WTI in un momento in cui i prezzi dei contratti erano precipitati a livelli catastrofici e che oggi si ritrovano con derivati prezzati a oltre 40 dollari. Ottimo il WTI, quindi, ma molto bene anche il contratto sul Brent che è oramai stabilmente sopra i 43 dollari al barile. Nel grafico seguente è indicato l’andamento della quotazione petrolio in tempo reale. 

Prezzo petrolio e decisioni OPEC+

Chi è solito investire sul prezzo del petrolio sa perfettamente che ogni qualvolta ci sono delibere dell’OPEC+, i mercati tendono a reagire sempre allo stesso modo. Solitamente, infatti, c’è una prima fase di euforia a cui fa poi seguito un momento di maggiore riflessione.

Oggi il prezzo del petrolio è in forte rialzo e nessuno può negare che per tutta la giornata odierna sia l’oil che i titoli petroliferi (guarda, a tal riguardo l’andamento di Borsa Italiana oggi 8 giugno) potrebbero anche registrare un ulteriore apprezzamento. E’ quindi doveroso tenere in considerazione questa stima intraday quando si elabora la propria strategia trading sul petrolio. A tal riguardo approfitto per ricordare che puoi investire sul prezzo del petrolio attraverso i Contratti per Differenza.

Se vuoi imparare a comprare e vendere CFD Petrolio puoi prendere in considerazione la possibilità di usare il broker eToro (clicca qui per leggere la recensione) partendo dal conto demo. 

Trading CFD sul petrolio: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Ma domani cosa avverrà alla quotazione petrolio? Secondo gli analisti di Goldman Sachs è molto probabile che l’OPEC resti concentrato “sull’aumento sostenibile dei ricavi attraverso una combinazione di prezzi più alti ma anche di quote di mercato più elevate“. 

Una cosa però sono le parole e un’altra le decisioni concrete. Sabato scorso è stato si deciso l’allungamento dei tagli alla produzione (come puoi leggere anche nell’articolo resoconto del summit OPEC+), ma non è affatto detto che i paesi produttori mantengano fede fino in fondo alle promesse fatte. Secondo Helima Croft, responsabile della strategia globale delle materie prime di RBC Capital Markets, il mantenimento concreto dell’accordo resta un punto critico.

E’ possibile che questa criticità che oggi, considerando l’andamento delle quotazioni petrolifere in tempo reale, sembra passare in secondo piano, sia destinata ad aver più risalto nei prossimi giorni determinando un ridimensionamento dei prezzi del greggio.

Per Helima Croft, i paesi produttori che devono fare i conti con finanze più deboli (è il caso di Iraq e Nigeria) “hanno promesso di raggiungere il 100% dei tagli e di compensare fra luglio e settembre la precedente sottoperformance. Tuttavia riteniamo che continueranno probabilmente ad avere problemi nel mantenere le promesse nel corso dell’estate“. 

Insomma niente è scritto perlomeno sul lungo termine. E’ per questo motivo che la prudenza è necessaria soprattutto se decidi di operare con orizzonte temporale più lungo dell’intraday.

A tal riguardo ti ricordo che puoi fare CFD trading sul petrolio in modalità demo scegliendo un broker affidabile e autorizzato come Plus500 (leggi qui la recensione completa). Se vuoi provare a comprare e vendere CFD petrolio con Plus500 puoi attivare la demo gratuita direttamente dal link in basso senza bisogno di lasciare il sito. 

Demo gratis Plus500 per comprare/vendere CFD petrolio>>>clicca qui

Plus500 Materie Prime

Secondo Bjornar Tonhaugen, head of oil markets di Rystad Energy, l’accordo che è stato raggiunto sabato dall’OPEC+ è certamente qualcosa di positivo che rappresenterà la base sulla quale ricostruire il recupero del settore energetico. Per l’esperto, però, un elemento di disturbo che farebbe saltare la strategia dell’OPEC+, potrebbe essere una eventuale seconda ondata di coronavirus. 

Anche per questo motivo, quindi, la prudenza è necessaria. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.